^ Il palindromo 11/11/11

Ignoto No Comments »

Ciao,

stavo per pubblicare un articolo su una tematica completamente diversa, quando  a causa di alcune coincidenze verificatesi, mi sono reso conto che oggi si tratta di una data particolare: l’11 novembre 2011, ovvero il palindromo 11/11/11.

In particolare alle ore 11, 11 minuti ed 11 secondi, sarà il palindromo più lungo di questo millennio 2000, riferito all’unità 1.

Palindromo significa che si può leggere nello stesso modo sia a destra che a sinistra, ed in questo caso si hanno ben 12 unità, ovvero 11/11/11 11:11:11.

Il palindromo 11/11/11 alle ore 11:11:11 è irripetibile nel millennio 2000

Perché l’istante 11/11/11 11:11:11 è considerato importante? :-?

Da notare, che proprio per l’importanza che tale istante può avere per ogni singola persona, tale istante ha valore viverlo sul proprio orologio personale e non sul tempo ufficiale di Greenwich.

Molte discipline spirituali o scientifiche come la fisica quantistica (vedi la matrice energetica fotografata dalla NASA), mostrano che tutto è UNO, mentre la realtà che ci mostra i 5 sensi, tende alla separazione,  ovvero al 2: la dualità; ad esempio, come lettura interessante ed esperenziale, ti suggerisco i libri del fisico Vittorio Marchi).

È interessante notare ad esempio, che la versione ufficiale del Padre Nostro dice:

“Padre Nostro che sei nei cieli…”, (creando senso di separazione)

quando la traduzione aramaica originale (almeno stando alle nostre conoscenze), dice invece:

“Padre Nostro che sei OVUNQUE…”

e ciò fa una bella differenza, perché riporta al senso di unità in sintonia con le recenti scoperte scientifiche e le tradizioni antico spirituali!

Verifichi ripetute coincidenze del palindromo 11 11 11?

A livello di importanza, molte canalizzazioni o contattati o tradizioni spirituali, associano il giorno 11/11/11 all’apertura o chiusura del portale extradimensionale a livello di salto di coscienza.

Su questo, non voglio esprimermi, in quanto nonostante le mie esperienze reali clamorose di questi anni ed il totale salto di coscienza e ribaltamento delle mie credenze, preferisco dire cose che ho approfondito o che ho vissuto personalmente.

Inoltre… e vi prego di prenderlo in maniera giocosa come una semplice curiosità

si dice anche che le persone che verificano sempre più spesso, come strane coincidenze, l’osservazione di più numeri 1 o le sue combinazioni (ad esempio negli orari, od all’interno di date particolari come numeri bancari, documenti, ecc.), si dice che tali persone siano “pronte” per un cambiamento ed un salto di coscienza.

Forse qualche lettore, fra quelli meno scettici, avrà già sperimentato. ;-)

Ad ogni modo, stamani voglio raccontare una curiosa coincidenza che si è verificata… e ripeto di prenderlo in maniera giocosa e senza alcuna pretesa:

ero in auto e mentre stavo guidando, nel preciso istante in cui l’orologio è passato dalle ore 11:10 alle ore 11:11, il navigatore ha cominciato a suonare per segnalare un punto di interesse (l’unico durante il tragitto),

e cosa curiosa, nel preciso istante in cui l’orologio è passato dalle ore 11:11 alle ore 11:12, la mia auto è passata proprio sopra l’indicazione  (dipinta sull’asfalto con la vernice bianca) per la statale SS 12. :-)

A proposito…

l’immagine di Facebook dell’articolo è una ricostruzione dell’apertura reale del mio profilo Facebook di oggi (da giorni non mi collegavo).

Per onestà intellettuale, si tratta di una ricostruzione e non di uno screen shot, solo per il fatto che riflettendo durante la scrittura di questo articolo, mi sono reso conto solo dopo di quanto era realmente accaduto.

Coincidenze o sincronicità? :-?

Vi auguro una buona giornata,

Giulio

Tags: , , ,

! Superata la velocità della luce!

Convinzioni, Ignoto No Comments »

È accaduto finalmente! :-)

Stavo per iniziare una serie di articoli sulla fisica quantistica dei grandi del passato… ma un evento recente importante ha favorito quello che stavo per scrivere…

È stata superata la velocità della luce! E ciò non mi sorprende affatto… ma è comunque una notizia importante. :-)

È quanto è avvenuto nell’esperimento in cui un fascio di neutrini (15.000) è stato lanciato dal Conseil Européen pour la Recherche Nucléaire (CERN) di Ginevra, verso i Laboratori del Gran Sasso dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN).

I neutrini hanno impiegato 60 nanosecondi meno del previsto nel percorrere i 730 km che separano il CERN dal Gran Sasso, superando la velocità della luce conosciuta. WOW!!! :-)

Superata la velocità della luce: che conseguenze avrà?

Perché la notizia che è stata superata la velocità della luce è tanto importante?

E perché è in linea con le tematiche di questo blog, ed in particolare quello che puoi trovare diluito per mesi all’interno del percorso “La Via dei Sogni”?

Come dice il prof. Antonio Zichichi, (professore emerito del dipartimento di Fisica Superiore dell’Università di Bologna e prolifico autore di libri e saggi di divulgazione scientifica):

1) Una volta superata la velocità della luce, essa non è più la massima velocità delle costanti fondamentali della natura e di conseguenza crolla l’equazione di Einstein.

2) Crollerebbe anche il principio di causalità, secondo cui l’effetto avviene dopo la causa e mai prima.

3) Crollerebbe anche la visione del mondo basata su 4 dimensioni (3 dimensioni spaziali più quella temporale) a favore di una nuova visione multidimensionale. (Zichini parla di 43 dimensioni, ma personalmente riguardo all’esattezza del numero non so dire).

Mica roba da ridere! ;-)

Inoltre aggiungo io, ci sarebbero altre conseguenze importanti in ottica futura:

4) la possibilità di realizzare viaggi nel tempo (cosa già anticipata dalla fisica quantistica).

5) la possibilità di percorrere grandi distanze in breve tempo (spiegherebbe i molti avvistamenti sul nostro pianeta da parte di UFO con tecnologia più avanzata della nostra).

Ovviamente i 60 nanosecondi con cui è stata superata la velocità della luce non permetterebbero ancora questo, ma è un buon inizio verso nuove frontiere.

A mio parere, c’è un altro fenomeno che potrebbe avere conseguenze:

6) il fenomeno dell’Entanglement è quel fenomeno quantistico in cui ogni stato quantico di un insieme di due o più sistemi fisici dipende dallo stato di ciascun sistema, anche se essi sono spazialmente separati.

Cosa impossibile secondo la fisica classica! :-)

Per dirla in soldoni, in un esperimento fu preso un fotone e separato in due fotoni “uguali” ed i due fotoni furono sparati in direzioni opposte in un tubo speciale per una distanza di 14 miglia.  Si vide che interagendo solo su un fotone, anche l’altro aveva gli stessi comportamenti ISTANTANEAMENTE!

Questo trasferimento di informazioni ISTANTANEO poteva essere spiegato da due possibilità:

a) La velocità della luce è infinita (ma ai tempi non si pensava neppure che fosse superabile);

b) Non esiste separazione ed il VUOTO NON ESISTE e tutto è energeticamente collegato (e ciò è stato dimostrato, tanto è vero che quello che si pensa materia oscura o vuota, pesa 22 volte più di quello che consideriamo pieno!

In un precedente articolo puoi vedere che tale matrice universale energetica nell’universo è stata anche fotografata dalla NASA.

Superata la velocità della luce, ci apriremo finalmente a nuove visioni della realtà?

Come ricercatore scientifico, il fatto che sia stata superata la velocità della  luce, conferma ciò che ho sempre detto della limitatezza umana della scienza, in quanto spesso scoperte importanti del passato vengono poi clamorosamente smentite (dall’altra parte siamo in continua evoluzione).

  • L’inghippo è dovuto al fatto che nonostante le nostre apparecchiature, ci si basa molto sulla limitatezza dei nostri 5 sensi (che come ammette la fisica stessa, essi percepiscono meno dell’1% della realtà), ed ancor peggio talvolta (come è già accaduto in passato) le credenze del singolo ricercatore (o dell’equipe di cui fa parte) che gioco forza possono influenzare ed ammettere i risultati delle stesse ricerche. Spesso sono nate dispute accademiche internazionali su certe scoperte oggettive.
  • Si sa dalle neuroscienze, il nostro cervello vede solo ciò di cui ha coscienza e che vuol vedere. :-(
  • Inoltre la scienza si basa sui vecchi parametri spazio temporale per capire la realtà che ci circonda, anziché sul un sistema multidimensionale di cui si parla in molte messaggi che ci arrivano da varie entità tramite canalizzazioni o tramite contattistiti del calibro di Eugenio Siracusa o Howard Menger, ecc.
  • Un altro paradosso della scienza è che una cosa per esistere deve essere misurabile e ripetibile: mi viene da ridere perché come dice anche il prof. Corrado Malanga, per quel che ne sappiamo ad es. la creazione dell’universo è un unico evento, e secondo questo visione della scienza noi non esisteremmo neppure. :-)

Mi trovo d’accordo con quanto dicono i prof. Antonio Zichichi e Corrado Malanga.

Per il momento accogliamo con entusiasmo la notizia che è stata superata la velocità  della luce! :-)

Buona giornata,

Giulio

Tags:

~ Fisica quantistica: possibilità infinite di scelta!

Abitudini, Ignoto, Potenzialità del Cervello, Recensioni, Scoperta di se 3 Comments »

Ciao,

ci hanno sempre insegnato che l’essere umano non potesse influenzare la realtà! Eppure le recenti scoperte di una nuova scienza, dimostrano il contrario… questa nuova scienza è la fisica quantistica.

Già dai tempi di Plank, la fisica quantistica attraverso tutta una serie di scoperte (di cui approfondiremo in altri articoli), mostra chiaramente come la realtà sia una serie di potenziali possibilità infinite di scelta, dove l’essere umano può decidere di creare ciò che desidera attraverso il pensiero, il forte desiderio e l’azione.

Tutto ciò è verosimile? :-?

La fisica quantistica: possibilità infinite di scelta della propria realtà.

Il video relativo alle riflessioni di alcuni studiosi, è tratto da un estratto del film “Bleep – Ma che … bip … sappiamo veramente!?”. Ti suggerisco di vedere il DVD completo di 108 minuti + 58 minuti di materiale extra, come una visione leggera e non impegnata estiva relativa alla fisica quantistica come possibilità infinite. :-)

Se vuoi invece qualcosa di approfondito… troverai man mano risorse graduali consigliate durante il percorso “La Via dei Sogni”.

Considerando la fisica classica newtoniana, sembrerebbero tutte stupidaggini… ed anche io facevo fatica a crederci. Eppure pur essendo una mente aperta e curiosa, sono una persona che vuole sperimentare toccando con mano e così con tutta una serie di tecniche, ho ottenenuto una serie di risultati clamorosi che all’inizio credevo fossero soltanto un caso od una pura coincidenza… (di questo ne parlerò approfonditamente in un nuovo progetto in via di definizione).

A mio parere, il pensiero “passivo” da solo non basta… occorre anche un forte desiderio (perché fa superare le paure) in combinazione con l’azione per uscire dalla zona di comfort (facilitando il presentarsi di opportune possibilità durante il proprio cammino verso la realizzazione dei nostri sogni).

Il pensiero genera emozioni, ma restando solo passivi si rischia che le emozioni che ne derivano,  (soprattutto quando  negative) possano farci “infognare” in situazioni stagnanti non evolutive, con tutti i nostri timori e film mentali che ne derivano. ;-)

Fisica quantistica: possibilità infinite di scelta… ti sei mai visto con gli occhi di chi vorresti essere?

Al di là dello shock di credere una cosa del genere per le persone non pronte a questo nuovo paradigma della fisica quantistica e delle possibilità infinite… che cosa impedisce all’essere umano di ottenere ciò che desidera?

Perché fra tutte le possibilità infinite di scelta di cui parla la fisica quantistica, non si realizzano le scelte che più grandi per la propria evoluzione? ;-)

Una delle cause principali, sono le dipendenze emotive! :-(

L’essere umano è guidato dalle proprie emozioni e le dipendenze emotive, sono come una droga a cui abitudinariamente siamo assuefatti, in quanto si tratta di reazioni e sostanze chimiche corporee che si ripetono in base anche alle proprie connessioni neuronali che  abbiamo in quel particolare momento della propria vita, e che sono responsabili delle proprie credenze, esperienze, paure ed abitudini, ecc.

L’essere umano è abitudinario e fra i suoi bisogni fondamentali vi è il bisogno di sicurezza!

Rimaniamo spesso invischiati nelle dipendenze da situazioni (relazioni, lavoro, ecc.) o persone in particolare che non ci fanno evolvere (d’altra parte esiste in ogni persona il proprio libero arbitrio), … perché abbiamo paura dell’ignoto e non crediamo di poter ottenere cosa desideriamo… non permettendo la realizzazione delle migliori possibilità di scelta  che potremmo avere (di cui parla chiaramente la fisica quantistica).

Siamo ancorati alle nostre misere sicurezze… ma per assurdo di sicuro nella vita non esiste assolutamente nulla! :-)

Come riuscire allora ad uscire dalle nostre dipendenze negative?

Occorre riprogrammare le nostre vecchie connessioni neuronali associate che ci conducono a comportamenti ed emozioni o reazioni negativi in determinate situazioni.

Nel file 6 dell’audio corso “Alla Scoperta dei tuoi Poteri Straordinari”, elenco alcuni metodi possibili (ne ho sperimentati anche altri).

Ti lascio con questa riflessione a proposito della potenza della emozioni:

considerando le recenti scoperte sulla memoria o coscienza dell’acqua di Masaru Emoto: se tali emozioni influenzano l’acqua… pensa a quanta influenza possano avere su noi stessi che siamo costituiti per la maggior parte di acqua! ;-)

Che tu ci creda o no (anche quella è una scelta)… siamo ogni istante responsabili della propria vita al punto da influenzare la propria realtà.

Un abbraccio,

Giulio

Tags:

? Il cronovisore: realtà o bufala?

Ignoto No Comments »

Ciao,

sono molti i misteri irrisolti che riguardano l’umanità e la sua vera origine. Che effetto potrebbe avere una macchina del tempo che potesse far rivedere ogni evento passato a propria scelta per come è avvenuto realmente? 8O

L’esistenza della macchina del tempo è sempre stato un mistero affascinante… ma si tratta solo di letteratura? :-?

Sembrerebbe che un apparecchio simile, sia stato realmente progettato e realizzato da un sacerdote e scienziato italiano Padre Alfredo Pellegrino Ernetti: si tratta del cronovisore.

Il cronovisore è stato realmente realizzato?

Padre Ernetti era un uomo di scienza, curioso sperimentatore e fortemente attratto dalle nuove scoperte della fisica quantistica, ed affermava:

“Tutta la nostra ‘fisionomia’ è energia visiva che si sprigiona da noi, dalla nostra epidermide, e tutte le parole che diciamo sono energia sonora.

Ora, ogni energia, una volta emessa, non si distrugge più, semmai si trasforma però resta eterna nello spazio aereo.

Occorrono strumenti che captino queste energie e le ricostruiscano in maniera tale da ridarci la persona o l’evento storico ricercato”.

Quindi ogni essere vivente (e forse anche gli oggetti inanimati alla luce della biochimica), lascerebbe due scie: una visiva ed una sonora.

Concetti non proprio campati per aria, alla luce delle recenti scoperte della fisica quantistica che ha mostrato che il vuoto non esiste e che tutto è energia plasmabile dal pensiero e dalle emozioni umane.

Gli stessi concetti che sarebbero in linea con l’ipotesi del fenomeno dei fantasmi: tali fenomeni rappresenterebbero tracce energetiche incancellabili, che sarebbero ancor più forti nei luoghi di vicende storiche rilevanti. Non è un caso che in tali luoghi, vi sono persone che oltre ad avere visioni dirette di tali fenomeni (o con macchine fotografiche), provano sensazioni ed emozioni inspiegabili in quel luogo. VI sono molte storie e testimonianze su questo aspetto.

Il cronovisore poteva riconvertire le tracce energetiche in immagini e suoni?

Il provare emozioni inspiegabili in un dato momento a seconda del luogo e della situazione, non mi meraviglia più di tanto, perché è un fenomeno che ho sperimentato durante una sessione delle costellazioni familiari, mentre interpretavo una persona trapassata che ovviamente non avevo mai conosciuto. 8O

La domanda è: può essere possibile riconvertire in immagini e suoni tali tracce energetiche rimaste di eventi passati? :-?

Molti ritengono che Padre Ernetti sia riuscito effettivamente a costruire il cronovisore, grazie anche alla collaborazione con Enrico Fermi e Wernher von Braun.

Fra l’altro anche se non c’entra nulla con il cronovisore, è interessante sottolineare come la conoscenza di un amico di Enrico Fermi (dalle capacità sensitive particolari), sembra avere cambiato le credenze accademiche del fisico VIttorio Marchi come lui stesso racconta in un’intervista nel dvd “Noi e l’Infinito”.

Putroppo quando padre Ernetti rivelò la collaborazione con Enrico Fermi e Wernher von Braun riguardo il cronovisore, tali scienziati erano già morti. :-?

Il cronovisore si tratterebbe di un apparecchio costruito fra il 1955 e il 1956 capace di riprodurre le immagini del passato attraverso immagini sonorizzate e in movimento, ma in bianco e nero.

Padre Ernetti avrebbe rivisto gli eventi storici di un comizio di Mussolini (per avere conferma di cose note), un discorso di Napoleone, un’arringa di Cicerone (la Prima Catiliana), l’antica tragedia Il “Thyestes” del poeta latino Quinto Ennio (il testo captato fu anche trascritto e pubblicato), fino ad arrivare alla Passione di Cristo.

Padre Ernetti rivelò di aver visto la Passione di Cristo all’amico teologo François Brune.

Padre Ernetti vide realmente la passione di Cristo con il cronovisore?

Proprio sulla passione di Cristo, padre Ernetti fu pesantemente attaccato. Nel maggio 1972 la Domenica del Corriere pubblicò un articolo su di lui, corredato da un’immagine fornita, secondo il giornale, dallo stesso sacerdote: si trattava del volto di Cristo durante la crocifissione captata dal cronovisore.

Alcuni mesi dopo si scoprì che l’immagine corrispondeva a quella di un santino in vendita nel Santuario di Collevalenza a Todi, sul quale era stata riprodotta una statua lignea esposta nel Santuario. :-?

Se davvero Padre Ernetti fosse stato un millantatore… viene da chiedere:

Perché spacciare l’immagine di un semplice santino, per l’immagine captata con il cronovisore?

Troppo facile da smascherare! Potrebbe trattarsi di un depistaggio?

“Avevo l’inderdizione assoluta dei miei superiori di dare nuove spiegazioni, di rispondere alle accuse…”.

Questo è ciò che rivelò Padre Ernetti a Padre François Brune, a cui rivelò anche che lo scultore del crocifisso era stato ispirato da una monaca spagnola la quale in una visione aveva assistito alla vera crocifissione di Gesù ed al suo vero volto. :-?

Sembrerebbe che Padre Ernetti abbia mostrato un filmato con gli eventi catturati dal cronovisore a Pio XII, ai membri dell’Accademia Pontificia e l’allora Presidente della Repubblica Giovanni Gronghi. Le gerarchie ecclesiastiche avrebbero intimato al sacerdote di consegnare il cronovisore, il quale come sostiene lo stesso Padre Ernetti sarebbe stato smontato in pezzi e tenuto segreto in Vaticano (secondo alcuni) od al Viminale (secondo altri).

Nessuna prova in merito quindi a parte la foto ed il “Thyestes”. Sembrerebbe che le parti nuove del “Thyestes” come afferma Katherine Owen Eldred, classicista dell’Università di Princeton (USA), contengano nuovi vocaboli, entrati solo nella lingua latina 250 anni dopo la stesura di Quinto Ennio.

Dopo la morte di Padre Ernetti, sembrerebbe arrivata anche la confessione di un suo non ben identificato nipote che dopo aver raccolto le ultime volontà del monaco in letto di morte, decise di rivelare che il “Thyestes” fosse stato scritto dal monaco stesso e che il cronovisore non fosse stato mai realizzato. 8O

Ma tale confessione non è mai arrivata a noi direttamente dalla voce di Padre Alfredo Pellegrino Ernetti, e quindi non possiamo affermare nulla in merito! ;-)

Il cronovisore è una bufala quindi o depistaggio?

Secondo il libro “Cronovisore. La macchina del tempo: il nuovo mistero del Vaticano” di François Brune, sembrerebbe tutt’altro che una bufala. ;-)

Un libro che suggerisco e che farà sicuramente discutere, ma che rendendo note le confidenze di Padre Ernetti, lascia ancora molto aperto il mistero.

Una cosa è certa, se il cronovisore fosse realmente esistito, è evidente che vi sia interesse a non rivelarlo, in quanto avrebbe un impatto stravolgente sull’umanità, se ciò che crediamo sulla nostra origine fosse ben diverso dalle credenze attuali. :-)

Il mistero continua.

Buona giornata,

Giulio

Tags: ,

? Il morbo di Morgellons

Cospirazione, Ignoto 2 Comments »

Ciao,

il morbo di Morgellons, è una condizione caratterizzata da una serie di sintomi cutanei quali prurito, fitte dolorose, apparente presenza di fibre sulla pelle o sotto la pelle, lesioni permanenti alla cute (es. eruzioni cutanee o piaghe, sensazioni di aver insetti sotto la pelle, affaticamento generalizzato, disturbi sensoriali e della sfera emotiva, alterazioni neurologiche, ecc.).

Quale è la vera origine del Morbo di Morgellons?

Nel 2001 la biologa Mary Leitao del Massachusetts General Hospital di Boston, notò sul labbro del figlio di due anni una ferita che non riusciva a guarire. Prelevò un frammento di cute ed osservandola al microscopio scoprì delle fibre di polietilene e masse di filamenti rosse e blu che brillavano se esposte alla luce ultravioletta e che se sottoposte al calore non bruciavano o fondevano neanche ad alte temperature, oltre i 900°C. 8O

Mary Leitao decise di far visitare il figlio da vari medici, ma essi non rilevarono  nulla di anomalo al punto di intenderla come una malattia psichiatrica!

Alla grazia! :-?

Anzi vi è da dire che nonostante diversi casi di Morbo di Morgellons, le persone affette da tale patologia sono state considerate dei malati psichiatrici fino ad un po’ di tempo fa. :-(

Nel 2002 le persone affette dal Morbo di Morgellons, si sono riuniti in una fondazione Morgellons Research  Foundation.

Il nome di morbo di Morgellons deriva da una monografia di Sir Thomas Browne di data incerta, ma pubblicata nel 1690 in cui si descrive le eruzioni cutanee di peli rigidi su bambini di una regione dalle Francia, chiamati Morgellons.

Il morbo di Morgellons è frutto di alta tecnologia o vi è altro?

La dottoressa tossicologa Hildegarde Staninger è una dei pochi scienziati che sta attivamente studiando la malattia conosciuta come sindrome o morbo di Morgellons. Alcune delle sue scoperte sono veramente incredibili!

Il Morgellons è un vero invasore straniero, cioè qualcosa che viene introdotto nel corpo e non viene riconosciuto dall’organismo. Attacca i meccanismi di difesa della vittima. E in questo caso i materiali sono stati identificati alla fine degli studi condotti nell’ambito del progetto FMM (Fiber, Meteorite & Morgellons). Abbiamo scoperto che il materiale è composto da una doppia composizione di poliestere con altre miscele organiche. Fondamentalmente è simile a due cannucce di plastica con una testa di silicio. 8O

Si tratterebbe di una sorta di colonizzazione del tessuto umano operata da nanotecnologie costituite da nanotubi, nanocavi, nanostrumenti in grado di assemblarsi da soli, autoreplicarsi e dotati di sensori e batteria. 8O

Sempre secondo la dottoressa Heildegarde Staninger … si ha l’incredibile scoperta come afferma anche durante una trasmissione televisiva:

Dalla combinazione di circa 24 esemplari di fibre di Morgellons che ci sono stati mandati da tutte le parti del mondo e la comparazione con esemplari residui di scie chimiche mandateci dal Texas (a cui sono stati aggiunti gli esemplari di due pazienti affetti da Morgellons sotto la mia cura e la cura del Dr Spencer), abbiamo trovato che combaciano con gli esemplari dei residui di scie chimiche mandateci dal Texas.

A questo punto la domanda mi sorge spontanea…

Dato che ormai le scie chimiche sono un fenomeno che coinvolge un po’ tutti i cieli a livello planetario …

Perché solo alcune persone sono affette dal Morbo di Morgellons?

Non so dare al momento una risposta, ma se fosse vero che fossero create in laboratorio… (e ripeto non ho le prove per dirlo)… la domanda inquietante che ne deriva è:

il morbo di Morgellons è il risultato di un incidente di esperimenti non previsto, oppure è fatto deliberatamente per infettare e far ammalare la gente?

Stiamo naturalmente ragionando per ipotesi…

Ognuno si faccia la propria opinione… fatto sta che le persone affette dal morbo di Morgellons sono un dato di fatto!

Buona serata,

Giulio

Tags: ,

? La Terra è cava?

Cospirazione, Ignoto 18 Comments »

Ciao,

spesso se sei un lettore di La Via dei Sogni, mi avrai sentito parlare di ciò che ho provato personalmente…

qua ovviamente data la tematica parliamo solo per ipotesi sul fatto che la Terra possa essere cava o piena. :-)

Un ricercatore di fisica quantistica, mi parlò per la prima volta di Terra cava… non ci detti molto peso, ma fui sorpreso. :-)

Partiamo da un fatto: al momento non vi è alcuna certezza che la Terra è cava, ma anche la teoria della Terra piena attuale che si fa studiare sui banchi di scuola, è pur sempre una teoria che spiega alcune cose (come ad es. la Tettonica delle placche), ma non è esaustiva! L’uomo non è mai arrivato oltre pochi km sotto terra!

La Terra è cava o piena?

(In figura puoi trovare due modelli ipotetici stilizzati della Terra piena e cava: clicca su ogni figura per ingrandire).

L’ipotesi della Terra cava, risale alle tradizioni orali di molte etnìe che affermano e tramandano una simile convinzione: Eschimesi, Hopi, Maya, Incas, Egiziani e Vichinghi possedevano questa consapevolezza, comune ad altre popolazioni europee.

Già questo, al di là di cosa ognuno voglia credere, a mio avviso è molto affascinante e mi ha sempre spinto a chiedermi: da dove vengono queste tradizioni comuni di popoli appartenenti a luoghi diversi del pianeta? 8O

Anche Platone sembrerebbe affermare che: “vi era un grande sovrano che siede al centro della terra, sull’ombelico della terra; egli è il mediatore della religione per tutto il genere umano”.

Uno studio serio ed approfondito sull’argomento vi fu da parte di Ser Edmond Halley, noto astronomo e marinaio inglese del XVII secolo (famoso per la cometa omonima), che a causa di rivelazioni sul magnetismo terrestre, ipotizzò nel 1692 che il pianeta Terra dovesse essere cavo con all’interno un altro globo (o meglio una serie di cerchi concentrici). Halley fu il primo a provare a spiegare il mistero ancora attuale delle aurore boreali od australi ai poli precisando che erano il riflesso della luce che illuminava il mondo sotterraneo.

(Nonostante la recente spiegazione ufficiale attuale delle aurore, parli di interazioni delle cariche di origine solare con la ionosfera, risulta non propriamente soddisfacente e genera ampie discussioni fra gli scienziati).

Altri scienziati (solo per citarne alcuni) portarono avanti le ipotesi di Halley:

Leonard Eulero nel 1700 (fedele seguace di Halley che introdusse (come lui lo definisce “esperimento mentale”) un Sole centrale nella cavità del pianeta che illuminerebbe l’interno e sosterrebbe una civiltà avanzata), oppure lo scienziato francese Pier Luis de Maupertuis, fino a John Cleves Symmes (nonostante le sue affermazioni nel 1818 sul fatto che la Terra fosse formata da un guscio cavo di 1300 km di spessore, con due cavità abitabili di 2300 km di diametro con apertura ai poli, gli vennero negati i finanziamenti per le sue spedizioni), ecc.

La teoria della Terra cava parla di aperture principali ai poli con altri ingressi secondari in altre parti del pianeta (ad esempio il famoso triangolo delle Bermude sembra essere uno di essi).

Verità o fervida immaginazione?

Eppure fra le tante tante spedizioni ai poli che vi sono state ve ne sono state alcune con testimonianze singolari; fra tutte spicca quella del ammiraglio americano Richard E. Byrd.

L’esperienza dell’ammiraglio Byrd all’interno dei poli, è uno sconvolgente indizio che la Terra è cava?

Richard E. Byrd durante la spedizione per polo Nord del 19 febbraio 1947 racconta della sua esperienza inaspettata durante il volo di vedersi sostituire al ghiaccio terre prive di ghiaccio, laghi e montagne coperte da alberi. Nella descrizione si parla anche di strani animali simili a mammut e la terra che videro (con i suoi compagni di avventura), ancor oggi non compare in alcuna cartina geografica.

Byrd scriverà nel suo giornale personale:

“Devo scrivere questo giornale in segreto. Riguarda il mio volo del 19 Febbraio 1947 nel’artico. Viene adesso il tempo dove la razionalità dell’uomo deve appassire nell’inconsistenza ed egli deve accettare l’inevitabile verità. Non sono libero di svelarvi la seguente documentazione”.

L’esperienza dell’ammiraglio Byrd prosegue con l’incontro da esseri benefici molto più evoluti di noi nelle conoscenze, fino alla consegna personale del messaggio (riguardo l’uso scellerato dell’energia nucleare che la razza umana sta utilizzando). A Byrd viene chiesto di tornare in superficie scortato da due dischi volanti in superficie per comunicare tale messaggio ai governi.

“La vostra razza ha raggiunto adesso il punto di non ritorno, perché ci sono certi tra voi che distruggerebbero il vostro stesso mondo piuttosto che abbandonare il loro preteso potere. Nel 1945 ed in seguito abbiamo provato a contattare la vostra razza, ma i nostri sforzi hanno incontrato solamente ostilità ed i nostri vascelli furono mitragliati.”

Il Pentagono gli impose il segreto militare e gli confiscò il suo taccuino di volo. Il dubbio permase su questa storia per mezzo secolo ed alla fine degli anni ’90 del 1900, il taccuino ricomparve assieme al diario di bordo.

Nel 1955 Byrd inizia la missione al polo Sud ed al suo ritorno qualcosa di importante deve essere accaduto perché poche settimane prima di morire scrive sul suo giornale personale:

“Questi ultimi anni dal 1947, non sono stati piacevoli. Scrivo adesso per l’ultima volta in questo singolare giornale. Per precisare, devo dire che durante questi anni  ho tenuto questo affare segreto, mi è stato ordinato così. Questo in contrasto totale con i miei valori morali. [...] Quello per cui ho visto il paese dietro ai poli, il centro di questo grande sconosciuto.”

Depistaggio militare, finzione o verità nascoste sul fatto che la terra è cava?

Nel libro “Missione Universale – Eugenio Siracusa” di Giuliano Falciani edito dall’Associazione culturale Saras, puoi trovare la descrizione completa del racconto di Byrd.

Eugenio Siragusa

Eugenio Siragusa

A me viene comunque da chiedermi: perché il taccuino ed il diario sono comparsi solo di recente? 8O

Fra le tante immagini dal satellite, nel 6 gennaio 1967 una composizione delle foto scattate dal satellite ESSA-3 della NASA risulterebbe come tale sequenza fotografica in cui si nota un’apertura graduale in corrispondenza del polo e come una specie di “risucchio delle nubi”.

Non so dire riguardo la veridicità di tale sequenza fotografica, in quanto nonostante le mie ricerche non ho trovato materiale di archivio sul sito ufficiale della NASA… e questo è comprensibile e comunque non mi sorprende affatto. :-?

La domanda sorge spontanea: perché il buco non è illuminato dal sole interno? (Stiamo facendo delle ipotesi ovviamente).

Difficile stabilire l’eventuale apertura dei poli… dato che vi sono tantissime foto satellitari che non evidenziano tali aperture.

Secondo i messaggi ricevuti dal contattista Eugenio Siragusa, le aperture avverrebbero in armonia con i flussi ed i riflussi cosmici.

Molti contattisti (fra cui anche Eugenio Siragusa), molti maestri spirituali e molti testi e tradizioni, parlano di zone inesplorate all’interno del pianeta Terra con razze benefiche e più evolute (da cui discenderemmo).

Eugenio Siragusa parla anche di umani scomparsi (come il genio italiano fisico Ettore Majorana, che aveva detto no alle sue scoperte sulla fissione nucleare), che in realtà sembra starebbero vivendo all’interno del pianeta.

E fin qui ovviamente ognuno è libero di farsi una sua idea e credere cosa vuole. :-)

Ovviamente non si può dire con certezza se la Terra è cava o piena.

Quello che mi chiedo invece è:

Indipendentemente se la Terra è cava o piena, la razza umana può discendere da altre razze nell’universo?

In fondo sappiamo davvero poco sulla nostra natura ed origine.

Molti ritrovamenti di resti di esseri umani (ossa, impronte di scarpe, pallottole in crani di mammut, ecc.) ben prima dei tempi considerati ufficiali dalla teoria dell’evoluzione Darwinista, fanno tremare la versione classica di discendenza dalla scimmia (vedi ad es: “Le origini Segrete della Razza Umana” di Michael Cremo), oppure diverse nuove scoperte archeologiche e traduzioni di reperti cuneiformi, fanno pensare che la nostra origine è ben diversa da quella ufficiale (vedi ad es. dello studioso Zecharia Sitchin).

Nel universo da noi osservabile, esistono 100 miliardi galassie! … un bello spreco di spazio se ci fossimo solo noi. ;-)

Inoltre in ritrovamenti sumeri compaiono dei razzi e disegni completi del nostro sistema solare!

Anche il DNA definito “spazzatura” dalla scienza, dovrebbe far pensare che se lo abbiamo forse un motivo ci debba pur essere ed a qualcosa forse servirà…

Crediamo di aver capito tutto? 8O

Qualche dubbio a me viene.

Per quanto mi riguarda, ho iniziato da questi anni a questa parte a ribaltare molte delle mie credenze, cercando di sperimentare “cose extra ordinarie” che non ho cercato a priori, ma che ho sentito con la voce interiore del cuore di provare.

Mi sono chiesto tante volte perché questo repertino cambiamento di me stesso e sulla visione del mondo.

Le risposte sono arrivate anche tramite canalizzazioni da persone diverse che non potevano sapere niente di me e che mi hanno sorpreso per certi dettagli inequivocabili (troverai anche un po’ di materiale più avanti nel percorso “La Via dei Sogni”).

È evidente che molte persone si stanno aprendo a nuove credenze ed il  cambiamento di frequenza di risonanza del pianeta Terra (frequenza di Schumann) è un segnale IMPORTANTE che influenza per forza chi su questo pianeta ci sta “abitando” (approfondiremo questo discorso molto importante in un altro articolo sugli effetti a livello degli emisferi cerebrali e non solo).

Una cosa è certa rispetto a circa qualche anno fa sono una persona nuova: i risultati ad un livello di coscienza completamente diverso dovuto ad esempio alleesperienze ”di confine” come la trasmutazione piramidale delle memorie non sono fantasie, (chi l’ha sperimentata come il sottoscritto lo può dire). Anche l’attivazione della Merkabah legata alle energie dell’entità angelica Metatron ha portato risultati curiosi.

La sensazione che avuto dopo questi anni è come l’essermi SVEGLIATO da un sonno profondo e da molte credenze che non mi appartengono più (sensazione testimoniata anche da altre persone che conosco).

Ti chiederai perché sto dicendo tutto questo e cosa c’entra con la terra cava? :-)

Se te lo stai chiedendo: molto bene! :-)

Non sappiamo se la Terra è cava, eppure molte tradizioni e contattisti parlano di un regno interno evoluto ed abitato!

Molti testi antichissimi parlano di Shamballah (ENERGIA MASCHILE) come regno nascosto sotto l’Himalaya (è noto il richiamo dell’oriente a livello spirituale). Dai messaggi di molti contattisti, maestri spirituali e testi vari o tradizioni antiche (approfondiremo meglio in un altro articolo) sembrerebbe che la crescita spirituale e l’evoluzione umana del pianeta verrà dall’America Latina. Come è accaduto in passato riguardo a centri di maggior energia spirituale, sembra che la nuova Shamballah (o altra città intraterrena) per i nuovi millenni, sarà nei pressi di Capilla del Monte (presso il monte Cerro Uritorco) nella valle di Punilla nella provincia di Cordoba in Argentina.

I contattisti e le tradizioni parlano di questa città intraterrena dimensionale dal nome ERKS (“ENCUENTROS DE LOS REMANENTES DEL KOSMO SIDERAL”), che si troverebbe facente parte del continente sotterraneo ELDORADO.

Erks-le-luci-di-notte1

Luci di Erks?

 

Si parla di vere e proprie chiamate silenti verso quel punto del pianeta, considerato come un chakra molto forte.

Una città dove le persone sentono “una chiamata” interiore che dai piani più sottili li sta chiamando a risvegliarsi verso una realtà che gli è propria, e sentono che il vecchio stato delle cose non appartiene più loro”.

Una città dall’energia FEMMINILE in allineamento con Shamballah che rappresenterebbe un centro di Comunicazione ed Interconnesione Planetario, Galactico, Cosmico e Universale.

Erks è una città dimensionale sferica della Gerarchia della “Fiamma Azzurro-Viola”, costruita all’interno del cerchio delle montagne delle Pre-Ande, “cordilleras” considerate sacre e magiche da tutti i popoli che abitano e che hanno abitato in quei territori.

Non so se c’entri qualcosa, ma a me la fiamma viola ricorda qualcosa… come il raggio viola legato a Metatron.

Dirrai e allora? :-)

Diciamoci la verità: quante probabilità vi sono che una persona di qualsiasi altra parte del mondo capiti in quel punto sperduto, soprattutto se non sa nulla di quanto sto dicendo… ammesso anche che una persona sia attratta dall’Argentina? ;-)

Se lo guardiamo dal punto puramente statistico, uguali probabilità a qualsiasi altra possibilità…

ma se lo guardiamo dal punto di vista del cuore… non ci sarei mai andato!

Ebbene io ci sono stato proprio ad ottobre del 2010! 8O

… o meglio sono stato a circa 25 km da lì e non sapevo assolutamente nulla di che valore potesse avere quella zona. :-?

Ci sono stato per una pubblicazione ad una conferenza scientifica (sulle tecnologie interattive delle interfacce informatiche) che non avevo scelto personalmente (peraltro è stata un’esperienza bellissima anche dal punto di vista umano).

Lo ripeto non l’ho scelto io, e non ne sapevo assolutamente nulla di queste cose.

Considera che a parte aver visto un po’ tutta l’Europa da piccolo con i miei genitori, non avevo mai preso l’aereo per viaggi transoceanici, in quanto ho superato solo in questi ultimi mesi la paura del volo con apposite tecniche mentali (e non è un caso se in questi ultimi mesi ho fatto due viaggi negli USA per altri motivi ed uno in Argentina appunto per questa conferenza). Inoltre considera che non ho mai avuto una particolare pulsione per l’Argentina.

Un posto assolutamente sperduto dell’Argentina in cui la popolazione non naviga certo nell’oro, e che a livello di natura è però fra i primi tre incontaminati al mondo… e considerata riserva protetta.

pensa un po’… non sapevo potesse essere (stando ai testi) attualmente il più importante chakra del pianeta. :-?

La cosa “curiosa” è che successivamente sono stato invitato a far parte del comitato organizzatore per questo anno 2011 per la stessa conferenza (sulle tecnologie interattive delle interfacce informatiche). La cosa ancor curiosa è che dopo che ho accettato… sono venuto a conoscenza di tutto questo… mentre facevo ricerche sulla terra cava. 8O

Un caso?

Per carità con questo non fraintendermi non intendo dire nulla riguardo al fatto che la Terra sia cava o piena.

effetti-elettromagnetici-cerro-uritorco

Effetti dei campi Elettromagnetici ed Energetici di Cerro Uritorco?

 

Il fatto interessante ed inconfutabile però è che Capilla del Monte ed il monte Cerro Uritorco sono luoghi dagli accadimenti misteriosi e strani.

effetti-elettromagnetici-cerro-uritorco2

Effetti dei campi Elettromagnetici ed Energetici sul Cerro Uritorco?

 

Molti avvistamente UFO, segni energetici, incontri ravvicinati ed altro. Molte persone arrivate per caso in quel luogo da varie parti di pianeta, parlano di un vero salto di coscienza e possiamo rimanere sbalorditi dai loro racconti.

Non è un caso (adesso che lo so), che questo luogo è meta di molti studiosi, ufologi o turisti soprattutto per vivere qualche esperienza dal sapore cosmico.

Tutto frutto di fantasia o casualità?

Vi è solo un modo per saperlo… :-)

NOTA: È probabile che quanto ho scritto non risuoni particolarmente in te… è normale…

ma se hai avuto un’esperienza REALE e curiosa vissuta a CAPILLA DEL MONTE o sul CERRO URITORCO ti prego di farmelo sapere sul blog o contattandomi in privato, rispondendo ad una email del percorso “La Via dei Sogni”.

Grazie, Buona serata,

Giulio

P.S.: Da quando fu scritto questo articolo ad oggi ci sono stati episodi esperenziali clamorosi durante questa ricerca, che saranno rivelati al completamento ed al momento opportuno.

Tags:

? Il caso abduction di Maurizio Cavallo

Ignoto No Comments »

Ciao,

attualmente nell’universo osservabile sono presenti probabilmente più di 100 miliardi di galassie… (senza contare quelle sconosciute)… uno strano spreco di spazio, se siamo gli unici esseri viventi nell’universo… non trovi? :?

Fra i le tante testimonianze esistenti di “abduction” (rapimenti) è interessante quella di Maurizio Cavallo.

Maurizio Cavallo racconta la sua esperienza riguardo il pianeta Clarion

Nella notte del 13 Settembre 1981, Maurizio Cavallo vive una esperienza di “abduction” da parte di visitatori extraterrestri provenienti dal pianeta Clarion situato nella terza Galassia distante dalla Terra 150 mila anni luce, percorrendo tale distanza in soli 72-73 dei nostri giorni (come racconta lo stesso Maurizio Cavallo in questo filmato).

 

Rapimento che all’inizio è traumatico, per il terrore ovvio dovuto all’esperienza, ma che poi si rivela un’esperienza di trasformazione interiore profonda. Tali entità extraterrestri evolute si rivelano benefiche.

Lo sconvolgimento arriva anche dopo tale esperienza, perchè in effetti è facilmente comprensibile quanto possa essere difficile comunicarla agli altri, incontrando scetticismo.

Senza entrare nel merito della veridicità o meno, a tal proposito è interessante dire che durante alcune canalizzazioni private con persone sensitive di fiducia a cui ho assistito, sono arrivati anche messaggi che definivano gli extraterrestri come esseri più evoluti e benefici.

Ovviamente non posso confermare la veridicità di ciò, però posso dire che durante tali canalizzazioni sono stati dati messaggi personali riguardo a cose che le sensitive non potevano conoscere.

Ad ogni modo, per coloro che vogliono approfondire suggerisco anche l’interessante DVD “Messaggio da Clarion” edito dall’Associazione Culturale Saras, o gli scritti in cui è raccontata direttamente da Maurizio Cavallo, la storia completa.

Ovviamente non posso dire riguardo la veridicità di tale caso (vado un po’ a sensazione interiore di fiducia)… ciò che invece trovo interessante è quanto viene affermato:

la razza umana avrebbe soprattutto dimenticato di essere stata il frutto di manipolazioni genetiche da parte di quattro razze extraterrestri tra cui quella dei clariani.
Nel 90% del nostro DNA, che la scienza ufficiale ha considerato per anni inutile, sarebbe codificata la nostra storia e risiederebbero quelle che i clariani chiamano “mappe della creazione”.

Trovo curioso il fatto che la scienza definisca il DNA che abbiamo (fuori dai codici riconosciuti) come “spazzatura” … perché se lo abbiamo forse un motivo ci deve essere. :?

Eppure molte prove e studi riguardo:

  1. l’origine extra terrestre della razza umana (vedi Zecharia Sitchin uno dei pochi studiosi a decifrare i caratteri cuneiformi riguardo i bassorilievi e le tavolette di argilla ritrovate in tutto il Medio Oriente);
  2. l’esistenza dell’uomo ben prima dei tempi riconosciuti secondo l’evoluzione umana dalla scimmia (vedi “Le origini Segrete della Razza Umana” di Michael Cremo);
  3. il concetto di mappa contenuta all’interno del nostro DNA (“Il codice della vita” di Gregg Braden);

sembrano essere perfettamente in linea con tali affermazioni. 8O

E questi sono solo alcuni esempi che ho voluto citare.

La storia di Maurizio Cavallo è una delle varie testimonianze che esseri extraterrestri visitano la Terra da tempi?

Come afferma Maurizio Cavallo, essi hanno infatti una densità atomica diversa dalla nostra, cosicché devono rallentare il dinamismo atomico per rendersi visibili ai nostri occhi e per potersi adattare alla vita sulla Terra… perché alcuni di loro vivono qua, in incognita, in mezzo a noi.

Vedendo le foto, ognuno avrà le sue credenze in merito (e ci mancherebbe altro)… :-)

… ad ogni modo, che si voglia credere o no, il messaggio affascinante che arriva dall’esperienza da Clarion e da Maurizio Cavallo è che: noi non moriamo mai, ma ci reincarniamo ogni volta, solo che, a differenza dei clariani, in ogni vita non ci ricordiamo quella precedente.

Infatti come lui dice: Non riusciamo a vederci come creature immortali, perché siamo infiniti e fintanto che avremo queste chiusure noi, realmente, saremo dei mortali.

In supporto a questo debbo dire che le esperienze dello psichiatra Brian Weiss (esperto di ipnosi regressiva), oppure molte canalizzazioni private da persone carismatiche di fiducia a cui ho assistito (e che hanno parlato di cose personali che solo io potevo conoscere), o registrazioni tramite metafonia, ecc., sembrerebbero testimoniare proprio questo:

la vita dopo la morte ed esistenze successive. 8O

Troverai a questo proposito, un po’ di materiale durante il percorso “La Via dei Sogni”. ;-)

Se sei un lettore di “La Via dei Sogni” da un po’, sai che le credenze personali possono condizionare notevolmente la vita di una persona nei suoi comportamenti e nel suo modo di pensare…

pertanto ognuno tragga liberamente le proprie conclusioni con le credenze che ha in questo momento della propria vita personale.

Buona serata,

Giulio 

Tags:

# La mia prima esperienza: le costellazioni familiari

Eventi dal Vivo, Ignoto 1 Comment »

Ciao,

nonostante avessi letto molto sulla tematica, l’esperienza dal vivo con le costellazioni familiari si è rivelata davvero emozionante e sorprendente (e per quanto mi riguarda anche molto divertente ed affascinante). Domenica 6 febbraio 2011 ho vissuto la mia prima giornata sulle costellazioni familiari condotta da Carla Nenci, sia come attore che come spettatore.

Le costellazioni familiari sono un’esperienza dal vivo emozionante e sorprendente!

Partiamo con questa PREMESSA MOLTO IMPORTANTE: non parlerò nè della mia costellazione familiare svolta, nè delle costellazioni familiari degli altri partecipanti! E ti consiglio di farlo anche tu (nel caso tu dovessi avere questa esperienza)!

Questo perché? 8O

Ogni costellazione familiare necessita di essere ELABORATA a LIVELLO INCONSCIO, e la condivisione con altre persone, toglie potere di elaborazione alla costellazione familiare stessa.

Come funziona una costellazione familiare?

La persona che vuole risolvere una sua situazione (spesso limitante che si ripete nella vita), racconta a grandi linee la sua storia, e su indicazione dell’operatore, sceglie “gli attori” (fra gli altri partecipanti) che dovranno interpretare certi ruoli relativi a persone coinvolte in quella personale vicenda (ad esempio una persona farà la mamma, un altro il nonno, un altra persona il figlio, il destino o qualsiasi altro ruolo richiesto).

Ovviamente ciascun attore non è un attore professionista, ma un semplice partecipante che interpreta un ruolo assegnato e che è ignaro della storia e del personaggio che sta interpretando! :-)

E sta proprio qua il bello! ;-)

Le Costellazioni Familiari, si rivelano efficaci per portare alla luce le origini nascoste di certe difficoltà in varie situazioni di vita, quali ad esempio:

  • radicali cambiamenti di vita;
  • difficoltà o conflitti in ambito lavorativo;
  • difficoltà o conflitti in ambito relazionale;
  • difficoltà economiche;
  • particolari atteggiamenti emotivi alterati:
  • strane difficoltà di salute;
  • dipendenze varie;
  • tendenze autodistruttive;
  • ecc.

È importante che l’operatore capisca durante il racconto preliminare di chi vuole risolvere una propria situazione, non solo i ruoli coinvolti nella problematica, ma anche quali eventi traumatici (come aborti, lutti, segreti familiari non detti, incidenti, violenze, abusi, suicidi, malattie, ecc), siano avvenuti nella vita personale della persona stessa, e (per quello che ne può sapere) anche nella vita dei suoi familiari, parenti od avi.

All’inizio (una volta scelti gli attori che interpreteranno i ruoli necessari), la persona che riceve la costellazione familiare, sposta nello spazio scelto gli attori. Da quel momento gli attori sono liberi di muoversi e (sotto la guida dell’operatore) di dire ciò che sentono.

In base alle sensazioni ed ai movimenti degli attori, l’operatore capisce quali domande fare e se far entrare in gioco altri ruoli (sceglie gli attori in base alle sue sensazioni), ecc.

La cosa SORPRENDENTE delle costellazioni familiari è che spesso gli attori (ovviamente ignari di chi fossero le persone che stanno interpretando) avvertono emozioni e sensazioni disparate, dicono cose o si muovono accanto ad altri attori, che in realtà spesso hanno un senso ed un riscontro oggettivo nella realtà! 8O

In base a tutto ciò, si riesce a capire situazioni passate di avi o familiari, portandole alla luce… capendo quindi l’origine del problema. Tal volta colui che riceve la costellazione familiare non può ovviamente sapere fatti passati dei propri antenati. Ovvio! :-)

Le costellazioni familiari durante le elaborazioni portano a cambiamenti di vita futuri!

Una volta eseguita la costellazione familiare (l’operatore decide di portarla fino ad un punto opportuno in base al problema da risolvere). Occorrerà poi vedere quali cambiamenti avverranno nella vita di chi riceve la costellazione familiare nei mesi futuri (ELABORAZIONE).

Il video promozionale che ho inserito aiuta a capire meglio le dinamiche delle costellazioni familiari.

Come è possibile che gli attori interpretino e vivano i propri ruoli che non conoscono? 8O

Le spiegazioni possono essere due:

  • L’ipotesi principale è che gli attori e l’operatore accedono al campo di conoscenza e coscienza collettivo (vedi ad esempio il DVD “Il linguaggio della Matrix Divina” di Gregg Braden sulla base delle recenti scoperte della Fisica Quantistica);
  • In seconda ipotesi, portare alla luce certi episodi durante la rappresentazione,  è possibile che abbia un effetto inconscio di consapevolezza risolutivo su tutti i partecipanti (soprattutto se supportato durante la rappresentazione da chi deve ricevere la costellazione);

Questa nuova consapevolezza inconscia dovuta alla rappresentazione, è  plausibile  che possa produrre un certo “EFFETTO RISONANZA” interrompendo il ripetersi di situazioni future limitanti ed emotivamente traumatiche, su chi ha ricevuto quella costellazione familiare.

Fra l’altro possono avere dei benefici anche gli attori di quella costellazione familiare, perché evidentemente se sono chiamati ad interpretare un certo ruolo… forse per una certa risonanza, è possibile che ci sia qualche situazione simile nella loro vita (od almeno in parte). :-)

Per concludere, la mia prima esperienza con le costellazioni familiari, è stata davvero emozionante (sia come attore, che spettatore) e ringrazio tutti i partecipanti e Carla Nenci.

Buona giornata,

Giulio

Tags: ,

* Attivazione della Merkabah

Eventi dal Vivo, Ignoto, Spiritualità 9 Comments »

Ciao,

fra le varie strade di di recente scoperta personale, verso la TRASFORMAZIONE e VERA ESPRESSIONE di se stessi, la Merkabah (o Corpo di Luce), è uno strumento molto affascinante e ancora da esplorare.

Come descrive Drunvalo Melchisedek, una suggestiva descrizione della Merkabah è: “un campo di luce che ruota controdirezionalmente, che interagisce con lo spirito e il corpo e che può trasportarti da un mondo all’altro”.

L’attivazione della Merkabah, rappresenta un dono di Dio e dell’Arcangelo Metatron all’Umanità?

Domenica scorsa 30 gennaio, ho sperimentato l’attivazione della Merkabah grazie ad una giornata con Manuela Antonelli (ricercatrice spirituale da circa 25 anni, in cui durante varie canalizzazioni attraverso guide spirituali, ha scoperto di ricevere informazioni dall’Arcangelo Metatron, nonostante lei non sapesse chi fosse tale entità).

Il processo di Attivazione della Merkabah, si è semplificato notevolmente nei vari passaggi, ed a differenza di altri insegnamenti che utilizzano tecniche di meditazione, è possibile ricevere l’attivazione da parte di Manuela Antonelli che, pur continuando a canalizzare l’energia di Metatron, ha acquisito la possibilità di attivare il campo energetico delle persone senza una piena interazione medianica.

L’attivazione della Merkabah è il punto di partenza di un lungo viaggio di conoscenza.

Metatron Metatron

 

Chi è Metatron?

Considerato il portavoce di Dio, è difficile darne una identificazione precisa e certa dalle fonti scritte dove appare (approfondirò comunque le mie ricerche).

Non ci sono riferimenti a lui nelle scritture Cristiane (Nuovo Testamento) o in fonti Islamiche; il riferimento dell’Antico Testamento in merito al Carro Celeste della Merkabah, compare nel libro dell’Esodo, dei Profeti Isaia, Ezechiele (vedi figura sotto) e Zaccaria.

Secondo Johann Andreas Eisenmenger (1654-1704) (uno dei più profondi conoscitori della letteratura
rabbinica)  Metatron sarebbe colui che trasmette gli ordini quotidiani di Dio agli angeli Gabriele e Sammael.

Il Talmud (il grande libro Sacro dell’Ebraismo), afferma che Metatron della Merkavah sia l’angelo principe associato al bene dell’albero della conoscenza del bene e del male, mentre la Merkavah è il trono creato dal Signore.

Metatron è anche menzionato in modo speciale nel Libro di Enoch (ebreo e merkabah), descrive il legame tra il figlio di Enoch di Jared (il grande figlio di Noè) e la sua trasformazione nell’angelo Metatron.

Molto curioso anche il riferimento esplicito a Metatron come guida per alcune personalità musicali quali Carlos Santana, riguardo la sua musica.

Ancor più difficile (e forse non ha neppure senso) è dare ovviamente una rappresentazione dell’Arcangelo Metatron (nella seconda figura dall’alto ho inserito immagini fra quelle che ho trovato su internet, e che ho sentito in maggior risonanza personale).

Più “facile” capirne di più riguardo a Metatron, attraverso i suoi stessi messaggi (di cui parleremo in un altro articolo) a coloro in grado di canalizzarli.

Torniamo comunque alla giornata attivazione della Merkabah:

L’attivazione della Merkabah è uno strumento di trasformazione.

La Merkabah rappresenta uno strumento per muovere le forze dell’Io trasformandole in sintonia con i livelli più elevati. “Mer” significa Luce. “Ka” si intende Spirito. “BA” significa corpo. È rappresentata da due tetraedri rovesciati.

Durante l’attivazione della Merkabah, non ho percepito grandi cose (anzi i vari test kinesiologici effettuati subito dopo la mia attivazione sono risultati negativi). Alla sera ho ripetuto il test e invece la sua attivazione è risultata positiva. (Come ha spiegato Manuela, è necessario un po’ di tempo per l’assorbimento cellulare dopo l’attivazione).

Cosa interessante che durante la giornata in certi casi, i SI ed i NO che si verificano prima dei test Kinesiologici, sono risultati invertiti (normalmente ho il SI in avanti ed il NO indietro).

Oltre all’attivazione della Merkabah, sono stati attivati altri simboli.

Durante le canalizzazioni della giornata è stato disattivato il sistema primordiale di limitazione (leggi fra le righe dell’articolo a proposito del sigillo o blocco a livello cellulare).

Al mio test kinesiologico, il sistema primordiale di limitazione risultava già disattivato (forse per grosso lavoro di questi anni), anche se in realtà non ero completamente “pulito”, facendo la domanda del test in modo diverso.

I simboli attivati sono stati i seguenti: 

  • L’OTTAEDRO: utilizzato per rilasciare vecchie programmazioni e legato allo spazio del cuore (tanto è vero che durante la sua attivazione ho percepito un forte calore in quella parte);

 

  • FREQUENZA 144 (nell’attivazione dell’Ottaedro): in sintonia con la vibrazione Cristica, la sua energia porta la frequenza dell’amore incondizionato;
  • GHIANDOLA AKENÈ (nell’attivazione dell’Ottaedro): in corrispondenza della ghiandola del Timo, si accresce in base alla propria accettazione;
  • RAGGIO VIOLA (nell’attivazione dell’Ottaedro): la descrizione da un estratto della canalizzazione di Metatron tramite Manuela:

     

    “…in quella luce viola, in quell’onda di vibrazione c’è una forza ancora più grande
    i piani superiori stanno mandando un grande potenziale di apertura
    perchè voi possiate viaggiare all’interno della vostra anima
    e lì quanto di più grande si può esprimere
    ed è una fede che va oltre la religione
    non c’è parole in questa, c’è solo amore”.

     

    Sperimentando il raggio viola in questi giorni, ho notato che in auto, le code, terminavano velocemente e la strada si liberava. :-)  

     

  • CROCE CELTICA: luce di pace e protezione;
  • LUCE DI DIO (simbolo in figura sotto): Energia con amplificazione ulteriore per la connessione alla cellula madre.

 

oltre che

  • attivazione della Pineale;
  • attivazione 12° frequenza;
  • attivazione del DNA energetico multidimensionale;
  • amplificazione delle capacità di Guarigione ed autoguarigione;
  • unificazione del Maschile e del Femminile Interiori;
  • attivazione della comunicazione con il proprio SÈ SUPERIORE;
  • attivazione della connessione alla Membrana (presumo sia la griglia di cui parla l’energia angelica dal nome vibratorio Kryon).

 

Ovviamente le potenzialità degli strumenti indicati sopra, sono da scoprire. Mi diceva Antonella che Metatron quando fornisce certi strumenti, non da le “istruzioni dell’uso”, ma invita a sperimentare (e talvolta fornisce degli indizi dove cercare).

Quindi al momento devo sperimentare anche io. Fra un po’ ci sarà un BONUS sorpresa di approfondimeto nel percorso La Via dei Sogni. ;-)

Nel frattempo è disponibile nel percorso “La Via dei Sogni”, anche una interessante intervista a Manuela Antonelli.

Concludo questo lungo articolo raccontando un episodio curioso:

prima andare alla giornata dell’attivazione Merkabah-Ottaedro, nonostante la pulsione interiore ad andare, la mente faceva un po’ da freno…  anche se di solito scelgo il cuore… :-)

Non so perché… ho fatto per curiosità e per gioco, un giro di “Carte di Trasformazione” connettendomi al mio SÈ SUPERIORE e chiedendo direttamente a Metatron: “Se vuoi convincermi definitivamente a venire, fammelo capire chiaramente”.

Ho pescato tre carte:

  • 1° carta: Angeli – Metatron (“Focalizzo la mia attenzione sul bene”)!  WOW, ne esiste una sola in un mazzo di 72 carte!!! 8O
  • 2° e 3° carta: Bambino Interiore (con un affermazione positiva per ciascuna carta).

Avevo già letto questa cosa in “Come liberarsi dalle dipendenze affettive” di Claudia Rainville ed imparata dai processi The Journey, ma durante la giornata Manuela mi ha confermato (guarda caso), che è necessario cambiare e guarire prima le convinzioni limitanti del Bambino Interiore per poter guarire l’Adulto.
Dopo qualche giorno mi sono ricordato di quelle due affermazioni del Bambino Interiore, e testandole entrambe, una delle due non era supportata dal mio inconscio! :-(

Eppure ero convinto di sì!

Ho applicato la Merkaba – Ottaedro ed Akenè, ed il mio inconscio l’ha accettata! WOW! 8O

Eh sì, mi sa che ha ragione Metatron … non si finisce mai di imparare e sperimentare!

Buona notte,

Giulio

Tags: , ,

# Le carte di Chiedi e ti sarà Dato

Ignoto, Potenzialità del Cervello 5 Comments »

Ciao,

volevo parlare della mia esperienza sulla Merkaba e l’Ottaedro dell’Arcangelo Metatron, ma ho deciso di parlare in questo articolo delle carte di chiedi e ti sarà dato, in cui sono espressi i concetti forniti da Abraham ai coniugi Esther e Jerry Hicks, riguardo la Legge di Attrazione e il pensiero umano.

Ti chiederai: che c’entra Metatron e chi è Abraham? :-)

Abraham come lo definiscono gli stessi coniugi Hicks, è come “un gruppo di coscienza proveniente dalla dimensione non-fisica”, ed è canalizzato da Ester.

Le carte di Chiedi e ti sarà Dato, aiutano a cambiare in positivo la vibrazione dei propri pensieri.

Durante la giornata sull’attivazione della Merkaba e l’Ottaedro (ne parleremo meglio in un prossimo articolo), fra le varie cose, è stato anche rimosso il sigillo o blocco a livello cellulare dell’essere umano, riguardo il modo di pensare… tendente al pessimismo cosmico più negativo. :-)

Forse tale blocco è stato acquisito e radicato a livello di credenze nel corso dei secoli dall’essere umano (e forse per un certo interesse dei veri poteri per controllare le masse), fatto sta che l’uomo spesso non vede a pieno le sue vere e STRAORDINARIE POTENZIALITA’, CAPACITA’, QUALITA’ e BELLEZZA!

E’ molto facile accorgersi di questo blocco o tendenza al negativo, nella vita di ogni giorno! :-(

Quello che accade nella vita sono semplicemente situazioni (punto e basta). Siamo noi che ne diamo un’interpretazione (molto spesso negativa)… e le persone si focalizzano solo su quello!

Basti pensare che il 70% dei vocaboli usati da una persona, in media sono negativi. :-(

Quando incontri qualcuno per la strada e dici “Ciao, come va?”

cosa ti risponde?

“Insomma, benino”  oppure “non c’è male”. :-)

Non c’è male???!!!??? :-?

Ci sarebbe un MILIONE DI MOTIVI per essere GRATI!

Se una persona è contenta per certe situazioni di vita, c’è la tendenza a sminuire per SUPERSTIZIONE e per la PAURA che qualcosa prima o poi andrà male. :-(

Hai mai visto un telegiornale fatto di sole notizie BELLE? :-)

Eppure ce ne sono ogni giorno! :-)

È vero o no? :-)

I testi sacri non dicono: “chiedi e ti sarà dato”?

Per quello che ci ha inculcato la società, la cultura, le religioni, i genitori e parenti (in base a quello che a sua volta è stato insegnato loro)… c’è una certa tendenza al pensare in modo pessimistico e c’è una credenza assurda che nella vita si deve soffrire, o che “tanto ormai sono fatto o fatta così”!

Curioso vero? :-)

Chiedi e ti sarà dato… anche cose belle o brutte senza giudizio!

Per come è fatto il nostro cervello, se uno vuol vedere il “marrone”, stai sicuro che attrarrà (principio di risonanza) continuamente situazioni “marroni” e le vedrà da tutte le parti (focus mentale)… non accorgendosi di quante altre opportunità straordinarie gli stanno passando accanto!

Curioso vero!? :-)

Ci si focalizza e ci si logora sulla mancanza di qualcosa… piuttosto che su tutto quello che di bello abbiamo… e non si vede tutta la POTENZIALE ABBONDANZA attorno.

La paura ci blocca nell’esprimere veramente se stessi o in quello che desideriamo, perché si pensa di non essere in grado, di non riuscire, di non meritarselo o di non poter fare una certa cosa nella propria vita.

Persino le ultime scoperte della fisica quantistica stanno dimostrando proprio questo.

Indipendentemente dalle credenze religiose o dalle traduzioni manipolate dei testi sacri… se “l’uomo è a immagine e somiglianza di Dio” qualcosa vorrà dire… no?

Questo la dice lunga sulle sue straordinarie potenzialità! ;-)

Allora perché ti suggerisco le carte del Chiedi e ti sarà Dato?

Le carte del Chiedi e ti sarà Dato, aiutano a cambiare il proprio modo di pensare in positivo!

Non ti suggerisco certo le carte del Chiedi e ti sarà Dato per leggere il tuo futuro!

Perchè se credi di potercela fare, il futuro te lo puoi creare. :-)

Indipendentemente che uno creda o meno nella Legge di Attrazione, è importante cambiare il proprio modo di pensare nella consapevolezza delle proprie potenzialità, in modo POSITIVO!

Per come siamo stati abituati a pensare per anni ed anni, occorre farlo in modo graduale, per assimilare questo modo di essere. È proprio con il mettere in pratica e con la ripetizione che si acquisisce una nuova conoscenza e si sviluppa una nuova abitudine.

Ecco perché ti suggerisco di focalizzarti su una situazione ed estrarre una carta al giorno e riflettere su essa. Ti suggerisco di farlo per un anno… rimarrai sopreso dal principio della risonanza per le tue situazioni e SOPRATTUTTO dei cambiamenti che otterrai nel tuo modo di pensare! ;-)

Questo è solo un suggerimento personale sull’uso, ma potrai sbizzarrirti! … Infatti la scatola delle carte del Chiedi e ti sarà Dato, non contiene istruzioni.

È importante FARSI DELLE DOMANDE DI QUALITA’ per OTTENERE RISPOSTE DI QUALITÀ!

Quindi anziché farsi domande usando il PERCHÈ: (perchè sono sfortunata/o, perché succedono tutte a me?)

che poi il cervello si focalizza solo su quello (il marrone)… :-)

meglio usare COME o COSA o IN CHE MODO: (cosa posso trovare di bello in questa situazione? Quale messaggio vuol darmi? In che modo posso trovare delle soluzioni?).

Potrei raccontarti tante storie “clamorose” di persone, in cui situazioni apparentemente negative… si sono rivelate una vera e propria benedizione per capire DAVVERO cosa non andava nelle propria vita… cogliendone una grande opportunità per trasformarle poi in vite straordinarie!

La vita glielo stava urlando da tempo!!!

ATTENZIONE: una volta cambiato il proprio modo di pensare e accresciuta la propria AUTOSTIMA nel potercela fare, servono altri due ingredienti fondamentali: l’azione e soprattutto uscire dalla zona di comfort!

… e questa è un’altra storia. :-)

Un abbraccio,

Giulio

Tags: ,
Designed by NattyWP Wordpress Themes.
Images by desEXign.