~ Fisica quantistica: possibilità infinite di scelta!

Abitudini, Ignoto, Potenzialità del Cervello, Recensioni, Scoperta di se 3 Comments »

Ciao,

ci hanno sempre insegnato che l’essere umano non potesse influenzare la realtà! Eppure le recenti scoperte di una nuova scienza, dimostrano il contrario… questa nuova scienza è la fisica quantistica.

Già dai tempi di Plank, la fisica quantistica attraverso tutta una serie di scoperte (di cui approfondiremo in altri articoli), mostra chiaramente come la realtà sia una serie di potenziali possibilità infinite di scelta, dove l’essere umano può decidere di creare ciò che desidera attraverso il pensiero, il forte desiderio e l’azione.

Tutto ciò è verosimile? :-?

La fisica quantistica: possibilità infinite di scelta della propria realtà.

Il video relativo alle riflessioni di alcuni studiosi, è tratto da un estratto del film “Bleep – Ma che … bip … sappiamo veramente!?”. Ti suggerisco di vedere il DVD completo di 108 minuti + 58 minuti di materiale extra, come una visione leggera e non impegnata estiva relativa alla fisica quantistica come possibilità infinite. :-)

Se vuoi invece qualcosa di approfondito… troverai man mano risorse graduali consigliate durante il percorso “La Via dei Sogni”.

Considerando la fisica classica newtoniana, sembrerebbero tutte stupidaggini… ed anche io facevo fatica a crederci. Eppure pur essendo una mente aperta e curiosa, sono una persona che vuole sperimentare toccando con mano e così con tutta una serie di tecniche, ho ottenenuto una serie di risultati clamorosi che all’inizio credevo fossero soltanto un caso od una pura coincidenza… (di questo ne parlerò approfonditamente in un nuovo progetto in via di definizione).

A mio parere, il pensiero “passivo” da solo non basta… occorre anche un forte desiderio (perché fa superare le paure) in combinazione con l’azione per uscire dalla zona di comfort (facilitando il presentarsi di opportune possibilità durante il proprio cammino verso la realizzazione dei nostri sogni).

Il pensiero genera emozioni, ma restando solo passivi si rischia che le emozioni che ne derivano,  (soprattutto quando  negative) possano farci “infognare” in situazioni stagnanti non evolutive, con tutti i nostri timori e film mentali che ne derivano. ;-)

Fisica quantistica: possibilità infinite di scelta… ti sei mai visto con gli occhi di chi vorresti essere?

Al di là dello shock di credere una cosa del genere per le persone non pronte a questo nuovo paradigma della fisica quantistica e delle possibilità infinite… che cosa impedisce all’essere umano di ottenere ciò che desidera?

Perché fra tutte le possibilità infinite di scelta di cui parla la fisica quantistica, non si realizzano le scelte che più grandi per la propria evoluzione? ;-)

Una delle cause principali, sono le dipendenze emotive! :-(

L’essere umano è guidato dalle proprie emozioni e le dipendenze emotive, sono come una droga a cui abitudinariamente siamo assuefatti, in quanto si tratta di reazioni e sostanze chimiche corporee che si ripetono in base anche alle proprie connessioni neuronali che  abbiamo in quel particolare momento della propria vita, e che sono responsabili delle proprie credenze, esperienze, paure ed abitudini, ecc.

L’essere umano è abitudinario e fra i suoi bisogni fondamentali vi è il bisogno di sicurezza!

Rimaniamo spesso invischiati nelle dipendenze da situazioni (relazioni, lavoro, ecc.) o persone in particolare che non ci fanno evolvere (d’altra parte esiste in ogni persona il proprio libero arbitrio), … perché abbiamo paura dell’ignoto e non crediamo di poter ottenere cosa desideriamo… non permettendo la realizzazione delle migliori possibilità di scelta  che potremmo avere (di cui parla chiaramente la fisica quantistica).

Siamo ancorati alle nostre misere sicurezze… ma per assurdo di sicuro nella vita non esiste assolutamente nulla! :-)

Come riuscire allora ad uscire dalle nostre dipendenze negative?

Occorre riprogrammare le nostre vecchie connessioni neuronali associate che ci conducono a comportamenti ed emozioni o reazioni negativi in determinate situazioni.

Nel file 6 dell’audio corso “Alla Scoperta dei tuoi Poteri Straordinari”, elenco alcuni metodi possibili (ne ho sperimentati anche altri).

Ti lascio con questa riflessione a proposito della potenza della emozioni:

considerando le recenti scoperte sulla memoria o coscienza dell’acqua di Masaru Emoto: se tali emozioni influenzano l’acqua… pensa a quanta influenza possano avere su noi stessi che siamo costituiti per la maggior parte di acqua! ;-)

Che tu ci creda o no (anche quella è una scelta)… siamo ogni istante responsabili della propria vita al punto da influenzare la propria realtà.

Un abbraccio,

Giulio

Tags:

- Cosa nasconde la paura di sentirsi inadeguati?

Convinzioni, Scoperta di se 2 Comments »

Ciao,

quante volte è capitato di avere paura di sentirsi inadeguati? :-(

Al di là del fatto che si tratta di una convinzione limitante che non porta a nulla, spesso tale convinzione può nascondere (anche se non sempre) un’altra vera causa…

Ti invito a vedere questo video, tratto dal film Coach Carter (ti consiglio di vederlo). :-)

La paura di sentirsi inadeguati non ti fa avere risultati!

Mi sono accorto in effetti personalmente od osservando ed ascoltando altre persone, che spesso la paura di sentirsi inadeguati non è la vera causa della paura, ma ciò che essa può nascondere è quello di mostrare le nostre qualità per paura di mostrarsi grandi di fronte agli altri… quasi come se volessimo nascondere la nostra vera luce per paura di apparire… o forse di non sapere come affrontare il nostro successo (paura del successo).

Ciò che intendo è ben diverso dal fare gli spacconi o dal “darsi delle arie”. ;-)

La paura di sentirsi inadeguati impedisce di mostrare la nostra vera luce!

“La nostra più grande paura non è quella di essere inadeguati.

La nostra più grande paura è quella di essere potenti aldilà di ogni misura”

Fra le tante cose, parlo anche di questo nel file 3 dell’audio corso “Alla Scoperta dei tuoi Poteri Straordinari”, mostrandone un esempio della mia infanzia.

Talvolta nei casi più seri, vi è proprio la paura di non essere all’altezza ed in tal caso occorre lavorare sulla propria autostima e sulla percezione di se stessi.

Ed a te, ti è mai capitato di sentirti inadeguato od inadeguata?

Se sì, rifletti… era mancanza di autostima o paura di mostrare la tua vera luce di fronte agli altri? ;-)

Un grande abbraccio,

Giulio

Tags:
Designed by NattyWP Wordpress Themes.
Images by desEXign.