? Il morbo di Morgellons

Cospirazione, Ignoto Add comments

Ciao,

il morbo di Morgellons, è una condizione caratterizzata da una serie di sintomi cutanei quali prurito, fitte dolorose, apparente presenza di fibre sulla pelle o sotto la pelle, lesioni permanenti alla cute (es. eruzioni cutanee o piaghe, sensazioni di aver insetti sotto la pelle, affaticamento generalizzato, disturbi sensoriali e della sfera emotiva, alterazioni neurologiche, ecc.).

Quale è la vera origine del Morbo di Morgellons?

Nel 2001 la biologa Mary Leitao del Massachusetts General Hospital di Boston, notò sul labbro del figlio di due anni una ferita che non riusciva a guarire. Prelevò un frammento di cute ed osservandola al microscopio scoprì delle fibre di polietilene e masse di filamenti rosse e blu che brillavano se esposte alla luce ultravioletta e che se sottoposte al calore non bruciavano o fondevano neanche ad alte temperature, oltre i 900°C. 8O

Mary Leitao decise di far visitare il figlio da vari medici, ma essi non rilevarono  nulla di anomalo al punto di intenderla come una malattia psichiatrica!

Alla grazia! :-?

Anzi vi è da dire che nonostante diversi casi di Morbo di Morgellons, le persone affette da tale patologia sono state considerate dei malati psichiatrici fino ad un po’ di tempo fa. :-(

Nel 2002 le persone affette dal Morbo di Morgellons, si sono riuniti in una fondazione Morgellons Research  Foundation.

Il nome di morbo di Morgellons deriva da una monografia di Sir Thomas Browne di data incerta, ma pubblicata nel 1690 in cui si descrive le eruzioni cutanee di peli rigidi su bambini di una regione dalle Francia, chiamati Morgellons.

Il morbo di Morgellons è frutto di alta tecnologia o vi è altro?

La dottoressa tossicologa Hildegarde Staninger è una dei pochi scienziati che sta attivamente studiando la malattia conosciuta come sindrome o morbo di Morgellons. Alcune delle sue scoperte sono veramente incredibili!

Il Morgellons è un vero invasore straniero, cioè qualcosa che viene introdotto nel corpo e non viene riconosciuto dall’organismo. Attacca i meccanismi di difesa della vittima. E in questo caso i materiali sono stati identificati alla fine degli studi condotti nell’ambito del progetto FMM (Fiber, Meteorite & Morgellons). Abbiamo scoperto che il materiale è composto da una doppia composizione di poliestere con altre miscele organiche. Fondamentalmente è simile a due cannucce di plastica con una testa di silicio. 8O

Si tratterebbe di una sorta di colonizzazione del tessuto umano operata da nanotecnologie costituite da nanotubi, nanocavi, nanostrumenti in grado di assemblarsi da soli, autoreplicarsi e dotati di sensori e batteria. 8O

Sempre secondo la dottoressa Heildegarde Staninger … si ha l’incredibile scoperta come afferma anche durante una trasmissione televisiva:

Dalla combinazione di circa 24 esemplari di fibre di Morgellons che ci sono stati mandati da tutte le parti del mondo e la comparazione con esemplari residui di scie chimiche mandateci dal Texas (a cui sono stati aggiunti gli esemplari di due pazienti affetti da Morgellons sotto la mia cura e la cura del Dr Spencer), abbiamo trovato che combaciano con gli esemplari dei residui di scie chimiche mandateci dal Texas.

A questo punto la domanda mi sorge spontanea…

Dato che ormai le scie chimiche sono un fenomeno che coinvolge un po’ tutti i cieli a livello planetario …

Perché solo alcune persone sono affette dal Morbo di Morgellons?

Non so dare al momento una risposta, ma se fosse vero che fossero create in laboratorio… (e ripeto non ho le prove per dirlo)… la domanda inquietante che ne deriva è:

il morbo di Morgellons è il risultato di un incidente di esperimenti non previsto, oppure è fatto deliberatamente per infettare e far ammalare la gente?

Stiamo naturalmente ragionando per ipotesi…

Ognuno si faccia la propria opinione… fatto sta che le persone affette dal morbo di Morgellons sono un dato di fatto!

Buona serata,

Giulio

Ti è piaciuto questo articolo? Clicca qui!

Tags: ,


2 Responses to “? Il morbo di Morgellons”
  1. Sindrome di Morgellons Says:

    Abbiamo creato un sito informativo riguardo questa malattia e siamo pronti a raccogliere le testimonianze di pazienti italiani

  2. Giulio - La Via dei Sogni Says:

    Complimenti per l’iniziativa.

Leave a Reply

Designed by NattyWP Wordpress Themes.
Images by desEXign.