Esperienza con l’Ipnosi Regressiva

L’ipnosi regressiva è uno fra i vari modi per capire qualcosa di più sul nostro passato. Aiuta a rielaborare e trasformare i problemi di varia natura (fobie, rancori, senso di colpa, paure. dolori. ecc.). Soprattuto aiuta a capire come alcuni incontri influenzino le nostre relazioni e le scelte attuali o come certe situazioni si ripetano di continuo nella nostra vita.

 

L’Ipnosi Regressiva stimola la consapevolezza personale

ipnosi regressivaL’Ipnosi Regressiva stimola lo sviluppo della consapevolezza, il che non è poco. Sapere già il perché di certi nostri comportamenti o predisposizioni non è garanzia di successo, ma sicuramente fa vedere le cose da un altro punto di vista.

“Se vuoi conoscere il tuo passato, sapere che cosa ti ha causato, allora osservati nel presente, che è l’effetto del passato. Se vuoi conoscere il tuo futuro, sapere che cosa ti porterà, allora osservati nel presente, che è la causa del futuro”.

Siddartha

La mia ricerca ha portato evidenze concrete sulle vite passate e sull’efficacia delle memorie: “Il Segreto mai Rivelato all’Umanità”.

Siamo esseri eterni!

Ovviamente è un’affermazione su cui molti giustamente potrebbero risentirsi e contestare… ma il credere o non credere non porta consapevolezza, è lo sperimentare in prima persona che la dà. 🙂

Nonostante le mie ricerche sulle vite passate, anni fa non avevo ancora sperimentato la tecnica dell’Ipnosi Regressiva, così ho voluto provare un weekend di Ipnosi Regressiva nel Gennaio 2012. L’esperienza di gruppo (eravamo circa 20 persone) del weekend è stata molto piacevole nell’ambiente accogliente.

 

Su cosa si è basata l’esperienza di Ipnosi Regressiva?

ipnosi regressiva vite

L’Ipnosi regressiva, si è svolta prevalentemente attraverso una serie di meditazioni guidate dal vivo (con effetti e sottofondi musicali piacevoli), in un ordine ben preciso graduale. Poi c’è stato il feedback finale al termine di ogni meditazione da parte dei partecipanti. Ovviamente durante ogni meditazione ciascun partecipante orientava la sua attenzione a singoli aspetti specifici individuali.

In particolare la sequenza delle meditazioni guidate è stata la sequente:

  1. Rilassamento (per alleggerire le tensioni corporee e mentali e interiori);
  2. Capire il mio passato e futuro personale in questa vita (per capire chi sono, perché ho scelto i miei genitori, quale è la mia missione);
  3. Regressione a vite precedenti (focalizzandosi su un problema che ci turba in questa vita attuale);
  4. Relazione significativa (di vario tipo) con una persona della vita attuale (che legame karmico c’è, se c’è e quali lezioni si ha ancora da imparare);
  5. Insegnamenti karmici (che cosa hai imparato di positivo e cosa dovrai imparare);
  6. Trasformazione bruco/farfalla (cambiamenti sperimentati); stranamente è l’unica meditazione in cui mi sono addormentato (comunque l’ho registrata); 🙂
  7. Lezioni positive di altre vite che agiscono su questa vita (intuizioni, immagini e contatto con il proprio sé);
  8. L’anima gemella (possono essere tante e non necessariamente come le intendiamo noi come un partner amoroso, anche se possono esserlo).

Le meditazioni sono state in uno stile diverso rispetto a quelle contenute nei “Brian Weiss cd” in commercio.

Vorrei condividere un messaggio molto bello che è venuto fuori dalla meditazione 7:

entrare nel punto più profondo del cuore dove l’uomo può comunicare con gli altri attraverso quel linguaggio di DIO.

Puoi farlo, comunica con quel linguaggio agli uomini e a DIO. L’umanità è ingabbiata da un senso di bassa consapevolezza ed è tenuta in catene e vi rimarrà per tempo fino a che non avverrà un risveglio o cambio di coscienza.

 

L’Ipnosi Regressiva mostra che il passato influenza il nostro futuro

Ovviamente in un weekend con un buon numero di partecipanti, non si può andare molto a fondo con sedute personalizzate. Quindi il rischio è che le proprie sensazioni, visioni o intuizioni possano far sorgere dubbi razionali nei più scettici come: sarò io che me la racconto o vi è un fondamento reale?

Scambiando i feedback al termine di ogni seduta con gli altri partecipanti, sono emerse diverse corrispondenze e coincidenze.

 

Ripercorrere il passato, presente e futuro con l’Ipnosi Regressiva

ipnosi regressiva consapevolezza

Un interessante esercizio che abbiamo svolto si chiama “albero della vita”. Si sono stese delle corde in modo concentrico attorno a un albero illuminato (come nella figura sopra) in cui rispettivamente l’albero e ciascuna zona concentrica rappresentava le proprie origini, il proprio passato, presente e futuro. La zona più esterna rappresentava il ritorno al Divino dopo l’ultima Reincarnazione.

L’obbiettivo era quello di spostarsi a piacimento fra i cerchi affidandosi al sentire interiore, e sperimentando le sensazioni che ne derivavano. Si poteva interagire con gli altri nella stanza, ma senza parlare.

Alcune/i sono rimaste/i “impantanate/i” nel presente attuale e non hanno minimamente pensato o sentito il bisogno di andare nella zona più esterna dopo l’ultima reincarnazione. Non vedevano proprio una via di uscita (ad alcuni l’ho chiesto esplicitamente e me lo hanno confermato).

Dopo essere prima rimasto a lungo abbracciato all’albero della vita alla ricerca delle mie origini, ho sperimentato un po’ tutti i cerchi, per rimanere stazionario nella zona esterna. Nonostante cercassi di portare all’esterno le persone bloccate per ore nei cerchi del presente (era solo un’esigenza inconscia che sentivo forte), non sono riuscito nel mio intento. 🙁

Ho capito che ognuno deve fare il suo percorso personale. 😉

A Maggio parteciperò anche al Corso intensivo con il Dr. Brian Weiss e vi farò sapere sull’esperienza e sulle differenze con la “meditazione brian weiss”. Ovviamente prevedo che parteciperanno davvero molte persone da tutta Italia, e quindi mi aspetto che i risultati di tale esperienza siano ben diversi rispetto all’essere seguiti in modo individuale nel dettaglio. Cercherò di sperimentare una ipnosi regressiva guidata di brian weiss. Vedremo.

Buona serata,

Giulio

Articoli correlati

  • Si può guarire dalle vite passate?Guarire dalle vite passate è un percorso che assume varie modalità. Ci sono dei misteri che la scienza moderna non sa davvero spiegarsi, eppure certi fatti testimoniano quanto poco conosciamo sui misteri delle realtà.   Si può guarire dalle vite passate? La domanda potrebbe sembrare strampalata... eppure molti episodi di terapia regressiva indicano una nuova strada da seguire. Un caso particolare di terapia regressiva è la storia della paziente Catherine in cura dal dottor Brian Weiss per un acuto stato di depressione, accompagnato da attacchi di panico e angoscia. Catherine sottoposta in precedenza a varie terapie convenzionali senza alcun successo,…
  • Arthur Findlay College: la morte non esiste!L'esperienza all'Arthur Findlay College inglese fu un tassello alla ricerca di me stesso. Dopo il mio ribaltamento di credenze (scientifiche e religiose) in questi anni a causa delle esperienze personali vissute, mi sono fatto alcune domande: come cambierebbe lo stato d'animo degli essere umani, se ci fosse la sicurezza che la morte non esiste e la vita dopo la morte continua? 8-O come cambierebbe ulteriormente lo stato d'animo degli esseri umani se essi fossero consapevoli della reincarnazione? :-?   L'esperienza all'Arthur Findlay College ha confermato che la morte non esiste! E aggiungo un altro DOMANDONE SHOCK...: come cambierebbe la vita…
  • Seminario Ipnosi Regressiva con Brian WeissIpnosi regressiva e Brian Weiss vanno a braccetto, in quanto è uno dei precursori moderni. Sono stato partecipe di molti eventi in questo periodo, fra cui il ricevimento del titolo accademico di PhD in Ingegneria dell'Informazione e il seminario di Ipnosi Regressiva con il Dott. Brian Weiss. Prima di parteciparvi, iniziò con un "Brian Weiss cd" in commercio.   Ipnosi Regressiva con Brian Weiss: un'esperienza emozionante! L'esperienza è durata 3 giorni in cui il Dott. Brian Weiss oltre a raccontare varie storie personali ed esperienziali, ci ha fatto fare delle meditazioni di regressione (nel passato) e progressione (nel futuro) e…

5 pensieri su “Esperienza con l’Ipnosi Regressiva”

  1. ciao sono Anna, la mia domanda riguarda un argomento diverso da quello dell’articolo qui sopra, scusami ma non trovo più quello dove tu parlavi della PMT. Ora io mi sto interessando alla PMT e vorrei conoscere la tua esperienza in merito, mi sai anche dire il costo del trattamento?
    Grazie.

  2. Ciao Anna,

    ogni tecnica lavora su un aspetto specifico (ed ho avuto ottimi risultati), ma nella mia esperienza fra le tante che fatto, la PMT è la più potente ed efficace in quanto tu non devi fare nulla, ma è la tua Anima che lavora. 😉

    La PMT lavora sul Karmico.

    Se sei all’inizio con la PMT ti consiglio di lasciar fare alla tua Anima (che ne sa MOLTO più di te), dopo un certo numero invece puoi fare PMT con intenzione su aspetti specifici o puoi in alternativa sperimentare la FAA o la QSP.

    Forse con le prime sedute se non sei attenta rischi di non accorgerti dei cambiamenti, ma poi diventano evidenti e non potrai negarli (almeno nella mia esperienza ed in quella di altri). 😉

    Per il costo dipende da operatore ed operatore: di solito varia dai 40/50 ai 70 euro.

    Un abbraccio,
    Giulio

  3. Grazie molte,penso che prenoterò delle sedute con un operatore nella mia zona di residenza, appena possibile perchè attualmente sono fuori sede per lavoro.
    Grazie ancora per la tua gentilezza che mi aiuta molto nei periodi in cui sono fuori casa.

Lascia una risposta

La tua mail non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono contrassegnati da *