Donna e anima

Donna e anima sono due parole il cui rapporto è stato per secoli controverso a causa della demonizzazione culturale prettamente maschile e dell’influenza della religione contro il femminile. La donna è stata considerata la responsabile della “prima colpa” (alla grazia dell’amore divino) e sminuita persino nei testi cosiddetti “sacri” (si fa per dire).

Parleremo nel dettaglio della demonizzazione contro il femminile in altri articoli e di come continua in maniera subdola ancora oggi. Ti invito anche a iscriverti alla newsletter guardando i video che verranno inviati.

 

La manipolazione contro la donna e l’anima ha imprigionato l’umanità

donna e anima

É indubbio che molte cose siano state tolte al femminile ed è il tempo di rivalorizzare il  suo ruolo originario. Nonostante la manipolazione, non c’è da meravigliarsi se nella donna sia ancora molto più forte il richiamo dell’anima rispetto all’uomo.

Ad esempio, l’immagine sopra contiene una frase chiave riguardo l’importanza dell’anima e del suo ascolto. La peggiore manipolazione fra tutte è stata proprio quella che ha impedito l’ascolto dell’anima (interiore), tramite religioni basate su dogmi e riti esterni… e non solo. Coloro che avevano l’ardire di ascoltarsi dentro, andavano contro il pensiero unico cattolico, e venivano bruciati al rogo. Le donne erano considerate streghe. Ti invito a leggere il libro “Il Segreto mai Rivelato all’Umanità”.

Tale frase nell’immagine, la può comprendere solo chi non è condizionato dalle credenze inculcate e soprattutto se uno ha sperimentato davvero. Dopo essere stata pubblicata sulla pagina Facebook “Le 7 Sorelle”, l’immagine è stata vista da un campione di circa 20000 persone in una settimana, con un pubblico di età sopra i 35 anni.

 

Il richiamo dell’anima è innato nella donna

demonizzazione donna e anima

I risultati parlano chiaro: fra chi ha letto davvero la frase, circa il 70.4% di donne ha reagito e apprezzato rispetto al 29.6% degli uomini. Questo è solo un esempio, ma ne potremmo mostrare molti altri. E se ci rifletti, questo dato è normale, perché fa capire cosa si nasconde dietro il fatto che la manipolazione sia avvenuta proprio ai danni del femminile… e non a certo a caso.

Purtroppo, anche se all’apparenza sembrerebbe meno evidente, anche l’uomo ha perso molto da questa manipolazione. Malgrado il Dio maschile barbuto della religione, non dimentichiamo mai, che è invece dalla donna che nasce la vita… anche quella degli uomini.

La domanda più importante è: perché questa manipolazione? La risposta arriverà a scoperchiare l’inimmaginabile.

Avremo modo di parlarne in maniera MOLTO dettagliata.

Un abbraccio,

Giulio

Articoli correlati

  • Il Risveglio dell'AnimaIl risveglio dell'anima... cosa significa? E soprattutto... risveglio da cosa? :?: Indica quell'ISTANTE di vita in cui INIZI ad avere una percezione diversa (seppur minima) di TE stessa/o e/o della realtà. :oops:   Il risveglio dell'anima segna il tuo vero inizio di vita Anche se non ne comprendi il motivo... e all'apparenza è folle, per la prima volta percepisci qualcosa di strano in ciò che ti hanno insegnato o in quello in cui hai creduto. :oops: Quello è il primo istante, LA SCINTILLA tramite la quale L'ANIMA (TU) cerca di comprendere davvero CHI SEI... e soprattutto IL VERO MOTIVO PER CUI…
  • Risveglio dell'anima: sintomiIl risveglio dell'anima: i sintomi che possono favorire l'inizio di un percorso interiore personale sono molteplici. Si parla molto di risveglio dell'anima e abbiamo sempre detto che solo chi l'ha sperimentato può comprendere davvero, perché se no rimarrebbero solo chiacchiere. Sulla base dell'esperienza con altre persone, cosa è che favorisce il risveglio dell'anima?   Il risveglio dell'anima: certi sintomi lo evidenziano Emergono una serie di casistiche interessanti, che per quanto siano soltanto indicative, enfatizzano il fatto che l'anima a un certo istante della vita non riesce più a sopportare le menzogne della realtà in cui è incarnata. Con RISVEGLIO ci…
  • La favola del peccato originaleQuando andavo a catechismo, mi raccontarono del peccato originale. Ricordo che la prima domanda che mi feci pur essendo una bambino fu: "Dio non ha ancora perdonato?". Quando si scrivono articoli di questo genere si rischia di scatenare il putiferio e quindi senza voler scandalizzare nessuno, fornirò anche degli spunti oggettivi per mostrare tutta una serie di contraddizioni ... che potrai anche verificare per conto tuo. Ognuna/o vedrà se è pronto/a per vedere. L'importante è che tu sia aperta/o, senza prendere posizioni per dogmatismo o per partito preso personale... perché tali modi non portano a nulla. La storia con i…

Lascia una risposta

La tua mail non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono contrassegnati da *