* Esperienza corso Anima Gemella

Eventi dal Vivo, Seduzione 3 Comments »

Ciao,

spesso desideriamo “a parole” alcune cose o vogliamo ottenere degli obiettivi di qualsiasi tipo, ma poi nonostante quello che “diciamo di volere” non riusciamo ad ottenerli. Perchè?

Fra i vari motivi di ciò, vi sono i sabotaggi inconsci.

Si tratta di programmi mentali “sotterranei” che esprimono ciò che invece “vogliamo realmente” (a differenza di tante parole), o che rappresentano una via di fuga da certe nostre paure (scuse).

Voglio testimoniare la mia esperienza sul corso Anima Gemella con Benito Cantasale (insegnante Theta Healing) e Claudia Ricci (insegnante EFT), in cui abbiamo testato e lavorato proprio su questo tipo di sabotaggi .

L’anima gemella ha una certa risonanza con Te!

La cosa interessante di questo tipo di esperienza, è vedere applicata una tecnica “energetica” come EFT (basata sul principio dell’agopuntura, ma usando le dita lungo certi punti dei meridiani energetici corporei) in combinazione con il Theta Healing (più spirituale, sperimentato durante lo stato di onde cerebrali Theta):

due punti di vista differenti che si integrano piuttosto bene.

Ad esempio, molte credenze o convinzioni che ritenevo superate già da tempo, forse non lo erano del tutto inconsciamente superate, o se lo erano, ne hanno portate alla luce altre (che evidentemente avevano un certo collegamento).

Mi ha sorpreso il fatto che mentre lavoravo con un operatore (testando certi programmi inconsci), io stesso ne tiravo fuori spontamente altri su cui lavorare. 8O

Ho capito perchè spesso certe nostre credenze o paure condizionano il risultato finale ed il perchè in passato certe possibili relazioni hanno preso una piega differente.

Ciò a dimostrazione di quanto detto anche nel precedente articolo sui conflitti.

Occorre inconsciamente abbandonarsi e permettere la sintonia con l’Anima Gemella

Liberarsi da tutti i fardelli, abbandonando i sabotaggi della mente razionale e lasciando fluire l’energia (in totale sintonia e risonanza con l’altra persona) è la chiave per far entrare l’anima gemella nella propria vita.

Alcuni esempi di blocchi:

  • convinzione di non essere affascinante;
  • convinzione di non meritarsi una relazione felice ed appagante;
  • paura di esprimere i propri sentimenti;
  • paura di essere ferito o ferita;
  • orgoglio;
  • paura del giudizio altrui;
  • timidezza;
  • farsi tanti condizionamenti razionali sull’altra persona (età, cultura, religione, ecc.), nonostante quella persona ti piaccia e ci stai veramente bene;
  • blocchi sessuali repressi;
  • bassa autostima;
  • emozioni represse;
  • condizionamenti da esperienze passate negative;
  • raccontarsela che non è la persona giusta, per paura di uscire dalla zona di comfort;
  • paura di non trovare la persona giusta;
  • Buttarsi a capofitto nel lavoro, per compensare una mancanza od una paura;
  • giudizio negativo di qualsiasi tipo sul sesso opposto in generale;
  • paura di essere tradita/o od abbandonata/o
  • ecc.

questi sono solo alcuni esempi, ma ne potremmo elencare fra i più svariati.

Molto bello è stato l’esercizio del “fluire libero dell’energia“, in cui tutti i partecipanti ad occhi chiusi si potevano muovere liberi per la stanza entrando anche in contatto con le altre persone se lo volevano (agendo in maniera libera) e lasciandosi guidare dal subconscio.

Alcune persone si sono ritrovate abbracciate, mentre altre si sono ritrovate distaccate dal gruppo, rivolte verso il muro (fra l’altro è accaduto anche a me, nonostante avessi ballato, fossi entrato in contatto ed avessi giocato con alcune persone durante la sessione). :-(

Alla fine, posso dire che pur conoscendo le due tecniche EFT e Theta Healing, ho trovato interessante la giornata-corso Anima Gemella soprattutto nel combinare queste due tecniche, con l’obiettivo di approfondire una tematica importante come quella delle relazioni.

In particolare cercando di tirar fuori i propri blocchi di vario tipo e cercando di superarli.

Un ringraziamento a Claudia Ricci e Benito Cantasale.

Concluderei questo articolo dicendo che spesso tendiamo a rimandare, dare la colpa agli altri, ma in realtà ognuno in ogni momento, è responsabile della propria vita e della propria felicità.

“Se non credi di poter fare una cosa, è sicuro che non ce la farai”.

Credi di meritarti una possibilità e tentare di raggiungerla? :-)

Buona serata,

Giulio

Tags: , , , ,

! Il mio corso introduttivo alle Energie Sottili

Cospirazione, Eventi dal Vivo, Tecniche Energetiche 35 Comments »

Ciao,

se tu potessi percepire il livello energetico degli oggetti o delle persone, che impatto pensi potrebbe avere? ;-)

Quanto sarebbe importante conoscere in quale parte del corpo di una persona vi possa essere uno scompenso energetico o ad esempio quali alimenti possano fornire energia pura piuttosto che un effetto contrario?

Questo è il mondo delle Energie Sottili!

Sono tornato dall’esperienza dello scorso week-end al corso introduttivo alle Energie Sottili, tenuto dal Dott. Carlo Cannistraro (Master TEV)… debbo dire che è stata un’esperienza FANTASTICA! :mrgreen:

La cosa che mi ha maggiormente sorpreso è il fatto che tutti i partecipanti già fin dal primo giorno (me compreso) sono riusciti a percepire con le mani, le energie sottili pure e le energie congeste (queste ultime, pensale semplificando molto come energie sporche).

L’energia pura attiva nutre il corpo di energia sottile, mentre quella congesta può trasformarsi in sintomi sgradevoli, in malesseri e perfino in malattie.

Fra le varie sperimentazioni che sono state effettuate, praticamente noi tutti riuscivamo a percepire non solo il livello energetico (ognuno con i propri parametri percettivi) … e qui ognuno potrebbe pensare che in qualche modo ogni partecipante, potesse anche “raccontarsela” … eppure in pieno accordo (noi partecipanti novizi) riuscivamo (senza che l’insegnasse ci anticipasse la propria percezione) a “sentire” anche l’aumentare od il diminuire delle energie sottili su un persona, su un oggetto od alimento, allo scatenarsi di alcuni eventi.

Assicuro che non eravamo sotto l’influsso di allucinogeni! :-D

Con il costo del corso, veniva fornito un mini cleanergy: un apparecchietto (vedi foto sopra) per ripristinare l’energia congesta, e trasformarla in pura. L’inventore di questa tecnologia cleanergy è il Dott. Roberto Zamperini, ricercatore e terapeuta che ha creato tali strumenti per il riequilibrio energetico della persona e per la bonifica energetica degli ambienti.

Tramite questo strumento e grazie agli elementi di anatomia sottile, è possibile ripristinare il livello energetico di una persona nei punti in cui essa necessità (approfondiremo il discorso in un altro articolo).

Grazie a questo corso, ho potuto verificare e confermare anche altri concetti che avevo appreso riguardo le tecniche energetiche

addirittura tutti i partecipanti hanno verificato la bontà di alcuni oggetti ed il loro effetto, come ad esempio il mio pendente Q-Link (che non conoscevano) per il rinforzo ed il riequilibrio del sistema energetico dell’organismo (corpo umano) allo scopo di stimolare la sua resistenza contro tante diverse fonti di stress.

Con la tecnologia Cleanergy, si può fare tante cose, fra cui energizzare l’acqua! (Vi sono dei risultati riguardanti esperimenti in merito).

Dell’efficacia della tecnologia Cleanergy, mi raccontava il Dott. Carlo Cannistraro, che possiamo applicala a vari campi di applicazione interessanti (riguardanti anche gli stati dovuti alle diverse onde celebrali), come ad esempio usando PSYCH-K® od il Theta Healing … ed il bello è che si può verificare certi cambiamenti di stato nella persona sottoposta a test. Questo purtroppo non siamo riusciti per mancanza di tempo a verificarlo in aula, ma mi ripropongo di fare qualche prova in futuro. :-)

Come alternativa…

voglio lasciare una testimonianza… anche molto provocatoria … di un esperimento curioso sulle energie sottili che con una ragazza ho fatto a pranzo: :oops:

con le energie sottili, è stato indovinato più volte il segno zodiacale!

Testando l’energia di ogni segno zodicale su me stesso, la ragazza ha indovinato il mio (lei non sapeva nulla di me)! 8O

Ahh, ahh… ma dai Giulio … sarà un caso … e lei l’ha capito da chissà cosa … :mrgreen:

Ci sta … il fatto è che … siccome sono curioso …

tale esperimento l’ho provato qualche giorno dopo su un’altra persona di cui non sapevo nulla… e percependo quello con maggiore energia che la rappresentasse … morale della favola … l’ho indovinato! 8O

In un altro caso ho provato su una donna e non l’ho indovinato … ehi sono alle prime armi … :-D

… (ma ad essere sincero ho commesso io un errore di valutazione sulla larghezza del campo relativa al suo vero segno), … ma il segno zodiacale che avevo rilevato … si da il caso che fosse il segno di suo marito!

Dirai tu e che c’entra? :-D

Mai sentito parlare di forti legami energetici (anche a distanza) fra persone?

Guarda caso, esiste proprio un modulo Legami da applicare al Cleanergy!

Vedremo comunque se si trattano di sole coincidenze …

Certi legami non integri possono togliere energia!

Al corso son venute fuori cose davvero curiose (chiamiamole così) … (fra l’altro durante un esperimento che i partecipanti stavano facendo su una persona, ho provato di nascosto a testare certe conoscenze che avevo sulla tematica dei legami energetici e puntualmente si sono verificate). Non preoccuparti so che per ora sono nebuloso … ma ti farò capire meglio in un altro articolo questo aspetto specifico. :-)

Magia? Fantascienza? Frutto del caso? :?

Possono esservi varie spiegazioni…

ad esempio fra queste … alcuni elementi recenti di fisica quantistica o la recente scoperta della NON ESISTENZA DEL VUOTO! L’universo è fatto dalla stessa sostanza energetica senza alcuna separazione. Se sei interessato, ti consiglio di vedere il fantastico video “Il linguaggio della Matrix Divina” di Gregg Braden (in uno dei prossimi articoli ne farò una recensione).

Ti auguro una buona notte.

A proposito… forse guardando … la prima foto del Cleanergy … potresti percepire una piacevole sensazione di benessere … o forse no … forse il suo disegno … chissà … ;-)

Dici di no?

Una volta ti parlerò allora ad esempio di un simbolo massonico che toglie energia … testato sul campo ovviamente. ;-)

Già … mi devo ricordare di avvertire il mio amico che vuole farsi il tatuaggio … di stare attento al disegno ed alla parte del corpo dove realizzarlo … potrebbe essere come darsi una grande zappa sui piedi per molti anni. :-(

Ma questa è un’altra storia.

Per oggi è tutto davvero!

Ciao,

Giulio

Tags: , , , , ,

? Quanto conta l’Energia Vitale?

Eventi dal Vivo, Psicologia Benessere No Comments »

Ciao,

 

quanto conta l’energia vitale per te?

 

Siamo stati educati a pensare di limitarsi a mantenere la propria salute… sperando che non ci accada niente di anomalo, ma forse ci sfugge un’ottica diversa…

il fatto che una persona non abbia alcuna malattia, non significa che sia in perfetta salute

…serve molto di più! :roll:

Occorre l’energia vitale! Occorre imparare ad essere vitali e pieni di energia. Le persone vitali, hanno più potere personale ed un potenziale maggiore, sono più estroverse e sono capaci di realizzare molte più cose rispetto alla media delle persone.

Ti suona strano tutto ciò?

E’ quanto è emerso chiaramente durante una serata dell’Energy Tour condotta da due personaggi di eccezione: il Dott. Roy Martina e Roberto Re, a cui ho assistito il 22 aprile a Firenze.

L’ingresso al teatro includeva per soli 30 euro, il nuovo libro “Energy!” ed una serata corso… di grande valore!

Era la prima volta che incontravo dal vivo il Dott. Roy Martina e Roberto Re:

  • il primo, un omone tutto carisma ed humor (all’apparenza un guerriero buono), campione di karate per molti anni, medico e conoscitore di medicina alternativa… uno straordinario personaggio;
  • il secondo, uno “showman” di una carica incredibile e dalla capacità energetica straripante… esperto di crescita personale motivazionale;

in pratica… un mix esplosivo! :P

Del Dott. Roy Martina che dire? Non posso far altro che testimoniare la grande efficacia del suo operato, … (forse sono di parte), dato che ho provato diverse cose ed ancora le sto sperimentando (di questo ne parlerò comunque in dettaglio in altri articoli).

Per quanto riguarda Roberto Re (a parte il libro e la serata) al momento non ho ancora avuto modo di sperimentare qualche esperienza concreta in merito (e quindi non sarei in grado di consigliarti qualcosa in particolare)… se si eccettua però l’incredibile serie di CD “Roy Martina Experience”, in cui Roberto è il traduttore italiano di Roy…  (di questa serie di CD ve ne parlerò ad ogni modo approfonditamente fra un po’ di tempo… sto ancora sperimentando, ma credo già di poter dire che è una delle cose che mi ha impressionato di più… al punto da meritare davvero di parlarne in maniera approfondita!) Capirai il perchè… ogni cosa a suo tempo. Fidati! ;-)

Tornando alla serata Energy Tour, probabilmente alcuni si chiederanno… eppure sappiamo già tante cose sulla salute, corretta alimentazione, esercizio fisico, ecc…

c’era bisogno di un altro libro sull’argomento?

 

Domanda interessante… eppure…

sappiamo talmente così tante cose sulla nostra salute, da non metterne in pratica neppure una!

Come mai? Non ti sembra un po’ strano? :?:

Stress, vita frenetica ed esaurimento nervoso, mancanza di riposo, cattive abitudini alimentari, obesità, fumo, tossine, mancanza di moto, disidratazione, cattiva respirazione, farmaci, intossicazione da prodotti cosmetici, ecc. … e chi più ne ha, più ne metta…

si tratta di tutti elementi che non fanno altro che sottrarre energia vitale

tutti elementi che non ci permettono di essere al top!

La domanda allora è: se sappiamo già queste cose… perchè ci risulta difficile vivere in modo sano senza autosabotarsi?

Si ritorna sempre lì… indovina un po’… se sei un lettore di questo blog, avrai ormai capito da tempo, che per acquisire certe abitudini sane che diventino realmente piacevoli e facenti parte della tua vita quotidiana, al punto che diventino parte di te senza il minimo sforzo,…

 

occorre riscrivere i propri programmi mentali per mantenere la nostra energia vitale!

 

… affinchè tutto ciò diventi automatico.

Una volta fatto ciò… le tue vecchie abitudini non saranno più le stesse.

 

(Darò dei consigli sulle varie possibilità legate al tema, in un audio corso scaricabile (in preparazione) “Alla Scoperta dei Tuoi Poteri Straordinari” … disponibile fra un po’).

 

Come fare allora per acquisire energia vitale?

Dopo quanto detto… due semplici e grandi consigli da applicare:

1) bevi molta acqua durante la giornata… (includendo almeno due bicchieri appena svegliato al mattino e due bicchieri prima di dormire la sera)… il corpo è formato all’80% di acqua ed ha necessità di essere costantemente idratato. Se bevi anche altre bevande (ad esempio vino, aranciata, ecc.), associa sempre comunque un bicchiere d’acqua di seguito.

Questo a me risulta molto facile… adesso… prima no! :-(

… e lo posso testimoniare in prima persona, perchè qualche anno fa, in realtà bevevo poco o per lo meno bevevo male (come ad esempio bevande gassate, ed altre robacce simili)… ma dopo che provai la brutta esperienza della “renella” (sabbiolina dei reni che causa la microcalcolosi e che può provocare coliche renali… in pratica un’esperienza dolorosissima da non augurare a nessuno), ho imparato la lezione di quanto conti davvero bere acqua per il nostro organismo… e da allora, ne bevo ogni giorno almeno due o tre litri!

2) respira a fondo durante la giornata! Fai tre bei respironi profondi soprattutto al mattino appena sveglio e prima di andare a dormire. Saper respirare bene è importante perchè permette all’organismo di eliminare le tossine.

Respiriamo davvero male! Non ci credi?

Prova a fare tre respironi profondi consecutivi a pieni polmoni inspirando dal naso e buttando velocemente tutta l’aria fuori dalla bocca… che reazione senti? Ti gira la testa? Senti formicolio? Che altro? Già… il tuo organismo non c’è abituato… Credevi di respirare bene vero?!? ;-)

Approfondiremo comunque ancora l’importanza del respiro (magari con un video di una tecnica semplice) e sulla tematica dell’energia vitale e di “Energy!”.

Ad ogni modo, già solo applicando per un mese, soltanto questi due semplici consigli… la tua energia vitale cambierà considerevolmente…

 

 

e… Sorridi… fa tanto bene alla salute! :D

 

Un abbraccio,

Giulio

Tags: , , ,

^ PSYCH-K®: il cambiamento di credenze

Abitudini, Convinzioni, Eventi dal Vivo 23 Comments »

Ciao,

come cambierebbe la tua vita se tu potessi cambiare le tue credenze?

Cambierebbe? Rimarrebbe la stessa?
Eppure le credenze possono realmente condizionare una vita intera! :-(

Non ci credi? Pensaci un attimo… se tu non sei convinto (per vari motivi TUOI…) di poter realizzare quel tuo sogno od una particolare impresa, come puoi pensare di riuscire a farcela? È sicuro che non ce la farai! :-(

E cosa accadrebbe invece se tu riuscissi a cambiare il tuo modo di pensare? Non credi che cambierebbero i tuoi comportamenti? ;-)

E’ possibile?

Esiste una tecnica speciale

PSYCH-K®: il cambiamento di credenze.

Forse è la prima volta in cui ne senti parlare… già… figurati che io l’ho scoperta per caso la prima volta leggendo lo straordinario libro del Biologo Dott. Bruce Lipton“La biologia delle credenze” di cui abbiamo parlato nello scorso articolo.

Nel libro di Lipton, PSYCH-K® è appena accennato, ma si racconta della sua incredibile scoperta folgorante durante una dimostrazione ad un convegno in cui vi era anche il Dott. Robert Williams ovvero il fondatore di questa tecnica PSYCH-K®.

Dato che non si trova molto materiale in italiano a riguardo e che sono un curioso per natura… lo scorso febbraio ho preso e sono andato a Milano a fare un corso dal vivo con il Dott. Carlo Cannistraro! :-)

Al momento (in cui sto scrivendo) da quanto risulta nel sito http://www.psych-k.com ufficiale, gli istruttori certificati PSYCH-K® in italia sono solo due… questo per darti un’idea di quanto sia ancora poco conosciuta questa tecnica!

Durante un corso con il Dott. Carlo Cannistraro

Durante il corso PSYCH K con il Dott. Carlo Cannistraro

L’esperienza è stata davvero molto interessante e ciò mi ha fatto ulteriormente capire come spesso a parole “ce la raccontiamo” … ma tanto il nostro subconscio non mente! C’è poco da fare. :-D

Perchè ti dico questo?

Perchè siamo stati abituati dalle esperienze personali (considerate da noi, non positive) e dalla cultura sociale a construirci così tanti strati addosso, al punto da mascherare la nostra vera essenza.

Se ci aggiungiamo che oltremodo siamo stati educati a credere che il nostro destino è ormai segnato e legato ai geni che ci sono stati dati dai nostri genitori o dai nostri avi… allora abbiamo fatto davvero l’amplein!

Secondo le più recenti scoperte, in realtà è l’ambiente esterno che regola i nostri comportamenti…. comportamenti che sono vincolati e limitati dalle credenze che abbiamo.

La realtà è oggettiva, ma le nostre credenze, regolano la percezione che abbiamo della nostra realtà… e ci tengo a sottolineare od evidenziare la parola “nostra”!!! Abbiamo una nostra realtà!

Ebbene PSYCH-K® non fa altro che mettere in accordo la parte conscia con la parte subconscia della nostra mente.

Equilibra anche la parte destra e sinistra del nostro cervello che hanno delle caratteristiche completamente diverse fra loro.

Il Biologo Dott. Bruce Lipton, illustra come la velocità di elaborazione del nostro subconscio non ha neppure paragone rispetto a quella conscia: il subconscio (per fare un confronto in termini informatici) è in grado di elaborare a 40 Milioni di bit al sec, mentre la mente conscia è in grado di elaborare a 40 bit al sec;

ora alla luce di questi dati, cosa ti vien da credere? Quale fra le due parti della mente, avrà il controllo?

La parte razionale o la parte subconscia? Credo che avrai già capito.

Ebbene PSYCH-K®, permette di riscrivere dei programmi del nostro subconscio in modo che le due parti razionale (conscia) e subconscia, vadano di comune accordo, altrimenti sarebbe come avere una mente in cui le due parti giocano al tiro alla fune, ma una delle due vince praticamente sempre in quanto più forte… ed indovina un po’ qual è? La parte subconscia!

Ed aridagliè! ARGGHHHHHHHHHHHHHH!!! :roll:

PSYCH-K® permette di far questo in piena libertà, a patto che il subconscio lo voglia o sia pronto per quel particolare momento della vita di quella persona.

Occorre spesso un compromesso vantaggioso per il subconscio, al fine di acquisire una nuova credenza.

A volte può essere necessario cambiare qualche altra credenza collegata a quella problematica.

Come avviene questo? Con delle tecniche semplici, basate su dei test muscolari di comunicazione con la parte subconscia della persona.

Una volta cambiata ed acquisita quella credenza, sta a te fare un passo verso quel nuovo obiettivo agendo secondo nuovi comportamenti… ma capirai che cambiare una credenza è fondamentale perché è come abbattare dei muri che stavano fra te e la realtà oggettiva od il tuo obiettivo e che la tua antica visione o credenza, ti impedivano di raggiungere.

Indipendentemente da PSYCH-K … cambiare credenze… ti sembra una cosa da poco?

Un libro che mi sento di consigliarti per iniziare (che però è in inglese… in attesa del permesso di Rob Williams per una traduzione in italiano) é “PSYCH K: The Missing Peace in your Life!”:

Siamo stati educati a credere che occorrono anni e fatica per cambiare delle abitudini, credenze o comportamenti… magari con anni di analisi… eppure alla luce di quanto detto, avrei più di qualche dubbio in proposito. Per carita con questo non voglio fare polemica con i professionisti del settore… anzi, ve ne sono molti che sono bravi… è il sistema che non va!

La scienza si evolve, le conoscenze sono in divenire e se rimaniamo arroccati solo a ciò che conosciamo, credo che non riusciremo ad evolverci nella nostra pienezza.

Parleremo ancora di PSYCH-K® in altri articoli.

Buona notte e buon 25 aprile!

Giulio

NOVITÀ OTTOBRE 2011: Ringrazio Rolando del sito http://www.kinesiologiaperte.wordpress.com, per la segnalazione riguardo l’uscita del libro italiano “Utilizza la Tecnica Psych-K” di Robert Williams.

Presto farò una recensione sul libro per verificarne l’efficacia rispetto al corso dal vivo.

Tags: , , , , , , , ,

^ Essere aperti alle possibilità (parte 2)

Eventi dal Vivo No Comments »

Ciao,

riprendendo il discorso della prima parte, volevo brevemente parlare dell’esperienza vissuta durante i tre giorni del seminario The Journey, che ha ulteriormente rafforzato il concetto di:

 

Essere aperti alle possibilità

 

non solo a livello esterno, (prestando quindi attenzione alle opportunità che la vita ti offre ogni giorno), ma soprattutto anche ascoltanto quella parte più profonda di te che fa battere il tuo cuore, ti fa respirare, fa crescere i tuoi capelli e che…

ascolta bene… rullo di tamburi… :-)

…spesso ti spinge a scegliere una direzione improbabile! 

 

La parte razionale (come difesa personale), spesso, si oppone a quella vocina interiore che ti spinge in quella direzione sconosciuta, (che per esperienza personale, spesso si rivela quella giusta)!

E allora cos’è questa forza scatenante che ci vuol fare essere aperti verso la grazia?

Magia?  Frutto del caso?   La tua guida spirituale?   La tua anima?  Il tuo angelo custode?

Per carità, (lasciando perdere la magia)… ho una compulsione incredibile per gli angeli (non chiedetemi perchè)… ma vi è altro:

quella parte più profonda di te, responsabile di tutti i tuoi comportamenti inconsci e di tutti i bagagli esperienziali di vario tipo acquisiti nel corso della vita che vengono incamerati dentro di noi in varie forme (soprattutto emotive)…

le recenti scoperte scientifiche ci parlano di memorie cellulari nel nostro corpo.

Considerando l’uomo non solo come un corpo fisico, ma come un’entità più complessa (formata da un corpo, una mente e spirito), … teoria che comincia ad essere supportata anche da certe recenti scoperte scientifiche,… si capisce come quella parte più profonda di noi che regola anche le funzioni vitali… (io la chiamo il tuo subconscio… ognuno la chiami come la sente più adatta… :-) )… sia la parte che ci guida.

Alla luce di questo, allora non c’è da meravigliarsi che questa sorta di “coscienza interiore consapevole“,  abbia il controllo e la consapevolezza di cosa realmente siamo (con i nostri limiti e potenzialità)… che sono da collegarsi ai nostri trascorsi passati acquisiti ed al nostro bagaglio esperienziale.

Si capisce allora anche perchè la mente razionale, faccia fatica a spingersi verso quel qualcosa o quelle situazioni “sconosciute” che si presentano sotto i nostri occhi ed il nostro naso ogni giorno…

si tratta di situazioni che non sono da inquadrarsi fra quello che “già conosciamo”.

Ed allora tornando al seminario The Journey, la prima impressione, è stata emozionante! ;-)

Il seminario è stato organizzato da Ariane Schurmann (professionista “Accreditata” practioner The Journey), assieme a suo marito Edwin.

Probabilmente Ariane è stata la prima ad aver portato in Italia questo metodo di guarigione… tanto è vero che questo è stato il primo evento dal vivo in Italia.

Un frangente con Ariane durante il seminario The Journey

Un frangente con Ariane durante il seminario The Journey

In questo seminario tenuto da Debs Burgess (la cognata di Brandon Bays), ho avuto modo di conoscere (nei limiti dei 3 giorni serrati) tante persone straordinarie. Ho pianto e riso assieme ai partecipanti … mi sono emozionato ed ho imparato varie cose…

Ad ogni modo, sulla base del processi emozionali e fisici vissuti, ho rafforzato il concetto di cui ero già convinto:

Occorre essere aperti alle possibilità… e fidarci della parte più profonda di noi.

Questo perchè te lo dico?

Ho sperimentato duranti questi viaggi emotivi, che sono affiorati ricordi dell’infanzia (associati a luoghi, persone e situazioni) ormai sepolti nella mia memoria ed il processo fisico mi ha condotto in zone del mio corpo a cui non avrei mai pensato… incredibile! 8O

Della serie… siamo convinti di sapere quale sia la causa del nostro problema… ed invece ha tutta un’altra origine.

Partendo da alcune sensazioni spiacevoli all’inizio dei processi, sono affiorate man mano delle sensazioni piacevoli di pace.

E’ curioso che alcuni reazioni fisiche affiorate durante e dopo i processi, hanno manifestato giorni dopo… alcune concidenze strane… che ho riscontrato con la PMT.

Coincidenze strane a cui non sta a me dare una risposta… (per lo meno non ora)… sono solo una persona che prima di giudicare e tirare delle conclusioni preferisce sperimentare… ne parleremo comunque nella terza parte di questo articolo… fra un po’. :-)

Parleremo anche in altri articoli delle potenzialità di The Journey, appena avrò avuto il tempo necessario per testarla su me stesso.

Un abbraccio,

Giulio

Tags: , , , , , ,

^ Essere aperti alle possibilità (parte 1)

Eventi dal Vivo No Comments »

Ciao,

mi sono accorto che volevo parlare di un argomento… ovvero volevo dare una prima impressione del seminario The Journey, riguardo una lezione che ho rafforzato a quell’evento… ed invece parlerò di un’altra cosa. ;-)

O meglio parlerò dello stesso argomento in un modo diverso… ovvero di

 

essere aperti alle possibilità.

 

Mi spiego meglio… :-)

Oggi ho scoperto per caso un convegno “Per portare il grigio giorno in luce d’amore“… (27, 28 e 29 marzo 2009 a Tirrenia (Pisa) )…

e non so perchè ho avuto una compulsione irresistibile ad andarci nonostante altri impegni (fra cui uno importante) … non chiedetemi perchè.

(a dire il vero è stato possibile, grazie anche al fatto che il luogo di questo evento non era molto lontano).

Il primo giorno del seminario è stato realmente interessante… vari interventi che mi hanno colpito, fra cui gli argomenti della PMT e dell’Enneagramma (esposto da Don Sergio Messina); fra i relatori vi saranno anche dei personaggi importanti e noti come il fisico Vittorio Marchi e Marino Parodi

Ho scoperto tante cose nuove che mi hanno realmente appassionato…. e forse strane coincidenze (ancora da esplorare) con una sensitiva (da non confondere con maghi o fattucchiere… faccio notare che di tali tematiche fino a qualche anno fa, non ne avrei mai neppure voluto sentir parlare):

Il seminario riguarda l’esperienza dell’aldilà fra Scienza e Fede.

Perchè vi sto parlando di queste cose?

Dicevamo di stare aperti alle possibilità… concetto in cui ho cominciato a credere da qualche anno a questa parte, e che si è ampiamente rafforzato al seminario The Journey… come un messaggio compulsivo… in questi giorni… ovvero…

  

Fai un passo verso la grazia

e

la grazia ne farà 100 verso di te!

E questo indipendentemente dal tuo credo religioso… (ammesso che tu ne abbia uno)…

intendo dire che ogni giorno, la vita ti offre delle possibilità e risorse impensabili… ed il messaggio che ho ricevuto e vissuto in questo periodo della mia vita e che ti voglio a mia volta trasmettere… è:

quando senti quella irresistibile vocina o sensazione interna che ti spinge a fare un qualcosa che senti di dover fare (ovviamente senza nuocere agli altri) e che apparentemente può sembrare assurdo, improbabile o senza senso… fidati di quella tua guida interiore e procedi nel cogliere quella opportunità!

Non puoi sapere dove quel percorso ti porterà… forse più lontano di quanto tu possa immaginare! ;-)

Questo evento è stato organizzato da Casa Grande il Nespolo.

 

Capirete nella seconda parte di questo articolo, l’accostamento con The Journey

 

Un forte abbraccio,

Giulio

Tags: , , , ,
Designed by NattyWP Wordpress Themes.
Images by desEXign.