# La mia prima esperienza: le costellazioni familiari

Eventi dal Vivo, Ignoto 1 Comment »

Ciao,

nonostante avessi letto molto sulla tematica, l’esperienza dal vivo con le costellazioni familiari si è rivelata davvero emozionante e sorprendente (e per quanto mi riguarda anche molto divertente ed affascinante). Domenica 6 febbraio 2011 ho vissuto la mia prima giornata sulle costellazioni familiari condotta da Carla Nenci, sia come attore che come spettatore.

Le costellazioni familiari sono un’esperienza dal vivo emozionante e sorprendente!

Partiamo con questa PREMESSA MOLTO IMPORTANTE: non parlerò nè della mia costellazione familiare svolta, nè delle costellazioni familiari degli altri partecipanti! E ti consiglio di farlo anche tu (nel caso tu dovessi avere questa esperienza)!

Questo perché? 8O

Ogni costellazione familiare necessita di essere ELABORATA a LIVELLO INCONSCIO, e la condivisione con altre persone, toglie potere di elaborazione alla costellazione familiare stessa.

Come funziona una costellazione familiare?

La persona che vuole risolvere una sua situazione (spesso limitante che si ripete nella vita), racconta a grandi linee la sua storia, e su indicazione dell’operatore, sceglie “gli attori” (fra gli altri partecipanti) che dovranno interpretare certi ruoli relativi a persone coinvolte in quella personale vicenda (ad esempio una persona farà la mamma, un altro il nonno, un altra persona il figlio, il destino o qualsiasi altro ruolo richiesto).

Ovviamente ciascun attore non è un attore professionista, ma un semplice partecipante che interpreta un ruolo assegnato e che è ignaro della storia e del personaggio che sta interpretando! :-)

E sta proprio qua il bello! ;-)

Le Costellazioni Familiari, si rivelano efficaci per portare alla luce le origini nascoste di certe difficoltà in varie situazioni di vita, quali ad esempio:

  • radicali cambiamenti di vita;
  • difficoltà o conflitti in ambito lavorativo;
  • difficoltà o conflitti in ambito relazionale;
  • difficoltà economiche;
  • particolari atteggiamenti emotivi alterati:
  • strane difficoltà di salute;
  • dipendenze varie;
  • tendenze autodistruttive;
  • ecc.

È importante che l’operatore capisca durante il racconto preliminare di chi vuole risolvere una propria situazione, non solo i ruoli coinvolti nella problematica, ma anche quali eventi traumatici (come aborti, lutti, segreti familiari non detti, incidenti, violenze, abusi, suicidi, malattie, ecc), siano avvenuti nella vita personale della persona stessa, e (per quello che ne può sapere) anche nella vita dei suoi familiari, parenti od avi.

All’inizio (una volta scelti gli attori che interpreteranno i ruoli necessari), la persona che riceve la costellazione familiare, sposta nello spazio scelto gli attori. Da quel momento gli attori sono liberi di muoversi e (sotto la guida dell’operatore) di dire ciò che sentono.

In base alle sensazioni ed ai movimenti degli attori, l’operatore capisce quali domande fare e se far entrare in gioco altri ruoli (sceglie gli attori in base alle sue sensazioni), ecc.

La cosa SORPRENDENTE delle costellazioni familiari è che spesso gli attori (ovviamente ignari di chi fossero le persone che stanno interpretando) avvertono emozioni e sensazioni disparate, dicono cose o si muovono accanto ad altri attori, che in realtà spesso hanno un senso ed un riscontro oggettivo nella realtà! 8O

In base a tutto ciò, si riesce a capire situazioni passate di avi o familiari, portandole alla luce… capendo quindi l’origine del problema. Tal volta colui che riceve la costellazione familiare non può ovviamente sapere fatti passati dei propri antenati. Ovvio! :-)

Le costellazioni familiari durante le elaborazioni portano a cambiamenti di vita futuri!

Una volta eseguita la costellazione familiare (l’operatore decide di portarla fino ad un punto opportuno in base al problema da risolvere). Occorrerà poi vedere quali cambiamenti avverranno nella vita di chi riceve la costellazione familiare nei mesi futuri (ELABORAZIONE).

Il video promozionale che ho inserito aiuta a capire meglio le dinamiche delle costellazioni familiari.

Come è possibile che gli attori interpretino e vivano i propri ruoli che non conoscono? 8O

Le spiegazioni possono essere due:

  • L’ipotesi principale è che gli attori e l’operatore accedono al campo di conoscenza e coscienza collettivo (vedi ad esempio il DVD “Il linguaggio della Matrix Divina” di Gregg Braden sulla base delle recenti scoperte della Fisica Quantistica);
  • In seconda ipotesi, portare alla luce certi episodi durante la rappresentazione,  è possibile che abbia un effetto inconscio di consapevolezza risolutivo su tutti i partecipanti (soprattutto se supportato durante la rappresentazione da chi deve ricevere la costellazione);

Questa nuova consapevolezza inconscia dovuta alla rappresentazione, è  plausibile  che possa produrre un certo “EFFETTO RISONANZA” interrompendo il ripetersi di situazioni future limitanti ed emotivamente traumatiche, su chi ha ricevuto quella costellazione familiare.

Fra l’altro possono avere dei benefici anche gli attori di quella costellazione familiare, perché evidentemente se sono chiamati ad interpretare un certo ruolo… forse per una certa risonanza, è possibile che ci sia qualche situazione simile nella loro vita (od almeno in parte). :-)

Per concludere, la mia prima esperienza con le costellazioni familiari, è stata davvero emozionante (sia come attore, che spettatore) e ringrazio tutti i partecipanti e Carla Nenci.

Buona giornata,

Giulio

Tags: ,

? La Sindrome degli Antenati

Convinzioni, Cospirazione, Spiritualità 2 Comments »

Ciao,

se hai seguito un po’ questo blog, avrai letto di quanto la parte subconscia sia predominante sulla parte razionale regolandone i nostri comportamenti, oppure di come certe nostre predisposizioni spiccate per qualcosa, prevalgano rispetto ad altro o di come certi nostri comportamenti si ripetano a causa di programmi mentali subconsci del nostro cervello acquisiti nei primi 6/7 anni di vita e nelle esperienze di vita man mano che cresciamo …

ma cosa accade, se certe ricorrenze o coincidenze inspiegabili di fatti e date accaduti nelle vite dei nostri avi, si ripetono e si ripercuotono nella nostra vita attuale? Sto parlando di quella che viene chiamata:

la Sindrome degli Antenati.

La sindrome degli antenati, può sembrare una vera e propria stranezza…

Eppure, in un ragguardevole numero di casi, scavando nel passato di diverse famiglie, troviamo fatti e date che si ripetono inspiegabilmente nella storia degli antenati per quella famiglia… come una serie di eventi “curiosi” e persistenti… al punto che diventa davvero difficile definirle semplici coincidenze. 8O

Avvenimenti tragici, morti improvvise, malattie che si ripetono puntualmente…

e fin qui… potremmo banalmente definirle ereditarie (come ci hanno abituato a credere), …  anche se, secondo le ultime scoperte scientifiche, l’ereditarietà subisce un vero e proprio ridimensionamento. La mente è più forte dei geni, come illustrato nel libro del biologo Dott Bruce Lipton“La Biologia delle Credenze”,

IL PROBLEMA è che

determinati incidenti od avvenimenti che si ripetono ciclicamente in giorni o date predefinite di generazione in generazione… sono difficilmente spiegabili dall’ereditarietà.

Non solo avvenimenti negativi, ma anche positivi come promozioni, matrimoni, ecc. … con analogie di date che lasciano davvero sconcertati! 8O

Questa serie di coincidenze, viene anche detta:

Sindrome da Anniversario

Nonostante tutta questa stranezza di cose, vi sono molti casi documentati di sindrome da anniversario, nella storia di tante famiglie. 8O

Per fare un esempio fra i tanti… nel 1812 i chirurghi di Napoleone osservarono un fenomeno bizzarro: nei reduci della campagna di Russia, lo shock post traumatico dei soldati sopravvissuti all’orrore di particolari momenti della guerra, era stato trasmesso ai figli od ai nipoti, i quali rivivevano il tutto sotto forma di angosce ed incubi in corrispondenza della data o dell’anniversario di quegli eventi. 8O

… Quasi come se vi fosse una memoria inconscia emotiva che si trasmette di generazione in generazione.

Questo genere di cose, si riscontra in famiglie dove si sono avuti nodi irrisolti o non sciolti… dovuti al “non detto” … con fatti celati o segreti scabrosi rimasti tali.

In pratica in famiglie dove è mancata una comunicazione integra!

Difficile darne una spiegazione, anche se certe ultime scoperte della fisica quantistica come la scoperta della non esistenza del vuoto, potrebbero essere una strada… (approfondiremo in un altro articolo).

Problemi, traumi o comportamenti attuali di alcune persone, trovano riscontro in fatti uguali o simili, accaduti alle generazioni precedenti…

E’ quindi il passato a condizionare i comportamenti delle generazioni successive, quasi come una trasmissione di informazioni o di memorie inconsce emotive?

Spesso alcuni bambini od adulti riportano inconsciamente alla luce eventi o comportamenti simili come una sorta di imprinting dalla nascita… anche se nessuno li ha informati ed anche se non hanno mai vissuto qualcosa di simile.

Come è possibile?

E se forse in realtà … certi avvenimenti passati che sono stati la causa di alcuni nodi irrisolti emotivi, fossero stati vissuti veramente in vite precedenti?

Secondo quelle che sono definite le costellazioni familiari, la famiglia è un nucleo contenente un insieme di proprie convinzioni ed abitudini che influenzano i componenti.

In tutto questo mistero… a questo punto, riguardo il libero arbitrio, viene da chiedersi:

E’ possibile interrompere questo ciclo vizioso?

E se sì, a che serve?

Per la nostra continua ed autentica evoluzione interiore… e non solo della famiglia?

In uno dei prossimi articoli approfondiremo il tema delle Costellazioni Familiari e faremo altri esempi di casi reali.

Il mistero continua…

Buona notte,

Giulio

Tags: , ,
Designed by NattyWP Wordpress Themes.
Images by desEXign.