! Paura e Stress: gli effetti molto dannosi – (parte 2)!

Psicologia Benessere No Comments »

Ciao,

ci eravamo lasciati nella prima parte dell’articolo sul fatto che paura e stress bloccano la crescita e praticamente annullano il sistema immunitario

Ovvero in caso di minaccia esterna, viene liberato l’ormone dello stress che fa spegnere il sistema immunitario per conservare energia, in modo da poter scappare o reagire ad una minaccia esterna per la vita… ma questo fa sì che ci si apra alla malattia. :-(

Quindi abbiamo visto che ci si ammala quando siamo stressati.. il che non è roba da poco.

Eppure c’è un altro effetto molto importante che paura e stress possono causare… ma prima voglio farti una domanda:

Ce ne saranno notizie belle nel mondo? Eppure perché i media e le televisioni si focalizzano solo su notizie negative usando un linguaggio che provoca solo paura e stress? :-?

Perché i media divulgano le informazioni generando paura e stress?

Paura e Stress rendono meno intelligenti

Ti stai chiedendo il perché? :-?

Read the rest of this entry »

Tags:

! Paura e Stress: gli effetti molto dannosi – (parte 1)!

Psicologia Benessere No Comments »

Ciao,

prima di parlarti di paura e stress e gli effetti molto dannosi per l’essere umano, vorrei farti una domanda:

viviamo in un mondo che tende a tenere le persone nella paura (e nello stress) oppure nell’amore?

  • Se hai risposto paura… risposta esatta! :-(
  • Se hai risposto amore… forse stai vivendo in un posto paradisiaco sperduto… e mi fa molto piacere… ma ti è sfuggito qualcosa della realtà. ;-)

Gli effetti relativi a paura e stress sono dannosi!

Gli effetti di paura e stress

Ormai molti studi scientifici certificano che lo stress debilita la salute ed il sistema immunitario (te ne cito solo alcuni per brevità):

Read the rest of this entry »

Tags:

@ Si può guarire con la terapia verbale?

Comunicazione, Psicologia Benessere, Recensioni 12 Comments »

Ciao,

è possibile guarire con la terapia verbale? :-)

Fantascienza?

Molto interessante è la ricerca della Dottoressa Gabriella Mereu.

Le parole sono molto importanti perchè condizionano le nostre credenze e l’uso di certi termini nel nostro uso quotidiano piuttosto che altri, è molto importante perché può condizionare il nostro stato d’animo.

La terapia verbale agisce sulla causa morale od emotiva del disagio.

Ogni malattia vuole darci un messaggio: il sintomo espresso a livello fisico in modo visivo, è un segnale dell’inconscio che denuncia un malfunzionamento, cioè un qualcosa che non va nello stato affettivo-emozionale del malato.

L’origine della malattia è quasi sempre di origine psicosomatica.

Il principio della terapia verbale è basato sulla medicina omeopatica, ovvero curare il male con lo stesso male. La differenza è che nella terapia verbale non si usano farmaci o preparati, ma solo le parole, specialmente tramite metafore! :-)

Quando “un paziente” si esprime liberamente in maniera colorita descrivendo il proprio malessere, usa un linguaggio fatto di metafore (che la Dottoressa Mereu definisce pazientese).

Ascoltando tali metafore, si può “leggere fra le righe” la causa del malessere. Sciogliendo tale metafora personale con una metafora o con altre parole in analogia a quella del paziente, spesso si possono ottenere risultati sorprendenti. Sciogliere la metafora significa rendere consapevole il paziente della vera causa del malessere, usando la terapia verbale.

Un esempio tratto dal libro “La Terapia verbale” della Dottoressa Gabriella Mereu:

Una signora sentiva un dolore al dente: “È come se sentissi il dente di sopra più grosso che batte contro quello di sotto”. Indagai. Venni a sapere di un inquilino della paziente che abitava al piano di sopra e che era suscettibile e prepotente.

Dissi alla signora di proiettare la rabbia per l’inquilino nel dente dolorante; il dolore diminuì immediatamente.

Talvolta tali metafore che creano qualche disagio, non sono del paziente, ma sono collettive o sono acquisite dalle persone che ci circondano nella vita quotidiana.

Voglio suggerirti l’interessante libricino “La Terapia verbale” della Dottoressa Gabriella Mereu, in cui potrai trovare oltre a spiegazioni più approfondite, anche diversi casi pratici descritti. Ti consiglio di abbinare anche con il DVD omonimo.

La terapia verbale mira a sciogliere la metafora del paziente.

Nelle mie ricerche mi sono accorto che fra le cause principali di molte malattie, vi è la mancanza di ricircolo dei sentimenti di amore o di perdono, nel senso che tali sentimenti rimangono bloccati con atteggiamenti di rigidità verso se stessi o verso gli altri (per orgoglio, paura, rancori, concezione del peccato, paura di Dio, ecc.) e questo debilita le fibre muscolari e produce alla lunga gli effetti di varie tipi di patologie.

Di questo ne parlo anche nel file 7 del mini audio corso “Alla Scoperta dei tuoi Poteri Straordinari”.

Buona giornata,

Giulio

Tags: ,

* La Coscienza dell’Acqua

Guarigione, Psicologia Benessere, Recensioni No Comments »

Ciao,

è possibile che l’acqua sia un mezzo per registrare gli stimoli psichici, pensieri, sentimenti, emozioni, immagini, suoni e parole che riceve dall’ambiente? In altre parole, può avere l’acqua una sua coscienza? 8O

La coscienza dell’acqua nasconde il segreto della vita?

Secondo le straordinarie scoperte del ricercatore giapponese Masaru Emoto, l’acqua mostra di avere la particolare proprietà, assimilabile ad un nastro magnetico, in grado di registrare ed assorbire gli stimoli che riceve dall’ambiente.

Grazie all’utilizzo della M.R.A. (Magnetic Resonance Analyzer), macchina in grado di misurare l’intensità di energie sottili chiamate in giapponese Hado, e grazie al principio della risonanza, Emoto ha scoperto cose molto interessanti e sorprendenti dall’acqua, sottoposta a congelamento.

Il principio della risonanza, è in parole semplici, quel principio ad esempio in cui se ho due diapason uguali (come nella figura sottostante) ad esempio relative al LA di 440Hz (o diapason per suoni con armoniche multiple), colpendo uno dei due diapson (e producendo quindi un suono, ad esempio un LA), anche l’altro diapason comincia a vibrare producendo lo stesso suono. Tale risonanza non accadrebbe se i diapason fossero relativi a note diverse.

… Forse guarda caso… ti ricorderà un po’ il concetto della Legge di Attrazione di “The Secret”, e le nuove scoperte della Fisica Quantistica (di cui troverai indicazioni di materiale interessante anche all’interno del Percorso “La Via dei Sogni”). :-)

Ad ogni modo Masaru Emoto, ha scoperto che se l’acqua è sollecitata da pensieri e parole positive, i cristalli ottenuti si dispongono in strutture armoniche simili ai mandala, se invece l’acqua è stimolata da energie psichiche negative, i cristalli si dispongono in strutture amorfe.

A tal proposito, troverai un esercizio interessante da sperimentare sul corpo umano, nel file audio 7 del mini corso “Alla Scoperta dei tuoi Poteri Straordinari”.

Credo che a questo punto, più di tante parole, è meglio lasciare spazio alle immagini dei cristalli, che si commentano sorprendentemente da sole. 8O

La Coscienza dell’Acqua si esprime attraverso le forme dei cristalli.

Notevole è la differenza di come la coscienza dell’acqua inquinata reagisce dopo che è stata benedetta.

Anche queste immagini sorprendono per come l’acqua reagisca agli impulsi musicali. 8O

Ciò dovrebbe far riflettere su cosa ascoltiamo, in quanto l’acqua del nostro corpo reagisce in modo ben diverso e più o meno salutareCiò si può estendere non solo per cosa ascoltiamo ma anche per cosa vediamo o cosa pensiamo.

Da queste immagini credo che sia evidente l’importanza delle parole che usiamo… eppure il vocabolario medio di una persona contiene il 70% circa di termini in forma negativa piuttosto che positiva… il che la dice lunga sulla AUTOSTIMA che ci creiamo. :-(

Troverai altre belle immagini nell’ottimo DVD “La Coscienza dell’Acqua” del Dr Masaru Emoto che ti consiglio vivamente di vedere! ;-)

Oltre al librettino incluso nella confezione, il DVD contiene una conferenza divertente e molto interessante di 115 minuti + un documentario di 29 minuti e degli extra di circa 40 minuti, sulla benedizione dell’acqua e l’uso combinato con il Reiki.

Fra l’altro proprio per il principio della risonanza, mi era venuto in mente di raccogliere le tante immagini dei cristalli, per capire lo stato d’animo di una persona attuale… evidentemente Masaru Emoto ci ha già pensato, con le “Carte dei Cristalli d’Acqua”… che forse non ti predirranno il futuro, ma se non altro, sono molto carine. :-)

Dato che il corpo umano è composto per almeno il 75% di acqua, prima di concludere, voglio proporti questo semplice ESERCIZIO:

Bevi molta acqua durante il giorno (almeno 2 o 3 litri) e prima di bere, soprattutto prima di andare a dormire e appena sveglio (o sveglia), bevi due bicchieri di acqua in questo modo: prima di bere, esprimi a voce alta, parole positive all’acqua dentro ogni bicchiere (del tipo: Amore, Benessere, Salute, Guarigione, Pace, Abbondanza, Libertà, ecc.). Importante è che tu dica parole che ti fanno “vibrare” e per cui tu senti una particolare predisposizione di benessere. Libera la tua creatività!

Ciò diventerà una tua semplice abitudine quotidiana?

Se sì, mi ringrazierai! ;-)

Un grande abbraccio,

Giulio

Tags: ,

:-) Il potere del sorriso!

Psicologia Benessere, Seduzione 13 Comments »

Ciao buongiorno!

Mi è capitato spesso di parlare con amici, amiche o conoscenti riguardo al fatto che molti si lamentano di non sentirsi adeguati, di sentirsi brutti o brutte, di non sentirsi attraenti, … e potrei continuare… ma non voglio tediarti ulteriormente.

Eppure… ho una fantastica notizia: si tratta solo di una credenza! :-)

Molti non sanno che fra le MOLTE frecce al loro arco, ne hanno una straordinaria: il sorriso!

Il potere del sorriso è enorme!

Spesso provocando queste persone in modo amichevole, dico sempre: “E sorridi! Non ti manca nulla per sentirti attraente!“. Del fatto che si tratti di una credenza limitante, te ne accorgi proprio osservandole dall’esterno di come si sentono, da come cambia la loro postura e dal loro linguaggio del corpo. Eppure sono persone che avrebbero il potenziale per essere percepite in modo ben diverso dagli altri.

È  proprio vero: ”riusciamo a percepire qualità straordinarie negli altri, ma non sappiamo farlo su noi stessi!“.

È davvero incredibile! 8O

Esiste una cosa che vale molto più di trucchi, creme di bellezza o vestiti firmati: il sorriso!

Il potere di un semplice sorriso, può generare miracoli in te stesso e negli altri.

Il potere del sorriso ti illumina!

Vediamo di capire perchè:

  1. Immagina di trovarti ad interagire con una persona sempre con il “broncio”, (che sia un tuo amico/amica, un patner, il tuo capo lavorativo, un normale conoscente, ecc.)… sii sincero e rispondi a questa domanda: saresti ben predisposto verso l’altra persona? Sii sincero, come ti farebbe sentire?
  2. Come cambierebbero le tue risposte invece, se le persone che hai prima immaginato fossero sempre sorridenti, sia perchè stanno bene con loro stessi, sia per come si rapportano nei tuoi confronti? Anche qua rispondi sinceramente e fai il confronto con ciò che hai immaginato prima.
  3. È risaputo che ridere di gusto ha una notevole influenza sulla chimica del cervello e del sistema immunitario, ed è considerata una delle migliori fonti di Endorfine (sostanze benefiche per l’organismo). Pensa che basta semplicemente una bozza di sorriso per indurre l’organismo alla produzione di Endorfine.
  4. Il sorriso è uno degli aspetti della fisiologia che influisce sul tuo stato d’animo: prova a fare la differenza a come ti senti sorridendo stando ben eretto, magari guardando anche verso l’alto… rispetto a quando non sorridi affatto e stai ricurvo verso il basso con un atteggiamento da depresso.  … poi sappimi dire. ;-)

Ovviamente il tuo sorriso deve essere sincero e non di quelli impostati o finti.

Tu fingeresti a te stesso? ;-)

Ciao buona giornata,

Giulio

Tags:

? È possibile nutrirsi di luce (prana)?

Ignoto, Psicologia Benessere 2 Comments »

Ciao,

secondo te è possibile sopravvivere per anni senza mangiare e bere?

La scienza medica ci dice che possiamo sopravvivere alcune settimane senza mangiare e 3/4 giorni senza bere. Eppure uno yogi indiano Prahlad Jani di 82 anni, pare che non mangi e non beva da ben 74 anni!  8O

Possibile quindi sopravvivere nutrendosi di sola luce o prana?

Eppure gli scienziati ed i medici non sanno darsi una spiegazione del fatto che Prahlad jani, sotto esame per 15 giorni in una stanza di un ospedale dello stato settentrionale del Gujarat (sorvegliata 24 ore su 24 da telecamere), non ha consumato alcun cibo o bevuto acqua e non ha neppure espletato bisogni fisiologici.



Jasmuheen dichiara: “C’è una grande differenza fra digiunare e nutrirsi di prana. Col digiuno l’organismo si può disintossicare, ma il digiuno, dopo un po’ di tempo, tende ad intaccare il tessuto muscolare ed i grassi presenti nel corpo, e si comincia a perdere peso. Col prana, invece, si accede ad una fonte di nutrimento che sgorga dentro di noi. È quella forma di energia che i cinesi chiamano chi e gli yogi prana. L’organismo diventa capace di nutrirsi di quest’energia e quindi non si autoconsuma e non perde peso“.

Tale fenomeno viene chiamato breatharianismo.

Si tratta di una bufala o ci sfugge davvero qualcosa sulle nostre potenzialità umane?

ATTENZIONE: Digiunare non è uno scherzo, conosco casi di gente che ha rischiato la vita (soprattutto se ciò non è praticato secondo certe regole e sotto controllo medico).

Buona serata ed alla prossima,

Giulio

Tags: , , ,

§ L’importanza del perdono

Psicologia Benessere, Spiritualità 6 Comments »

Ciao,

quanto è difficile perdonare qualcuno che ci ha fatto un torto anche pesante o drammatico (tipo famiglie a cui è stato ucciso un figlio)? Quale è l’importanza del perdono e quale impatto può avere su una persona?

Le religioni (ed in particolare la religione Cristiana) dicono di perdonare, ed è una cosa bellissima. Molto spesso cosa accade? Ciò è un atto legato al concetto di penitenza od alla punizione divina … e quindi  per avere valore, deve essere un sentimento REALMENTE sentito, altrimenti non serve a molto a livello di pulizia… e si sa per forza, non si fa nemmeno l’aceto. :-)

Figuriamoci una cosa fondamentale e delicata come il perdono.

L’importanza del perdono è basilare per la pulizia di una persona.

Quanti dicono a parole di aver perdonato qualcuno o qualcuna, ma poi sono ancora pieni di rancore, di rabbia ed altri sentimenti negativi? Ed allora perchè è importante perdonare eliminando gli strascichi?

Proprio nell’ultimo articolo abbiamo parlato dell’importanza di fare pulizia e del mettere a posto il proprio ambiente e che impatto possa avere sul proprio ordine mentale…

Bene, il passo successivo (anche se andrebbe fatto per primo) ed anche il più difficile, è fare pulizia di noi stessi!

Ovviamente non mi riferisco solo a livello di igiene personale, ma a livello emozionale! :-D

perdono-hooponopono_mantra

Un semplice mantra (ma molto POTENTE) che prende spunto da una pratica hawaina Hoponopono (ho’oponopono) di perdono, recita così:

Ti amo

Mi dispiace

Perdonami

Grazie

Puoi ripetere queste parole ad esempio pensando di avere davanti la persona che ti ha fatto un torto o ti ha fatto qualcosa che continua a toccarti dal punto di vista emotivo… ovviamente capirai, che se vi sono ancora dei legami irrisolti o non hai ancora perdonato quella persona, è chiaro che farai fatica a pensare certe cose… ebbene non dermordere… ripeti la procedura almeno una o due volte al giorno per un mese… e vedrai accadere dei cambiamenti incredibili! ;-)

Comincerai a capire l’importanza del perdono e della differenza fra accettare e perdonare… fino a che ti verrà naturale sempre più al passare del tempo… anche se all’inizio non è facile. :-)

Può sembrare tutto banale, ma se anzichè pensare questo mantra hoponopono, tu lo dicessi realmente ad una persona che devi ancora perdonare… ci riusciresti? ;-)

Magari se non riesci a perdonare il comportamento (che risulta a te inaccettabile al momento), inizia perdonando soltanto la persona (dissociata da quello che ha fatto).

L’importanza del perdono, è basilare per la salute di una persona!

Nell’audiocorso “Alla Scoperta dei tuoi Poteri Straordinari”, proporrò un semplice esercizio che ti dimostrerà come il perdono, ha una grossa importanza ed influenza sulla salute di una persona.

Ti lascio per ora con questa riflessione:

Come può esserci salute in una persona che non è pulita dal punto di vista emozionale?

Forse non lo sai, ma secondo le ultime scoperte, le emozioni sono immagazzinate a livello cellulare… e quindi immaginati che impatto possano avere: rabbia, rancore, invidia, ecc. :-(

E proprio per questo vi sono casi di guarigioni apparentemente miracolose, avvenute NON QUANTO LA PERSONA HA ACCETTATO UN FATTO EMOTIVO, MA QUANDO HA PERDONATO LE PERSONE COINVOLTE DAL PUNTO DI VISTA EMOTIVO!

Ciò è una differenza fondamentale!

Buona giornata,

Giulio

Tags: ,

# Vale la pena di arrabbiarsi?

Comunicazione, Psicologia Benessere 2 Comments »

Ciao,

quante volte ci capita di arrabbiarsi … a chi non è successo?

Quel che piuttosto dovremmo chiederci è:

Vale la pena di arrabbiarsi?

 

Vi è un detto che dice:

 

Se c’è rimedio perchè ti arrabbi?

Se non c’è rimedio perchè ti arrabbi?

 

Lo so che non è sempre facile … ;-)

E’ anche vero che spesso ci arrabbiamo realmente per delle stupidaggini con oggetti o situazioni … :-(

Considera che la rabbia mette in moto ormoni e neurotrasmettitori che possono provocare squilibri e danni all’organismo, senza contare che le fibre muscolari perdono potere e robustezza, provocando alla lunga dei problemi alla salute.

Ora lungi da me da crearti allarmismi … per carità …

credo comunque che il vero problema sia a monte … ovvero se certe situazioni che generano la rabbia, siano alla fin fine delle gocce che fanno traboccare il vaso di una situazione precedente che si è creata a livello inconscio. In pratica quelle situazioni critiche che fanno arrabbiare, toccano il tuo vero io e fanno vibrare certe tue corde interiori che ti fanno scattare come una molla!

Quindi  spesso non è tanto la situazione in se ad essere la vera causa della rabbia.

Il discorso è complicato quando la nostra rabbia coinvolge anche situazioni con altre persone!

In tal caso, quel che dovremmo chiederci è:

 

cosa ci fa sentire arrabbiati: noi stessi o gli altri?

 

Quando vi sono coinvolte le altre persone, sarebbe opportuno non cadere nel circolo vizioso delle offese o ferite verbali che possono deteriorare un rapporto od un’amicizia.

Lo so benissimo che a volte vi sono delle situazioni che non sono per niente facili.

Se proprio hai voglia di sfogarti quando sei da solo… fatti una corsa,grida a squarcia gola oppure sfogati con un cuscino… può aiutare ;-)

sappi però che occorre comunque sciogliere l’origine o la causa della rabbia a monte …  altrimenti le situazioni scatenanti si ripeteranno … perchè ci sarà sempre una goccia (fattore esterno) a scatenare il traboccamento.

Per svuotare l’organismo dai veleni della rabbia, è necessario liberarlo dallo stress, dalle preoccupazioni a livello subconscio, utilizzando ad esempio, l’ottimo audio CD del Dott. Roy Martina – “Lasciare Andare”.

Non hai tempo per ascoltarlo?

Non ti preoccupare!

La cosa fantastica del subconscio è che è sempre in ascolto e quindi puoi ascoltare questo CD anche mentre dormi. 8O

E la prossima volta che ti arrabbi, prova a chiederti: “vale davvero la pena arrabbiarsi?”

Provare per credere! :mrgreen:

Buona serata,

Giulio 

Tags: , ,

! Lasciare andare le preoccupazioni

Convinzioni, Psicologia Benessere No Comments »

Ciao,

come ti sentiresti o ti immagineresti se tu potessi lasciare andare le preoccupazioni, l’ansia e lo stress?

Come cambierebbero concretamente i tuoi comportamenti e la tua vita senza stress e tensioni?

Pensaci bene…

come cambierebbe davvero il tuo modo di affrontare le cose senza preoccuparsi del risultato o del giudizio degli altri?

Eppure fra i vari fattori scatenanti, la maggior causa di ansia, tensione o stress è dovuta alle preoccupazioni che ci derivano dal modo in cui ci rapportiamo con gli altri. :-(

Ti suona strano che il giudizio degli altri sia una causa di stress?

La maggior parte delle convinzioni limitanti che creano stress, sono state create dall’uomo… con i suoi schemi limitanti, le sue gerarchie sociali, con il suo dare importanza alle cose NON IMPORTANTI (scadenze, corse affannose inutili), ecc.

Una persona che ha un certo potere su un’altra (ad esempio un capo su un proprio dipendente), una persona che cerca di invadere o manipolare i confini emotivi di qualcuno (relazioni sentimentali o comunicazioni non integre), convinzioni limitanti riguardo se stessi (non sentirsi adeguati od all’altezza), e così via… potremmo continuare con gli esempi… :-(

Eppure la vera libertà, dipende da te e solo da te! :mrgreen:

In pratica… FREGATENE del giudizio degli altri! :-D

Certo questo non deve significare arroganza… a volte certi pareri o consigli, possono comunque essere dei feedback positivi ed utili… sto parlando di valutare bene la differenza fra un giudizio che possa diventare limitante per te (del tipo “non ce la farai”, “non sei in grado”, “non vali”, ecc.) … ed un buon consiglio in buona fede. :-)

Se riesci ad apprezzare te stesso con i tuoi limiti e con le tue qualità… si accresce notevolmente la tua autostima per quello che sei!

Credi che allora sarai così facilmente condizionabile dai fattori o comportamenti esterni delle altre persone o dal loro giudizio?

Ti lascio riflettere davvero su questo…

Se apprezzi te stesso, riesci ad apprezzare ad un livello più profondo gli altri… ed il tuo potere emotivo o la tua energia riuscirà comunque ad esprimere amore ed armonia indipendentemente dal resto.

Sei convinto di questo? Non è un passo facile … ovvio… soprattutto se ti sei abituato per anni a non credere nel tuo valore.

TU… PROPRIO TU… SEI UNA PERSONA SPECIALE ED UNICA! :-)

Certo gli imprevisti che la vita può riservare sono molteplici,… verissimo…

ma qua stiamo parlando di essere in piena armonia con il proprio se, per quello che siamo realmente e quindi apprezzando se stessi … quasi a scoprire davvero quello che possiamo fare in modo straordinario… o come possono cambiare certe nostre convinzioni nell’affrontare certe sfide che possono apparirci in quel momento, insormontabili.

Per raggiungere questo obiettivo, occorre lavorare su se stessi seguendo il proprio percorso personale(ognuno indipendentemente da quello che ti vorranno far credere, deve seguire una sua strada personale secondo i suoi tempi. modi o ritmi)…

è possibile comunque cercare di fare dei passi per accelerare questo processo, lavorando sul proprio subconscio!

Le sensazioni che ho sperimentato e che ho notato dopo un periodo di ascolto del CD audio “Lasciare Andare” del Dott. Roy Martina le potrei definire come un:

  • maggiore apprezzamento di me stesso per quello che sono (con i miei limiti e qualità);
  • maggiore libertà dal giudizio altrui;
  • maggiore convinzione di essere in grado ed all’altezza;
  • non sentire obbligo di essere perfetto (nessuno lo è… semplicemente è sufficiente fare il possibile).

Non so se queste senzazioni che ho provato sono dovute solo all’ascolto di questo CD od anche ad altre cose sperimentate nel mio percorso personale (tanto è vero che dopo diversi giorni di ascolto, non avevo sperimentato nessuna sensazione particolare)…

poi però, col passare dei giorni, mi sono invece reso conto che provavo in modo accentuato delle sensazioni benefiche (quasi come un senso di libertà), simili alle sensazioni che ti ho elencato sopra … e ti invito a fidarti di quanto ti sto testimoniando. ;-)

E’ anche vero che te, potrai sperimentare altre sensazioni… probabilmente le “più giuste” per il tuo “io” e per quel tuo momento della tua vita…

(ad ogni modo sensazioni sempre strettamente legate al lasciare andare le preoccupazioni, i dispiaceri, lo stress e le tensioni).

Come tutti i CD della serie Roy Martina Experience, hanno una caratteristica straordinaria… ovvero quella di poterli ascoltare anche quando dormi!

Ti sembra così strano? 8O

Forse non sai che il tuo subconscio (o quella parte più profonda di te), è sempre vigile… e guarda caso, è proprio anche la parte responsabile delle tue funzioni vitali!

Non mi dire che il tuo cuore batte continuamente, perchè TU ci stai pensando,… magari anche quando dormi…?!? ;-)

Mi auguro che questo mio consiglio, possa darti un buon aiuto nel cercare di limitare gli effetti di ansia, stress e tensione … e “non solo” … (che a dirla tutta, dopo quanto hai letto)… forse quel “non solo”, sarebbe in realtà il cambiamento più importante.

Non credi?

Buona notte,

Giulio

Tags: , , , ,

~ Si può dimagrire senza sacrifici? (parte 4)

Psicologia Benessere, Recensioni 8 Comments »

Ciao,

dopo quanto detto nelle parti precedenti di questa serie ”Si può dimagrire senza sacrifici?“, verrebbe da pensare che dimagrire fino a raggiungere la nostra forma perfetta, sia effettivamente facile…

vero, ma può accadere che

qualche programma del tuo subconscio ti impedisce di perdere peso e dimagrire!

Vi sono persone che nonostante i loro sforzi, non riescono proprio a dimagrire o come nella maggior parte delle persone, non riescono a perdere quei chiletti di troppo!

 

Le diete non funzionano (o per lo meno, solo per un certo periodo). Si può perdere un certo peso dopo qualche sforzo con una dieta, ma dopo una volta raggiunto l’obiettivo si ha una certa rilassatezza e tendenza nel ritrovarsi con il peso prima di fare la dieta, più un certo numero di chili aggiuntivi!

L’obiettivo dovrebbere essere proprio quello di evitare la dieta Jo-Jo, in cui si perde un certo peso per poi riacquistarlo in aggiunta con gli interessi. Occorre mantenere il peso raggiunto e che abbiamo perso, altrimenti è inutile!

Spesso il proprio subconscio non vuole realmente dimagrire e quindi non è possibile raggiungere il nostro intento nonostante tutte le nostre buone intenzioni. :-(

Occorre lasciare andare i blocchi emotivi e le credenze negative che ci impediscono di perdere peso senza sforzo per dimagrire senza difficoltà!

Quindi, come si possono lasciare andare i blocchi emotivi del subconscio… per dimagrire?

A differenza di tanti metodi in cui si deve ingerire capsule o bevande di vario tipo, come promesso nella parte precedente, ho provato recentemente un metodo alternativo… con il CD “Dimagrire senza difficoltà” del Dott. Roy Martina.

Lasciami dire una sola parola per descriverlo: FANTASTICO!

(E questa parola non la sentirai pronunciare molte volte da me, se non quando è meritata o necessaria).

Il CD dura circa 54 minuti, ma la cosa strordinaria è che affinchè esso funzioni, puoi ascoltarlo anche mentre dormi! Sì, hai capito bene. :mrgreen:

Infatti il tuo subconscio è responsabile delle tue funzioni vitali (ad esempio il tuo cuore continua a battere anche se tu non ci pensi), e quindi è sempre attento e vigile anche quando dormi.

Voglio raccontarti la mia esperienza:

come consigliato (per una ottimale efficacia), ho provato per un mese il CD ascoltandolo con le cuffie da sdraiato, quando andavo la sera a letto. Da notare che la posizione supina è idonea per la programmazione del subconscio, ma non per la meditazione. Ovviamente, una volta addormentato/a, ci sta che tu non rimanga in quella posizione per tutta la durata del CD… non importa, va bene lo stesso.

All’inizio non è stato facile usare un lettore CD a letto e soprattutto trovare il giusto volume che mi permettesse di ascoltare, ma anche di addormentami… e così ho trasferito le tracce del CD sul mio lettore mp3 (molto più comodo e più compatto) e dopo pochi giorni sono riuscito a trovare anche il livello di volume perfetto per me.

Risultati ottenuti:

  • dopo un mese, non ci crederai, ho perso circa 4 Kg! 8O
  • ho cominciato a mangiare meno “troiai” (perdona il tecnicismo…) ed ho cominciato a mangiare più sano, in particolare molte più verdure.
  • ho cominciato a mangiare meno (senza alcuna fatica).
  • dopo aver sospeso l’ascolto per un mese, ho mantenuto il peso raggiunto (ovvero con 4 kg in meno), fino ad oggi  … ed ormai sono passati 2 mesi dall’ultimo ascolto.

L’unica pecca è che in questo Roy Martina CD (come in tutti quelli della serie Roy Martina Experience), si sente la voce inglese di Roy e dopo la traduzione Italiana di Roberto Re e quindi il CD dura il doppio.

Poco male, tanto quando lo ascolti, tu puoi dormire ed inoltre i concetti ascoltati, vengono recepiti dal nostro subconscio sia in inglese che in italiano. :-D

Oltre a questo Roy Martina CD, parleremo anche di tutti gli altri CD della serie Roy Martina Experience, in altri articoli.

Per concludere, voglio darti un consiglio:

non ti pesare tutti i giorni per monitorare il tuo peso… fallo solo una volta al mese od una volta ogni due mesi. La motivazione è che controllare il peso continuamente, rischia di condizionare il tuo subconscio, non permettendoli di lasciare andare certi blocchi emotivi.

Inoltre… pesati sempre allo stesso orario rispetto all’ultima volta, in quanto il peso del corpo varia spesso(sia in aumento, sia in diminuzione) durante il corso delle 24 ore in base ai tuoi pasti ed a quello che fai.

Non ho la bacchetta magica, ma sono sicuro che troverai fantastica questa risorsa CD.

Buona notte,

Giulio

Tags: , , ,
Designed by NattyWP Wordpress Themes.
Images by desEXign.