? Perché parlare lingue diverse?

Comunicazione, Cospirazione, Ignoto Add comments

Ciao,

ti sei mai chiesto per quale assurdo motivo nel mondo si parlano lingue diverse?

Si cerca di unificare gli stati (come ad esempio nel caso dell’Unione Europea), si adotta un’unica moneta (ad esempio l’Euro), si cerca persino di dare norme e leggi europee comuni… e per quale ragione, non si potrebbe cominciare a parlare un’unica lingua?!?

Difficile? Diciamo non facile, se estendiamo la questioncella all’intero pianeta, però è possibile … e fatto sta che…

Parlare lingue diverse, è una fonte di separazione!

Conosco l’inglese e quindi di solito nei viaggi all’estero, riesco a comunicare senza problemi. Eppure prima di un viaggio, la mia preoccupazione maggiore, non è tanto uscire dalla zona di comfort avventurandomi in posti sconosciuti con diverse culture od abitudini… la mia preoccupazione più grande è di solito: non essere in grado di farmi capire o riuscire a capire! Lincomprensione fra le persone, crea separazione!

Per carità, la comunicazione verbale conta solamente per il 7%, ma forse non è proprio bello trovarsi ad esempio alla dogana od in un hotel ad eprimersi soltanto con smorfie, ammiccamenti e gesti… non credi? :-)

Nell’ultimo viaggio recente in Argentina per una conferenza scientifica (dove di solito si parla inglese), ero da solo, e per motivi di voli disponibili, sono arrivato un paio di giorni prima. Una volta arrivato, nessuna persona che incontravo parlava inglese… così mi sono trovato ad interagire a gesti con un vocabolario spagnolo in mano! :-)

Eh sì, in quei giorni iniziali…

mi sono sentito solo e separato dalle altre persone! :-(

Parlare lingue diverse, divide le persone!

A quando risale l’origine di questa separazione nel parlare lingue diverse?

Difficile da dire.

Senza entrare in posizioni di natura religiosa, se vogliamo affidarci ai testi antichi… molti (della cultura occidentale) associano la leggendaria Torre di Babele, alla possibile separazione delle lingue… in particolare quanto descritto nella Bibbia, nel libro della Genesi (11, 1-9):

“Tutta la terra aveva una sola lingua e le stesse parole. Emigrando dall’oriente gli uomini capitarono in una pianura nel paese di Sennaar e vi si stabilirono. Si dissero l’un l’altro: “Venite, facciamoci mattoni e cuociamoli al fuoco”. Il mattone servì loro da pietra e il bitume da cemento. Poi dissero: “Venite, costruiamoci una città e una torre, la cui cima tocchi il cielo e facciamoci un nome, per non disperderci su tutta la terra”. Ma il Signore scese a vedere la città e la torre che gli uomini stavano costruendo. Il Signore disse: “Ecco, essi sono un solo popolo e hanno tutti una lingua sola; questo è l’inizio della loro opera e ora quanto avranno in progetto di fare non sarà loro impossibile. Scendiamo dunque e confondiamo la loro lingua, perché non comprendano più l’uno la lingua dell’altro“. Il Signore li disperse di là su tutta la terra ed essi cessarono di costruire la città. Per questo la si chiamò Babele, perché là il Signore confuse la lingua di tutta la terra e di là il Signore li disperse su tutta la terra.

È dunque questo il Dio dell’Unione e dell’Amore? 8O

Alla grazia del Dio amorevole! Qualcosa non torna!

Oltretutto le recenti scoperte della fisica quantistica (ti suggerisco ad esempio “Entanglement” di Massimo Teodorani), parlano della NON ESISTENZA DEL VUOTO… (e quindi assenza di separazione),

e della materia universale come un’UNICA SOSTANZA ENERGETICA (ti consiglio lo splendido “Il linguaggio della Matrix Divina” di Gregg Braden, di cui parlerò approfonditamente in altri articoli).

Ed allora proseguendo il discorso sulle antiche scritture…

mi sono divertito a confrontare tre Bibbie differenti, ed ho ottenuto tre frasi leggermente diverse…

ad ogni modo non mi venite a parlare di interpretazioni (ne parleremo in un altro articolo), … perché il concetto non cambia.

Partendo, fra tanti dibattiti, dalla lingua originale della Bibbia, nel passaggio attraverso le varie traduzioni, fino alle lingue attuali…

le possibilità son tre:

  1. alcune parti della Bibbia mancano (volutamente o no) e quindi ci sfugge qualcosa;
  2. la traduzione è sbagliata, rispetto all’originale;
  3. la traduzione è stata volutamente alterata, rispetto all’originale.

Nel caso di tagli od alterazioni volute, viene da chiedersi:

Chi ha interesse che parliamo lingue diverse… e perché?

Tale domanda lo so… ti sembrerà folle! 8O

A dire il vero non volevo neppure parlarne, ma…

a tal proposito, tanto per iniziare con un leggero antipasto, voglio proporti il video in 3 DVD, di David Icke“È Tempo di Scegliere”:

sappi che stavolta non ti anticiperò niente … ognuno è libero di farsi una propria idea.

Il consiglio te l’ho dato! :-)

ATTENZIONE: qualche tua convinzione sulla odierna realtà, potrebbe crollare! ;-)

A proposito del viaggio in Argentina … passati i giorni iniziali, dopo ho conosciuto persone fantastiche ed è stata una bellissima esperienza umana… oltre che un’opportunità per imparare i primi rudimenti dello spagnolo (per un italiano non è così complicato).

Buona notte,

Giulio

Ti è piaciuto questo articolo? Clicca qui!

Tags:


Leave a Reply

Designed by NattyWP Wordpress Themes.
Images by desEXign.