@ Si può guarire con la terapia verbale?

Comunicazione, Psicologia Benessere, Recensioni Add comments

Ciao,

è possibile guarire con la terapia verbale? :-)

Fantascienza?

Molto interessante è la ricerca della Dottoressa Gabriella Mereu.

Le parole sono molto importanti perchè condizionano le nostre credenze e l’uso di certi termini nel nostro uso quotidiano piuttosto che altri, è molto importante perché può condizionare il nostro stato d’animo.

La terapia verbale agisce sulla causa morale od emotiva del disagio.

Ogni malattia vuole darci un messaggio: il sintomo espresso a livello fisico in modo visivo, è un segnale dell’inconscio che denuncia un malfunzionamento, cioè un qualcosa che non va nello stato affettivo-emozionale del malato.

L’origine della malattia è quasi sempre di origine psicosomatica.

Il principio della terapia verbale è basato sulla medicina omeopatica, ovvero curare il male con lo stesso male. La differenza è che nella terapia verbale non si usano farmaci o preparati, ma solo le parole, specialmente tramite metafore! :-)

Quando “un paziente” si esprime liberamente in maniera colorita descrivendo il proprio malessere, usa un linguaggio fatto di metafore (che la Dottoressa Mereu definisce pazientese).

Ascoltando tali metafore, si può “leggere fra le righe” la causa del malessere. Sciogliendo tale metafora personale con una metafora o con altre parole in analogia a quella del paziente, spesso si possono ottenere risultati sorprendenti. Sciogliere la metafora significa rendere consapevole il paziente della vera causa del malessere, usando la terapia verbale.

Un esempio tratto dal libro “La Terapia verbale” della Dottoressa Gabriella Mereu:

Una signora sentiva un dolore al dente: “È come se sentissi il dente di sopra più grosso che batte contro quello di sotto”. Indagai. Venni a sapere di un inquilino della paziente che abitava al piano di sopra e che era suscettibile e prepotente.

Dissi alla signora di proiettare la rabbia per l’inquilino nel dente dolorante; il dolore diminuì immediatamente.

Talvolta tali metafore che creano qualche disagio, non sono del paziente, ma sono collettive o sono acquisite dalle persone che ci circondano nella vita quotidiana.

Voglio suggerirti l’interessante libricino “La Terapia verbale” della Dottoressa Gabriella Mereu, in cui potrai trovare oltre a spiegazioni più approfondite, anche diversi casi pratici descritti. Ti consiglio di abbinare anche con il DVD omonimo.

La terapia verbale mira a sciogliere la metafora del paziente.

Nelle mie ricerche mi sono accorto che fra le cause principali di molte malattie, vi è la mancanza di ricircolo dei sentimenti di amore o di perdono, nel senso che tali sentimenti rimangono bloccati con atteggiamenti di rigidità verso se stessi o verso gli altri (per orgoglio, paura, rancori, concezione del peccato, paura di Dio, ecc.) e questo debilita le fibre muscolari e produce alla lunga gli effetti di varie tipi di patologie.

Di questo ne parlo anche nel file 7 del mini audio corso “Alla Scoperta dei tuoi Poteri Straordinari”.

Buona giornata,

Giulio

Ti è piaciuto questo articolo? Clicca qui!

Tags: ,


12 Responses to “@ Si può guarire con la terapia verbale?”
  1. Sarah Says:

    Sr.Giulio, solo oggi e per puro acaso ho conosciutto il suo blog. Chiedo scusa per il mio italiano, ma sono straniera. Ho letto solo oggi molte cosa scritte da Lei, e veramente tutte molte interessante. Tutto perché ho voluto comprare il libro ” la sindrome degli antenati”… E la storia e molto longa. Comunque come se tratta de un caso de vita o morte ( non è un modo di dire), e una peersona molta cara che sta malata e sto provando di aiutare a trovare una uscita, pensamento positivo e pace con gli antenati…
    Grazie comunque
    Sarah

  2. Giulio - La Via dei Sogni Says:

    Ciao Sarah, benvenuta.

    Non ho letto quel libro in particolare, ma posso dirti che nella mia esperienza ho sperimentato che certi legami energetici e sentimenti negativi o positivi fra antenati, persone familiari e conoscenti, esistono eccome.

    Spesso mi sono trovato inspiegabilmente a sperimentare emozioni e situazioni (di rabbia, rancore, paura, simpatia, gioia, amore, ecc.) interpretando ruoli di persone SCONOSCIUTE durante le sedute di costellazioni familiari, che però al termine avevano conferma reale in chi conosceva la situazione.

    Credo che in un certo senso Sarah, ti sei risposta da sola: possiamo cercare di influenzare lo stato d’animo in positivo delle altre persone, tramite il nostro esempio EMOTIVO POSITIVO su noi stessi, ma non possiamo cambiare gli altri se non lo desiderano o se non sono pronti.

    Ogni persona ha un grande potere durante la propria vita (o vite), solo su se stessa (ANCHE DI GUARIGIONE): si tratta di LIBERO ARBITRIO.

    In una canalizzazione molto particolare, mi fu detto che ci viene fornito a PRIORI una specie di “francobollo” in cui è scritta l’ora ed il giorno della nostra dipartita, ma non il dove ed il come (a conferma del nostro libero arbitrio), per completare la nostra missione divina.

    DA NOTARE: durante tale canalizzazione la persona non sapeva nulla di me, ma seppe dire molte mie cose personali (non è la prima volta che accade anche con sensitive diverse).

    Nel caso in cui non riusciamo a portare a termine la missione divina in quel tempo dato, ci reincarniamo, fino a quando raggiungeremo la perfezione divina. In pratica SIAMO ETERNI!

    Ciò è di una logica disarmante, che spiegherebbe molto bene anche i casi di morte di persone giovani o di bambini, che non accadono a causa del volere ingiusto di Dio, ma in base a ciò che è stato definito a priori per l’evoluzione singola di ogni persona. Anzi siamo proprio noi che lo definiamo a priori prima di reincarnarci… ma poi abbiamo libero potere durante la nostra vita (o vite).

    Esiste solo l’AMORE, tutto il resto (che giudichiamo magari sbagliato) è legato all’evoluzione singola di ogni persona che deve fare il suo percorso.

    Sono tanti i casi clamorosi in merito della reincarnazione e sono molto simili le testimonianze POSITIVE di PACE di persone che hanno avuto esperienze di premorte.

    Ti suggerisco anche di ascoltare il file BONUS “I Fardelli Karmici” all’interno del percorso “La Via dei Sogni”.

    Ovviamente su quanto dico non vi è la sicurezza matematica, ma è molto probabile, e spero che tutto ciò possa esserti di aiuto per aiutare te e la persona a te cara.

    Un grande abbraccio,
    Giulio

    P.S.: Proprio l’altro giorno ho perso la mia cara nonna, e da quando ho acquisito queste nuove informazioni e vissuto certe esperienze curiose che sto raccontando a te, sperimento con speranza e convinzione ciò che siamo realmente:

    siamo esseri divini spirituali in un corpo fisico (e non corpi solo fisici… un po’ spirituali come ci vogliono far credere).

  3. Sarah Says:

    Sr. Giulio grazie mille di avermi risposto. Ho visto solo oggi lá sua risposta. Purtroppo, lui doveva venire con me nella psicóloga che ci aiutarebbe in questo lungo percorso, ma lui nel ultimo momento non aveva voglia. Volevo raccontare il caso, perché lei no mi conoscendo, magari mi dice chiaro come stano le cose. Lui ha 58 anni, e l’anno scorso a settembre e stato diagnosticato un glioblastoma 4. Fatto radio, qui mio, e dopo 1 ano e tornato. Stesso posto… Ma funziona così? Operato seconda volta, messo dentro “‘gliadel wafer “. Domani prima visita dopo chirurgia e comincia ciclo di chimio in vena( la prima era con TEMODAL per Boca. Se sente ottimo, sempre stato bene, e adesso dopo leggere il libro ” anti cancro ” David servan schreiber, ha cambiato completamente i abiti alimentari, e per di più non toca carboidratos da quando e tornato a casa. Hanno detto che carboidrato ( zuchero ) è il alimento per la cellula cancerogena. Io voglio credere in tutto questo. Ma secondo lei, è tutto tempo perso? Grazie mille, sono davvero disperata. Grazie ancora. Salute sarah

  4. Giulio - La Via dei Sogni Says:

    Cara Sarah,

    Quello di cui parli non è affatto tempo perso!

    Ci tengo a precisare che non sono un medico,
    ma è interessante notare che durante un sondaggio statistico che ho letto tempo fa, alla domanda: “Vi fareste curare con la chemioterapia o con i metodi ufficiali?”, sottoposta a diversi medici, la maggioranza ha risposto NO!

    Il che la dice molto lunga…

    Il problema è che la medicina tradizionale non cura la VERA CAUSA, ma solo l’EFFETTO (nel caso in questione il glioblastoma)… quando invece sarebbe più importante capire il PERCHÈ si è manifestato in quella persona.

    Di conseguenza, NON curando la VERA CAUSA del perché quel gliobastoma è arrivato a manifestarsi, è normale che si ripresenti prima o poi.

    La manifestazione di una malattia ci vuol dare un MESSAGGIO, su cosa occorre cambiare nella propria vita.

    Un episodio dell’infanzia (o recente) od un nostro stile di vita frustrante, che a livello subconscio ci sta condizionando, può essere la causa che si manifesta a livello fisico in una patologia.

    Spesso noi razionalmente non conosciamo tale causa (a meno di casi evidenti), ma la conosce il nostro subconscio.

    Una persona senza patologie a livello fisico, non è detto che sia sana, se emozionalmente ha dei disagi.

    Inoltre ormai è evidente l’importanza di una sana alimentazione per la salute.

    Il dott. Max Gerson, curava malati di cancro terminale (sono molti i casi testimoniati), facendo clisteri di caffé (per ripulire l’organismo dopo anni di alimentazione sbagliata), ed alimentandoli con FRUTTA e VERDURA.

    Molti messaggi che arrivano da altre dimensioni ad importanti contattati nel mondo, confermano che l’uomo non è fatto per mangiare carne, zuccheri raffinati, … oltre che tanto meno fumare o bere alcolici, ecc.

    Solo quello che è in NATURA (e non modificato dall’uomo), è ARMONICO con l’essere umano.

    Purtroppo la comunità scientifica non ha mai accettato i risultati evidenti del dott. Gerson, per ovvi interessi economici mondiali e per non far crollare il sistema sanità.

    Purtroppo il controllo del cibo mondiale è una realtà che si può documentare, (fra l’altro mi è stato confermato più volte anche attraverso canalizzazioni soprendenti a cui ho partecipato, in cui le persone che canalizzavano non potevano sapere nulla su me e sulle informazioni che comunicavano ben precise).

    Ad esempio, l’aspartame è una sostanza dannosa per l’organismo, ma continua ad essere presente in caramelle, bevande, ecc.

    Tornando alla risposta, dato che come ho scritto nel precedente messaggio, non puoi convincere nessuno a fare una cosa od andare da qualche parte, se non vuole…

    come primo passo, potresti consigliare di leggere questi due libri (dato che la persona in questione da quello che ho capito legge):

    1) The Journey

    (una prima lettura su una delle varie tecniche, per cominciare a capire le VERE CAUSE del proprio subconscio, le memorie cellulari… magari per invogliare la persona in questione ad approfondire con sedute dal vivo);

    2) Guarire con il metodo Gerson

    (una prima lettura per cominciare a capire di più sull’efficacia del metodo Gerson).

    NOTA IMPORTANTE: All’interno del libro ci sono i riferimenti e contatti medici alla clinica Europea che si trova vicino a Budapest.

    La lingua comune è l’inglese, quindi nel caso tu voglia avere informazioni, ti serve conoscere tale lingua o qualcuno che la conosca.

    Altrimenti per informazioni (credo risponda anche in italiano) puoi scrivere a Margaret Straus (nipote del dott. Gerson) tramite il suo indirizzo email pubblico.

    Spero di esserti stato utile,

    un grande abbraccio,

    Giulio

  5. Sarah Says:

    Grazie mile. Come sempre sei molto gentile e chiaro. Ho letto il libro del metodo gresson ma lui nel libro scrive chiaro che non serve per glioblastoma multiforme. Mi è gelato il sangue. Penso adesso che siamo nel ” countdown” lo so benissimo che non posso pensare così , ma non siamo stati tirati su, imparando che la morte è a unica cosa che abbiamo la certeza in questa vita. Dunque se soffre. Prima anche, perché per ora lui è qui con me. Volevo solo dire che dopo avere letto da veleno di scorpioni cubano, fino a vitamine C in vena, ho trovato una cosa che forse potevo provare con lui. La cannabis. Già usano in Canada e in Germania se non sbaglio. E in Italia nella regione Marche. Ma la usano per il dolore. Invece ho letto che va benissimo econ la chemioterapia . Lei sa qualcosa? Vi ringrazio, e aspetto sempre sua risposta. Poi ho una domanda orribile da fare. Ma non posso fare a nessun altro. Non perché non sei un dottore, ma perché sei che lei sarà onesto con me. Lei conosce qualcuno che non è morto di glioblastoma quarto grado? Scusi e grazie ancora. Sarah

  6. Giulio - La Via dei Sogni Says:

    Cara Sarah,

    proprio giorni prima del tuo precedente post sul blog, avevo ritrovato un cd con un’intervista interessante ad un medico il quale diceva che la componente mentale positiva e di fiducia è fondamentale, sia per la persona coinvolta, che delle persone di cui si circonda.

    Nessuno può essere chiaroveggente sul destino delle altre persone.

    Citava proprio il caso di una persona che aveva avuto tre metastasi (non specifica di quale natura) e mentalmente era rassegnata, ma dopo un lavoro di riprogrammazione sulle credenze aveva superato anche quella terza metastasi.

    Citava inoltre riguardo gli effetti negativi della chemioterapia sulle difese immunitarie, come causa peggiore della patologia in se (che vuole darci un messaggio).

    Fra i vari testi che parlano della VERA CAUSA di tali tipo di manifestazioni, molti li associano a vecchie ferite emotive passate o vecchi choc con accumulo di rimorso o rancore. Ovviamente per cercare di capire nello specifico le vere cause, si dovrebbe fare un lavoro sulla persona.

    Dal tuo penultimo messaggio non avevo compreso che la seconda manifestazione fosse un glioblastoma multiforme.

    Non essendo un medico, per poter rispondere alla tua domanda permettimi di fare una ricerca approfondita, secondo i canali ufficiali o non ufficiali di altra natura.

    Non conosco le metodologie di cui parli, ma sarebbe interessante approfondire riguardo l’ascorbato di potassio con ribosio. A Firenze c’è la fondazione Pantellini (http://www.pantellini.org), magari potresti provare a contattarli.

    Un forte abbraccio,
    Giulio

  7. Sarah Says:

    Buon giorno, chiedo mille scuse di non avere risposto subito. Ma ho cambiato computer e ho perso TUTTI i mei ” preferiti” ero disperata perché non sapevo come trovare lei. Ora finalmente una anima buona minha aiutato. Le cose per adesso stano così: lui sta facendo chemio, e un percorso di ritrovamento nel suo passato di un grande trauma. E martedì siamo stati da un dottore a Roma che con una machina che misura la energia del tuo corpo, e meglio, dei organi del tuo corpo, ti fa un trattamento di equilibrio. Abbiamo anche intrapreso questa strada. E insieme ha cominciato a prendere cannabis in forma di burro. Esiste una medicina che si chiama SATIVEX ma che non e in commercio in Italia , solo in Germania e svizzera. Allora penso che andremo li. Adesso entro in contato con la fondazione Pantellini e vedo anche l’ alternativa del ascorbato. Comunque la ringrazio tanto e faccio sapere le evoluzione. Nel fra tempo aspetto che Lei possa rispondere mia domanda orribile. Con affetto, sarah

  8. Giulio - La Via dei Sogni Says:

    Ciao Sarah,

    non so a che dottore ti riferisci, ma se ti riferisci al dottor Dominici di Roma che lavora sulle frequenze sonore, è una interessante opportunità.

    Ovviamente via Internet è difficile capire l’origine del trauma, ma credo che la chiave sia proprio questo.
    È possibile che il trauma del passato (soprattutto se emotivo), tramite le memorie cellulari continui ad avere attualmente effetti sul corpo.

    Spesso la chiave per interrompere queste memorie cellulari è il perdono di chi ha provocato un trauma emotivo o il saper perdonare se stessi (molti continuano invece ad alimentare il proprio senso di colpa).

    A quale tipo percorso di ritrovamento nel suo passato ti riferisci?

    Devo ripetermi: la chemioterapia non agisce sulla causa che ha prodotto il tumore ma sulla cellula tumorale che ne rappresenta la conseguenza, con effetti deleteri per il sistema immunitario.

    Di solito non consiglio mai risorse che non ho ancora visto, ma ho buone ragioni (non ti sto a raccontare come ci sono arrivato) per suggerirti di dare un’occhiata anche a questo dvd

    Non conosco il SATIVEX.

    Un abbraccione,
    Giulio

  9. Sarah Says:

    Buona sera, grazie ancora della ” chiacherare” se possiamo chiamare così. Il video avevo già visto, ma grazie comunque. Lui sta andando da un dottore a Roma che si chiama Umberto grieco.e sta lavorando giustamente con le frequenzia sonora.e da noi a Padova, dove viviamo, da una psicologa che lavora con il nome e famiglia, per i traumi, del perché il tuo nome è quello e così avanti. E una dottoressa che lo segue in una dieta non sono sicura se è hammer o Luduwik. Ma consiste in non mangiare assolutamente niente di zuccheri . La idea e non alimentare ” l’ alien ” Como lo chiamo io. In resumo non dare da mangiare all’alien. Cambiare il solo. Manca solo la parte della cannabis. Il fai da te è semplice, ma volevamo avere un accompagnamento medico. Abbiamo trovato un centro a madri. Chiaramente anche in a,erica ( California ) ma lui non può andare in aereo. Stiamo provando tutte. Non so nemmeno si faccio bene di assecondarlo, ma da quello che leggo, non mi importa. Faccio quello che vuoi lui e lo accompagno in giro tutta la settimana dai vari dottore,non chiederò a lei se serve o no, ma non voglio avere nel pensiero che non abbiamo provato TUTTO.
    Questo è quanto. Mi auguro vivamente, che continuare a ” parlare” con lei che non stante non sia un dottore, conosce molto di più dei dottore che ho passato. Lo so che faccio sempre domande ” non adeguate ” ma non posso non fare. Lei conosce qualcuno, non che è guarito, lo so che non se guarisce, ma che ha vissuto a lungo con questa malatia

  10. Sarah Says:

    Grazie ancora , un abraccio
    Sarah

  11. Giulio - La Via dei Sogni Says:

    Figurati Sarah, grazie a te.
    Tienimi aggiornato.

    Se ho informazioni utili ti faccio sapere,
    Un abbraccio,
    Giulio

    P.S.: Fate bene a curare l’alimentazione naturale (frutta e verdura senza pesticidi), ed eliminando: zuccheri (dolci), carne, latticini, sintesi chimiche, alcool, ecc.

    Sarebbe importante che riusciate a scoprire la vera CAUSA subconscia emotiva da cui tutto è partito (in questa vita o precedenti).

  12. Giulio - La Via dei Sogni Says:

    Ciao Sarah, come va?

    Non so se hai provato anche questa strada… volevo suggerirti di contattare il Dott. Tullio Simoncini e la sua cura a base di Bicarbonato di Sodio.

    Prova a contattarlo all’email che trovi sul sito http://www.curenaturalicancro.org anche se non è più di sua proprietà.

    Un abbraccio,
    Giulio

    P.S.: Non farti spaventare dal fatto che sia un medico radiato o da tanti discorsi su internet. ;-)
    Non lo conosco di persona, ma ho visto un suo intervento durante una conferenza organizzata da un’associazione molto seria.

Leave a Reply

Designed by NattyWP Wordpress Themes.
Images by desEXign.