? Quanto conta l’Energia Vitale?

Eventi dal Vivo, Psicologia Benessere No Comments »

Ciao,

 

quanto conta l’energia vitale per te?

 

Siamo stati educati a pensare di limitarsi a mantenere la propria salute… sperando che non ci accada niente di anomalo, ma forse ci sfugge un’ottica diversa…

il fatto che una persona non abbia alcuna malattia, non significa che sia in perfetta salute

…serve molto di più! :roll:

Occorre l’energia vitale! Occorre imparare ad essere vitali e pieni di energia. Le persone vitali, hanno più potere personale ed un potenziale maggiore, sono più estroverse e sono capaci di realizzare molte più cose rispetto alla media delle persone.

Ti suona strano tutto ciò?

E’ quanto è emerso chiaramente durante una serata dell’Energy Tour condotta da due personaggi di eccezione: il Dott. Roy Martina e Roberto Re, a cui ho assistito il 22 aprile a Firenze.

L’ingresso al teatro includeva per soli 30 euro, il nuovo libro “Energy!” ed una serata corso… di grande valore!

Era la prima volta che incontravo dal vivo il Dott. Roy Martina e Roberto Re:

  • il primo, un omone tutto carisma ed humor (all’apparenza un guerriero buono), campione di karate per molti anni, medico e conoscitore di medicina alternativa… uno straordinario personaggio;
  • il secondo, uno “showman” di una carica incredibile e dalla capacità energetica straripante… esperto di crescita personale motivazionale;

in pratica… un mix esplosivo! :P

Del Dott. Roy Martina che dire? Non posso far altro che testimoniare la grande efficacia del suo operato, … (forse sono di parte), dato che ho provato diverse cose ed ancora le sto sperimentando (di questo ne parlerò comunque in dettaglio in altri articoli).

Per quanto riguarda Roberto Re (a parte il libro e la serata) al momento non ho ancora avuto modo di sperimentare qualche esperienza concreta in merito (e quindi non sarei in grado di consigliarti qualcosa in particolare)… se si eccettua però l’incredibile serie di CD “Roy Martina Experience”, in cui Roberto è il traduttore italiano di Roy…  (di questa serie di CD ve ne parlerò ad ogni modo approfonditamente fra un po’ di tempo… sto ancora sperimentando, ma credo già di poter dire che è una delle cose che mi ha impressionato di più… al punto da meritare davvero di parlarne in maniera approfondita!) Capirai il perchè… ogni cosa a suo tempo. Fidati! ;-)

Tornando alla serata Energy Tour, probabilmente alcuni si chiederanno… eppure sappiamo già tante cose sulla salute, corretta alimentazione, esercizio fisico, ecc…

c’era bisogno di un altro libro sull’argomento?

 

Domanda interessante… eppure…

sappiamo talmente così tante cose sulla nostra salute, da non metterne in pratica neppure una!

Come mai? Non ti sembra un po’ strano? :?:

Stress, vita frenetica ed esaurimento nervoso, mancanza di riposo, cattive abitudini alimentari, obesità, fumo, tossine, mancanza di moto, disidratazione, cattiva respirazione, farmaci, intossicazione da prodotti cosmetici, ecc. … e chi più ne ha, più ne metta…

si tratta di tutti elementi che non fanno altro che sottrarre energia vitale

tutti elementi che non ci permettono di essere al top!

La domanda allora è: se sappiamo già queste cose… perchè ci risulta difficile vivere in modo sano senza autosabotarsi?

Si ritorna sempre lì… indovina un po’… se sei un lettore di questo blog, avrai ormai capito da tempo, che per acquisire certe abitudini sane che diventino realmente piacevoli e facenti parte della tua vita quotidiana, al punto che diventino parte di te senza il minimo sforzo,…

 

occorre riscrivere i propri programmi mentali per mantenere la nostra energia vitale!

 

… affinchè tutto ciò diventi automatico.

Una volta fatto ciò… le tue vecchie abitudini non saranno più le stesse.

 

(Darò dei consigli sulle varie possibilità legate al tema, in un audio corso scaricabile (in preparazione) “Alla Scoperta dei Tuoi Poteri Straordinari” … disponibile fra un po’).

 

Come fare allora per acquisire energia vitale?

Dopo quanto detto… due semplici e grandi consigli da applicare:

1) bevi molta acqua durante la giornata… (includendo almeno due bicchieri appena svegliato al mattino e due bicchieri prima di dormire la sera)… il corpo è formato all’80% di acqua ed ha necessità di essere costantemente idratato. Se bevi anche altre bevande (ad esempio vino, aranciata, ecc.), associa sempre comunque un bicchiere d’acqua di seguito.

Questo a me risulta molto facile… adesso… prima no! :-(

… e lo posso testimoniare in prima persona, perchè qualche anno fa, in realtà bevevo poco o per lo meno bevevo male (come ad esempio bevande gassate, ed altre robacce simili)… ma dopo che provai la brutta esperienza della “renella” (sabbiolina dei reni che causa la microcalcolosi e che può provocare coliche renali… in pratica un’esperienza dolorosissima da non augurare a nessuno), ho imparato la lezione di quanto conti davvero bere acqua per il nostro organismo… e da allora, ne bevo ogni giorno almeno due o tre litri!

2) respira a fondo durante la giornata! Fai tre bei respironi profondi soprattutto al mattino appena sveglio e prima di andare a dormire. Saper respirare bene è importante perchè permette all’organismo di eliminare le tossine.

Respiriamo davvero male! Non ci credi?

Prova a fare tre respironi profondi consecutivi a pieni polmoni inspirando dal naso e buttando velocemente tutta l’aria fuori dalla bocca… che reazione senti? Ti gira la testa? Senti formicolio? Che altro? Già… il tuo organismo non c’è abituato… Credevi di respirare bene vero?!? ;-)

Approfondiremo comunque ancora l’importanza del respiro (magari con un video di una tecnica semplice) e sulla tematica dell’energia vitale e di “Energy!”.

Ad ogni modo, già solo applicando per un mese, soltanto questi due semplici consigli… la tua energia vitale cambierà considerevolmente…

 

 

e… Sorridi… fa tanto bene alla salute! :D

 

Un abbraccio,

Giulio

Tags: , , ,

~ Si può dimagrire senza sacrifici? (parte 3)

Psicologia Benessere No Comments »

Ciao,

siamo giunti a questa terza puntata per dimagrire senza sacrifici… e proprio in questo 1° Maggio (festa nazionale del lavoro), … giornata che dovrebbe essere dedicata al riposo… voglio chiederti invece…

 

per dimagrire… tu quanta attività fisica fai ? :-)

 

Praticamente un contro senso… vero?!? 8O

Ognuno darà sicuramente una sua risposta… vi saranno alcuni che saranno più sedentari (credo la maggioranza), altri saranno sportivi a scappatempo, altri dei veri e propri atleti.

Scommetto però che quando associamo la parola dimagrire con fare attività fisica… chissà perchè…

tutti associamo la corsa, la palestra od in generale…

 

fare attività fisica = fare delle grandi sudate… per dimagrire!

 

C’ho azzeccato o no?!? :D

Se sei uno di quelli che hai pensato a questa associazione, forse non sei a conoscenza di una cosa…

e naturalmente tutto ciò non vuole essere una critica… lungi da me… fai benissimo a fare sport (è un’ottima pratica ed abitudine)…

ma per dimagrire senza sacrifici

 

bastano solo 2000 passi in più!!!

 

… Hai capito bene… solo 2000 passi in più rispetto al tuo numero giornaliero consueto!

E’ quanto afferma il grande ipnoterapeuta inglese Paul Mckenna … un personaggio straordinario che riuscirebbe a motivare anche un sasso! :-)

Eppure fare 2000 passi non è niente…  a quanta distanza credi corrispondano?

Ad esempio, corrispondono al giro di un quartiere od un isolato…

Nonostante tutto, una persona in media, si muove tramite l’auto, sta magari a sedere in ufficio, mangia, poi di nuovo a sedere davanti alla tv, poi a letto a dormire, ecc.  ARGGGGGGHHHH!!! :-(

Ed allora comincerai a credere che forse dopotutto di questi benedetti passi,… non ne facciamo poi così tanti non facciamo in pratica attività fisica (a parte coloro che invece danno importanza al movimento ed al benessere che dà l’attività fisica)!

Come calcolare allora questi 2000 passi in più?

Procurati un contapassi… andrà benissimo anche uno da 10/20 euro. Dopo aver tarato il contapassi alla misura del tuo passo normale (di solito si fanno 10 passi, si misura la distanza percorsa e si divide per 10),… attaccalo alla cintura e azzerandolo ogni mattina, misura quanti passi fai in media ogni giorno come da tua abitudine. Dopo qualche giorno comincia a fare almeno 2000 passi in più rispetto al tuo numero giornaliero consueto calcolato!

Di stratagemmi ve ne sono molti…. ti puoi sbizzarrire! Ad esempio, fatti un giretto a piedi quando puoi durante la giornata (meglio sarebbe dopo un pasto), evita l’uso dell’auto quando puoi, parcheggia più lontano del solito (ad esempio dalla sede del posto di lavoro o da casa), e così via… usa la tua creatività! ;-)

Comincerai dopo un mesetto a vedere qualche risultato…. (rispettando possibilmente anche le 4 regole viste nella seconda parte di questo articolo). :-)

Questo fatto di camminare un po’ di più ogni giorno, l’ho sperimentato di persona qualche anno fa (ora è un abitudine).. in quanto per un anno sono dovuto stare sempre in movimento per alcuni corsi che dovevo seguire in città diverse dove non era possibile entrare in centro con l’auto… e morale della favola…  camminavo molto… e mangiando le stesse cose (ai tempi certe nozioni non le conoscevo)… ricordo che il mio peso in quell’anno si abbassò di ben 5 Kg in meno! Non male vero?

Eppure questo metodo di benessere che ti ho consigliato dei 2000 passi abbinato all’uso di un contapassi è semplice…

lo applicherai?

Mmmm… Mi par di sentirti… “Sì domani lo farò, se non è domani la prossima settimana…” ed alla fine il tempo passa…

… e buonanotte! :-(

Ti conosco mascherina… ;-)

Per farla diventare un’abitudine, occorre installare questo programma mentale nel tuo subconscio… ed è proprio per questo che nell’ultima parte di questa serie di articoli “Si può dimagrire senza sacrifici?“, ti indicherò una cosa davvero STRAORDINARIA!!!

GARANTITA! PROVARE PER CREDERE!

 

Buon 1° Maggio!

 

Stavolta, buonanotte davvero. :-)

Giulio

Tags: , , ,

~ Si può dimagrire senza sacrifici? (parte 2)

Psicologia Benessere, Recensioni No Comments »

Ciao,

considerando quanto detto l’altra volta, riguardo i negativi approcci delle diete basate sul sacrificio e sulla sola forza di volontà,

quale è allora una metodologia per dimagrire senza sacrifici?

Paul McKenna è uno dei più grandi ipno-terapeuti (inglese) attualmente vivente che ha compiuto prodigi in vari campi della psiche umana, curando disturbi di varia natura. Provare per credere!

Le strategie suggerite da Mckenna sono molto efficaci e riportano ad un rapporto più naturale e sano con il proprio corpo e con il cibo. Sono una prova di quanto la propria mente può influire sul proprio corpo e sul proprio spirito.

Vi sono 4 regole per dimagrire senza sacrifici, vediamone una ad una:

 

REGOLA 1) Mangia solo quando hai DAVVERO fame.

La fame nervosa o la voglia di qualcosa in particolare, non sono un bisogno di cibo e non vanno prese in considerazione; la fame nervosa è improvvisa e spesso si riduce ad una disidratazione del corpo, tanto è vero che in questi casi è consigliato bere uno o due bicchieri d’acqua per farla sparire. Nel caso questa voglia non si plachi, esiste una procedura basata su EFT per far passare queste voglie nervose (per i dettagli leggi il libro + CD di Paul McKenna – “Posso farti dimagrire”).

REGOLA 2) Mangia cosa desideri e non cosa devi.

Se desideri ad esempio un piatto di patate fritte ed un gelato, mangiali! Il tuo corpo ti sta mandando dei messaggi chiari su cosa ha bisogno. Non mangiare l’insalata per scrupolo.

Sì, lo so cosa ti stai domandando… ma allora se mangio questi “troiai”, poi la mia alimentazione è sbilanciata? NO! Perché poi il tuo organismo arriverà ad un punto da non desiderare più queste cose per un periodo ed a te verrà voglia in modo naturale di mangiare alimenti più sani.

REGOLA 3) Mangia lentamente, mastica e gustati ogni boccone senza fare altre attività inutili.

Oggi mangiamo sempre di fretta e spesso non siamo nemmeno consapevoli di cosa mangiamo! Impariamo ad ogni boccone a posare forchetta e coltello od il cucchiaio (oppure posando il panino ad ogni morso), cercando di masticare e gustare cosa abbiamo in bocca ed osservando i colori e l’aspetto di cosa mangiamo (non hai idea di quanto sia importante coinvolgere tutti i sensi in ogni attività per il nostro cervello!).

C’è gente che guarda la tv, parla, legge, fuma e fa le peggio cose mentre mangia! Sembrerà strano, ma il cervello riesce a fare bene una sola cosa per volta (eccetto le azioni inconsce ormai incamerate: ad es. guidare e parlare) e quindi ha necessità di concentrarsi su cosa sta facendo per meglio assimilare e non sprecare energie inutili.

REGOLA 4) Abolisci la teoria del “piatto pulito”.

Quando non hai più fame, fermati e smetti di mangiare! Non terminare quello che hai nel piatto ad ogni costo. Basta con la vecchia storia popolare dei bambini dell’Africa che muoiono di fame; che importa a loro se te finisci tutto e diventi 120kg mangiando anche quello che non desideri perché sei ultra pieno? Cambierà la loro condizione? Non credo proprio. Occorre ben altro per aiutarli!

Non aspettare di essere pieno come un uovo per smettere, smetti quando non hai più fame! Se invece hai ancora fame, mangia!

 

Puoi trovare tutti i dettagli ed altro nel libro + CD di Paul McKenna – “Posso farti dimagrire”

Queste regole per dimagrire, funzionano realmente?

Sì,… per esperienza personale, occorre ricordarsi di applicare le regole… almeno per 21 giorni (tempo considerato necessario per consolidare una nuova abitudine).

Non a caso assieme al libro viene fornito un CD per riprogrammare il proprio subconscio ad applicare le regole con facilità.

Per oggi è tutto, ma vi sono anche altre cose da sapere per facilitare ulteriormente questo processo.

Alla prossima, :-)

un abbraccio.

Giulio

Tags: , , ,

~ Si può dimagrire senza sacrifici? (parte 1)

Psicologia Benessere, Recensioni 3 Comments »

Ciao,

come ti sentiresti, se ti dicessi che si può realmente dimagrire senza sacrifici?

 

Sembrerebbe impossibile… ma si tratta solo di convinzioni limitanti relative alla psicologia del benessere, che non tengono conto di quanto contino i segnali che il nostro corpo, ci invia continuamente!

 

E TU, che convinzioni hai in merito al dimagrire senza dieta?

Quante volte le persone hanno iniziato con buoni propositi una dieta e poi dopo un po’ di tempo è finito tutto come si suol dire “a tarallucci e vino” senza risultati duraturi?

 

E’ sufficiente la sola forza di volontà per dimagrire senza sacrifici?

NON BASTA! :-(

Perché questo? Il cervello ormai ha assunto delle abitudini difficili da abbandonare. Mangi la tua insalata in formato ridotto, cerchi di fare il tuo footing, ma niente! Forse puoi ottenere con la ferrea volontà qualche risultato, ma per quanto tempo?

Esiste una soluzione per dimagrire?

 

Magari hai pensato qualche volta di non mangiare, ma questo non ha portato risultati, anzi…

Pensa che un regime di carenza o restrizione di cibo auto imposta, è percepita dal cervello come se fosse un periodo di carestia e per contro effetto, produce una grossa produzione di grassi! Quindi non mangiare, o non sopperire al fabbisogno necessario giornaliero (apri bene le orecchie): FA INGRASSARE!

Sembra incredibile, ma è così! Come dimagrire allora?

 

Serve altro per dimagrire!

 

Pazzesco da credere, ma per dimagrire basta applicare 4 semplici regole con fiducia (senza pesarsi), e qualche altra cosa… :-)
cercando di motivarsi a fare un minimo di movimento giornaliero (vedi “come“, nelle prossime puntate).

Ti consiglio vivamente di seguire le successive parti di questo articolo… non te ne pentirai! ;-)

Un abbraccio,

Giulio

Tags: , , , , , , ,
Designed by NattyWP Wordpress Themes.
Images by desEXign.